Perdonare i genitori per come ci hanno cresciuti - Pagina 5

Discussione iniziata da maallorachesifa il 12-08-2020 - 63 messaggi - 3392 Visite

Like Tree83Likes
  1. maallorachesifa maallorachesifa è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 906 Membro dal Feb 2012
    Località Germania
    #41

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Melite Visualizza Messaggio
    Credo che in pochi possano dire di avere un ottimo rapporto con i propri genitori, nonostante questo li si ama. Quindi mi sento di dire che anche loro amano i figli, nonostante tutto, ed anche che la condanna serve a poco. Come dice Isolda, se una persona si realizza o meno, dipende in larga parte da sé stesso, inutile e infruttuoso incolpare altri. Poi per carità, ci saranno situazioni gravi di abusi, ma non mi pare questo il caso.
    Tralasciando il fatto che non hai centrato il focus del post... vedo che, come hai avuto modo di ribadire più e più volte in maniera molto chiara nei tui commenti del thread"L'importanza di essere belli" nella sezione tutto sull'amore, dai la colpa in larga parte ai genitori per la mancanza di strumenti dei trentenni, non te lo spieghi in altri modo. Parole tue.


     
  2. maallorachesifa maallorachesifa è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 906 Membro dal Feb 2012
    Località Germania
    #42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Melite Visualizza Messaggio
    Si può anche prendere in mano la propria vita senza per questo aspettare la morte dei genitori, eh.
    Davvero?
     
  3. L'avatar di Melite

    Melite Melite è offline SeniorMessaggi 8,359 Membro dal Oct 2017 #43

    Predefinito

    Credevo che ci fossimo accordate per una pacifica convivenza, ovvero ignorandoci.

    Scrivo solo per comunicarti che non mi interessa rispondere alle tue domande incalzanti, puoi evitare di commentarmi in questi toni, dunque.

    Buon proseguimento 😊
    IsoldaCoeurDAnge likes this.

    La buona educazione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri.

    (Mark Twain)



     
  4. maallorachesifa maallorachesifa è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 906 Membro dal Feb 2012
    Località Germania
    #44

    Predefinito

    Il mio davvero al tuo commento è una domanda incalzante? Per me la situazione è più che pacifica, mi spiace che vedi non pace dove non c'è. In più le relazioni sono fatte da due persone, tu mi hai detto in un commento pubblico che mi avresti ignorata, liberissima di farlo. Ti sei accordata da sola dato che io non l'ho mai affermato e non capisco perchè dovrei ignorarti. Non ne vedo proprio il motivo. Rispetto la tua decisione ma se voglio scrivere un commento dove non scrivo nulla di male e porto rispetto lo scrivo
    Ultima modifica di maallorachesifa; 09-09-2020 alle 17:55
     
  5. maallorachesifa maallorachesifa è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 906 Membro dal Feb 2012
    Località Germania
    #45

    Predefinito

    Con questi toni dici. Scusa ma io non capisco perchè non puoi semplicemente accettare che sei responsabile delle parole che tu scrivi. Se scrivi una frase così netta seguita da una virgola ed un eh. Cosa ti aspetti come risposta? E soprattutto perchè vedi non pace dove non c'è? Dovresti ringraziarmi oltretutto che ti faccio notare alcuni tuoi difetti, del resto tu non è che ti risparmi con gli altri e può anche essere giusto così. Magari non ti rendi conto del tuo atteggiamento perchè altri non hanno il coraggio o la voglia di farti notare certe cose. Quindi non capisco perchè mi rispondi così. Non comprendo cosa ti aspetti. Sei come gli altri, niente due pesi due misure, non è che ti puoi permettere di essere acida e poi pretendere che gli altri non adottino con te (non con gli altri) lo stesso stile comunicativo. E mi riferisco al davvero / eh, non di certo all'altro commento che è un tentativo di normale scambio. Che ne so si mi potevi rispondere si perche/no perche/ si effettivamente ho cambiato idea/ non ho cambiato idea ti sei spiegata male perchè/ ecc ecc... Sarebbe stato uno scambio. Ti invito a non veder marcio dove non c'è.
    cavalletto likes this.
    Ultima modifica di maallorachesifa; 09-09-2020 alle 18:12
     
  6. L'avatar di cavalletto

    cavalletto cavalletto è offline BannedMessaggi 4,031 Membro dal Dec 2016
    Località sei di Cinisello se...
    #46

    Predefinito

    Più che il coraggio la voglia.
    Va compatita oramai.
     
  7. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline MasterMessaggi 29,436 Membro dal Aug 2010 #47

    Predefinito

    Mallora posso chiederti quanti anni hai?
    Campionessa
    Megatorneo Panamandiano
    Covid - 19

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  8. L'avatar di Maurice78

    Maurice78 Maurice78 è offline Super ModeratorMessaggi 5,727 Membro dal May 2016 #48

    Predefinito

    Trovate piuttosto la voglia di evitare provocazioni, finitela qui e piuttosto ignoratevi.
    Tornate in topic
    Melite and Azzy like this.
    Sic pesto creatus est
     
  9. maallorachesifa maallorachesifa è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 906 Membro dal Feb 2012
    Località Germania
    #49

    Predefinito

    Rabe, ho l'età sufficiente per rimettere a posto le persone che fanno i galletti, indisturbati, e per capire che mettere le persone davanti alla propria coscienza e a una verità di cui forse non si sono accorti le può solo, dopo un iniziale ridimensionamento ragionato, far crescere e migliorare. Non siamo forse al mondo per migliorare e far migliorare gli altri, maestrine comprese? Secondo me si. Il rancore e l'ignorarsi non sono costruttivi. Poi il tatto a chi ha tatto e le altre forme a chi usa altre forme con te. È con l'esempio che si capiscono le cose.
    Ultima modifica di maallorachesifa; 10-09-2020 alle 16:40
     
  10. ipazia73 ipazia73 è offline Super ApprendistaMessaggi 561 Membro dal Jun 2012 #50

    Predefinito

    Io tempo fa ho fatto un sogno in cui perdonavo mia madre... Mi ha fatto un bene enorme.. Un grande sollievo.
    È vero che diventando madre è più facile perdonare ma non credo sia quello... È più la consapevolezza adulta della estrema difficoltà della vita. Di quanto è facile fare errori, di quanto è difficile essere felici.
    Si inizia ad accettare le proprie incapacità, limiti e difetti...
    Il macigno più grande per me è stata l'infelicità dei miei genitori. Forse li avrei preferiti separati ma più sereni. Se penso che una certa fetta della società insegna il sacrificio, il tenere a tutti i costi unità la famiglia.. Non si insegna ad essere felici