Poesie di diversi autori - Pagina 12

Discussione iniziata da Favolak il 14-02-2008 - 295 messaggi - 29797 Visite

Like Tree124Likes
  1. L'avatar di ilpoetatriste

    ilpoetatriste ilpoetatriste è offline PrincipianteMessaggi 33 Membro dal Dec 2020 #111

    Predefinito

    Passa radiosa, come la notte tersa Lord ByronPassa radiosa, come la notte tersa
    dai cieli stellati;
    il meglio del buio e del fulgore
    si incontra nei suoi occhi
    addolciti a quella tenera luce
    che il cielo nega allo sforzo del giorno.
    Un’ombra in più, un raggio in meno, avrebbero
    in parte guastato la grazia senza nome
    che si posa sui capelli neri
    o illumina il volto con dolcezza,
    dove pensieri limpidi
    svelano pura e preziosa dimora.
    Su quella guancia, sopra quella fronte serena
    sorrisi e colori parlano di pacifici giorni,
    di un intelletto in armonia con tutto,
    di un cuore che ama innocente.
    norge likes this.


     
  2. L'avatar di ilpoetatriste

    ilpoetatriste ilpoetatriste è offline PrincipianteMessaggi 33 Membro dal Dec 2020 #112

    Predefinito

    Non piangete, insetti
    gli amanti, persino le stelle
    devono separarsi.
    Kobayashi Issa
     
  3. L'avatar di ilpoetatriste

    ilpoetatriste ilpoetatriste è offline PrincipianteMessaggi 33 Membro dal Dec 2020 #113

    Predefinito

    I giorni, i mesi Diego Valeri


    I giorni, i mesi, gli anni
    dove mai sono andati?
    Questo piccolo vento
    che trema alla mia porta,
    uno a uno, in silenzio,
    se li è portati via.
    Questo piccolo vento
    foglia a foglia mi spoglia
    dell’ultimo mio verde
    già spento. E così sia.
    Ultima modifica di ilpoetatriste; 14-12-2020 alle 22:02
     
  4. IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è offline BannedMessaggi 12,259 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #114

    Predefinito

    Ma che bel thread,complimenti!😊
     
  5. L'avatar di norge

    norge norge è offline MasterMessaggi 33,030 Membro dal Jan 2019 #115

    Predefinito

    Mi è nota questa strada
    e mi è nota questa casetta bassa,
    la paglia azzurra dei cavi
    si è rovesciata sulla finestra.

    Furono anni di pesanti calamità,
    furono anni di forze turbolente, folli.
    Io ricordavo l’infanzia in campagna,
    ricordavo l’azzurro della campagna.

    Non cercavo né la gioia né la pace,
    conoscevo questa gloria vana.
    Ma ora, come chiudo gli occhi,
    vedo soltanto la casa paterna.

    Vedo il giardino nelle azzurre gocce,
    sommessamente l’autunno si è appoggiato alla siepe.
    Nelle verdi braccia reggono i tigli
    lo schiamazzo ed il cinguettio degli uccelli.

    Ho amato questa casa di legno,
    nelle travi si intiepidiva una crepa minacciosa,
    la nostra stufa in modo strano e crudele
    urlava nella notte piovosa.

    La voce potente ed il singulto tonante,
    come su qualcuno perduto, vivo.
    Che cosa vedeva, cammello di mattoni,
    nell’ululato piovoso?
    Di certo vedeva paesi lontani,
    il sogno di un tempo altro e fiorito,
    le sabbie dorate dell’Afganistan
    e la nebbia di cristallo di Buchara.

    Ah, anche io conosco questi luoghi,
    ho percorso lì un cammino non piccolo,
    solo più vicino al paese natale
    vorrei ora volgermi.

    Ma si è spento quel tenero torpore,
    tutto si è dissolto nel fumo azzurro.
    Pace a te, paglia campestre,
    pace a te, casa di legno.

    S.Esenin
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  6. L'avatar di norge

    norge norge è offline MasterMessaggi 33,030 Membro dal Jan 2019 #116

    Predefinito

    C’è una vita a tutti visibile,
    e ce n’è un’altra
    che appartiene solo a noi,
    di cui nessuno sa nulla.

    Ognuno di noi
    ha la propria “no man’s land”
    in cui è totale padrone di sé stesso.
    Ciò non significa affatto che,
    dal punto di vista dell’etica,
    una sia morale e l’altra immorale;
    l’una sia lecita l’altra illecita.

    Semplicemente l’uomo
    di tanto in tanto
    sfugge a qualsiasi controllo,
    vive nella libertà e nel mistero.
    (Nina Berberova)
    Antasia likes this.
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  7. L'avatar di ilpoetatriste

    ilpoetatriste ilpoetatriste è offline PrincipianteMessaggi 33 Membro dal Dec 2020 #117

    Predefinito

    "Quando io sono morta" Christina Rossetti


    Quando io sono morta, mio carissimo,
    non cantare canzoni tristi per me;
    non piantare rose alla mia testa
    nè ombroso albero di cipresso:
    sia la verde erba su di me
    con acquazzoni e gocce di rugiada umida;
    e se tu vuoi, ricorda
    e se tu vuoi, dimentica.
    Io non vedrò le ombre,
    non sentirò la pioggia;
    non udirò l’usignolo
    cantare come se fosse addolorato:
    e sognando durante il il crepuscolo
    che nè sorge nè tramonta,
    per caso possa ricordare
    e per caso possa dimenticare.
    Antasia likes this.
     
  8. L'avatar di ilpoetatriste

    ilpoetatriste ilpoetatriste è offline PrincipianteMessaggi 33 Membro dal Dec 2020 #118

    Predefinito

    "Fantasia" John Keats

    Lascia sempre vagare la fantasia,
    È sempre altrove il piacere:
    E si scioglie, solo a toccarlo, dolce,
    Come le bolle quando la pioggia picchia;
    Lasciala quindi vagare, lei, l’alata,
    Per il pensiero che davanti ancor le si stende;
    Spalanca la porta alla gabbia della mente,
    E, vedrai, si lancerà volando verso il cielo.
    Minsc likes this.
     
  9. L'avatar di ilpoetatriste

    ilpoetatriste ilpoetatriste è offline PrincipianteMessaggi 33 Membro dal Dec 2020 #119

    Predefinito

    "Le stagioni umane" John Keats

    Quattro stagioni fanno intero l’anno,
    quattro stagioni ha l’animo dell’uomo.
    Egli ha la sua robusta Primavera
    quando coglie l’ingenua fantasia
    ad aprire di mano ogni bellezza;
    ha la sua Estate quando ruminare
    il boccone di miel primaverile
    del giovine pensiero ama perduto
    di voluttà, e così fantasticando,
    quanto gli è dato approssimarsi al cielo;
    e calmi ormeggi in rada ha nel suo Autunno
    quando ripiega strettamente le ali
    pago di star così a contemplare
    oziando le nebbie, di lasciare
    le cose belle inavvertite lungi
    passare come sulla siglia un rivo.
    Anche ha il suo Inverno di sfiguramento
    pallido, sennò forza gli sarebbe
    rinunciare alla sua mortal natura.
    Minsc and IsoldaCoeurDAnge like this.
     
  10. IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è offline BannedMessaggi 12,259 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #120

    Predefinito

    Proprio delle 4 stagioni parlavo ieri.