Piccolo sfogo

Discussione iniziata da Megadir il 31-05-2019 - 4 messaggi - 321 Visite

Like Tree2Likes
  • 1 Post By Megadir
  • 1 Post By norge
  1. Megadir Megadir è offline Messaggi 1 Membro dal May 2019 #1

    Predefinito Piccolo sfogo

    Ciao a tutti. Ho bisogno di sfogarmi e di scrivere nero su bianco i miei sentimenti. Ho superato i 40 ed ho due figli. 15 anni di matrimonio alle spalle. Io ho un carattere aperto. Mio marito all'opposto. È così chiuso in sé stesso che non ha amici e non va d'accordo con la sua famiglia. A mala pena sopporta quei pochi amici che ho io e la mia famiglia. Se potesse eviterebbe sistematicamente di incontrare anche i miei. Se potesse lui vivrebbe in totale isolamento. All'inizio della nostra relazione in realtà non lo avevo percepito così. Avevo anzi apprezzato la sua compostezza e comunque per qualche anno dopo il matrimonio siamo andati d'amore e d'accordo. Lui per me c'era. Ed io per lui. Dopo circa 3 anni di matrimonio le cose sono iniziate a cambiare. La sua chiusura verso il mondo esterno si è ampliata, ed ha cominciato a fagocitare anche me. È sempre in casa, non esce mai. È tollerante, quello che faccio gli sta bene sempre... Ma io non so mai cosa gli passa per la testa. Le nostre discussioni sono avvenute per cavolate e come fulmini a ciel sereno. Non si esprime mai di fronte a niente, per cui io sono costretta ad andare ad interpretazione, salvo poi ritrovarmi con un pazzo che di punto in bianco esplode e mi tratta malissimo. Io non so mai da cosa derivano questi scatti, e non so mai come si risolvono. Perché poi passano giorni in cui sta nero e non dice neanche buongiorno... Fin quando non sbollentisce la rabbia. E allora si ricomincia come se nulla fosse successo. Vietato assolutamente tirare fuori il discorso anche se per qualche anno ci ho provato... Ma se uno parla e di fronte ha una persona che sta in silenzio totale..... Come si fa? . E così, anno dopo anno, abbiamo creato dei muri invalicabili. Non si ride più, non si condivide più niente. Comincio a non sopportare più l'idea di stare a casa quando c'è lui. E lui sta a casa più di me visto che io lavoro molte più ore. Praticamente mi invento spese necessarie e urgenti tutti i giorni pur di trovare un po'di aria al di fuori delle mura di casa. Mi sento sola. Vuota. Spenta. Non amata. Non apprezzata. Non desiderata. Ho provato a parlarci. Lo ho portato ad una seduta di psicoterapia di coppia ma si rifiuta di tornarci una seconda volta. Ne sono rimasta tanto delusa perché io speravo tanto che con l'aiuto di un professionista saremmo riusciti ad aprire il nostro cuore. Ora il suo rifiuto, per il quale non sa darmi una motivazione se non un generico "non me la sento" mi ha gettato nello sconforto. Perché io sono ridotta l'ombra di me stessa. Sono a pezzi. Se potessi esprimere un desiderio direi di voler chiudere la porta e ricominciare da zero. Ma ho due figli. E sono spaventata per loro. Ho paura. Perché, spero di sbagliare, conosco mio marito come una persona rancorosa, che non guarderebbe in faccia neanche i figli pur di far del male a me. E poi... Se si rifiuta di parlare con me adesso come posso aspettarmi che parlerebbe con me dopo? Datemi stratagemmi per continuare a farmi andare bene questa situazione.... Per chi se lo chiede.... Non ho un altro, non ho mai tradito mio marito. E a sentire lui noi non abbiamo alcun problema, il nostro matrimonio è perfetto, e anche su quello che io ho detto alla psicoterapeuta davanti a lui è sceso il silenzio.... Se provo a parlarne le uniche parole che articola sono.... "non lo so"


    norge likes this.
     
  2. L'avatar di norge

    norge norge è offline Super FriendMessaggi 5,083 Membro dal Jan 2019 #2

    Predefinito

    Guarda hai fatto la foto di una persona che anche io ho conosciuto così( era il rapporto di un mio familiare identico a quello da te descritto).Lui una persona fredda , rancoroso, subdola, vendicativa. Molto musona in famiglia. Non sapeva mai che aveva manco rispondeva se glielo chiedevi... Dal fuori padre e marito perfetto poi si scopre che aveva un entourage di donne( ma non rapporti sani... ).Purtroppo queste persone sono instabili socialmente e affettivamente. Alla fine si é in balia dei loro umori e alla fine affossano la tua autostima.Fossi in te penserei a me stessa. Non devi sopportare devi vivere la vita. Forse non sarà una passeggiata lasciarlo ma é la tua vita e quella dei tuoi figli. I tuoi figli meritano di vedere una madre serena. Ci soffriranno in una situazione simile anche indirettamente.Questo è il mio consiglio, mi spiace per quello che stai passando. Ovviamente tu a differenza mia lo stai vivendo sulla tua pelle ed è diverso essere in prima linea credo.Ti auguro di trovare la serenità ma soprattutto la forza per te e per i tuoi figli: per loro sarai una splendida madre !!!
    silentnight likes this.
    Ultima modifica di norge; 01-06-2019 alle 20:47
     
  3. L'avatar di Navigatore1

    Navigatore1 Navigatore1 è online Super FriendMessaggi 5,704 Membro dal Apr 2015
    Località Torino
    #3

    Predefinito

    E' da capire se lui è così perchè è deluso dalla vita matrimoniale oppure se è insoddisfatto di se stesso, dei traguardi personali raggiunti etc.
    Secondo me dovreste ritagliare dei momenti per voi due con uno svago, dove si possa tornare a dimenticare la routine quotidiana
     
  4. Danyla Danyla è offline JuniorMessaggi 1,014 Membro dal Sep 2016 #4

    Predefinito

    Cara Megadir, è una situazione molto complicata e complessa la tua. Ti capisco benissimo, anche se io ho avuto una situazione diversa. Non credo esista comunque una soluzione per voi. Lui ha rifiutato tutto ciò che gli hai proposto, e non riconosce nessun problema. Ma il problema c'è e ti sta spegnendo piano piano. So ora che quello che ti propongo non vorresti farlo, ma io sono per la separazione in questi casi. E' quel che ho fatto anche io, arrivandoci dopo anni, perchè non volevo ammettere che il mio matrimonio fosse finito. E' vero ora che io non avevo scelta, ma quando l'ho fatto non lo sapevo. Mi spiego: il nostro era un bel matrimonio finchè lui non è cambiato completamente (ma a poco a poco) quando dopo oltre 20 anni di matrimonio felice è morta sua madre. Era diventato diverso, strano. Non più l'uomo che avevo sposato. Comunque ha cominciato a non stare mai in casa, per lavoro diceva. Ed era in parte vero, ma si è scoperto che aveva un'altra che poi aveva lasciato. Ma diceva bugie in continuazione, ai miei figli, a me, non si poteva parlare più con lui, non c'era più condivisione, e piano piano mi sono accorta che spendevo per la famiglia solo io. Comunque non era più la persona che avevo conosciuto. Così all'ultima bugia data l'ho cacciato via di casa. E finalmente l'aria non si tagliava più con il coltello, i figli erano tornati sereni. Poi con il tempo ho saputo che ha speso tutta l'eredità di sua madre (che aveva in un conto suo per un motivo bancario che non sto qui a raccontare) e che aveva chiesto anche soldi a mio fratello, di cui io non ho mai visto un euro, pregandolo di non dirmelo e non restituendoglieli mai. Insomma ancora adesso non so cosa abbia fatto con quei soldi. Ma ci ha lasciato con il mio solo stipendio. Penso sia bipolare, perchè suo fratello ne soffre in maniera grave, che è una malattia che può manifestarsi anche in età avanzata a seguito di un trauma grave (la morte di sua madre). Sta di fatto che io adesso vivo tranquilla, senza una persona perennemente arrabbiata in casa che oltretutto rovinava l'atmosfera serena e armoniosa che si respira adesso in casa con i figli. Come ho detto è una storia diversa, ma di sicuro quel che ho capito è che non c'è serenità e armonia nella tua casa con i tuoi figli e per quel che posso dire per mia esperienza, non solo tu, ma anche i tuoi hanno bisogna di tranquillità e di vedere una mamma che non è spenta e che è felice di vivere. Di questo passo, continuando a cercare di farti andare giù tuo marito, o troverai un uomo e ti farai un amante (io non l'ho mai avuto, ma la tentazione c'è stata) o sbotterai, o ti spegnerai sempre più. E i tuoi figli non meritano di vedere un padre taciturno e una madre che sembra viva ma è morta dentro. Quale educazione, quale esempio darai loro? Di sopportare e di morire piano piano? Che il matrimonio o l'unione tra due persone deve continuare per amore loro, anche così? Sono sicura che nessun figlio direbbe a sua madre di spegnersi per stare con un uomo che sembra non amarla, o che non fa nulla per farla felice.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]