Poesie di diversi autori - Pagina 20

Discussione iniziata da Favolak il 14-02-2008 - 294 messaggi - 28562 Visite

Like Tree124Likes
  1. apive apive è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 3,682 Membro dal Dec 2016 #191

    Predefinito

    Non ti piace? Chissà perché, me l'immaginavo...

    Pensa che la usavo come dichiarazione d'amore al liceo...


     
  2. Tempestaperfetta Tempestaperfetta è offline JuniorMessaggi 1,528 Membro dal Mar 2019 #192

    Predefinito

    LE GOLOSE di Guido Gozzano

    Io sono innamorato di tutte le signore
    che mangiano le paste nelle confetterie.

    Signore e signorine –
    le dita senza guanto –
    scelgon la pasta. Quanto
    ritornano bambine!

    Perché nïun le veda,
    volgon le spalle, in fretta,
    sollevan la veletta,
    divorano la preda.

    C’è quella che s’informa
    pensosa della scelta;
    quella che toglie svelta,
    né cura tinta e forma.

    L’una, pur mentre inghiotte,
    già pensa al dopo, al poi;
    e domina i vassoi
    con le pupille ghiotte.

    un’altra – il dolce crebbe –
    muove le disperate
    bianchissime al giulebbe
    dita confetturate!

    Un’altra, con bell’arte,
    sugge la punta estrema:
    invano! ché la crema
    esce dall’altra parte!

    L’una, senz’abbadare
    a giovine che adocchi,
    divora in pace. Gli occhi
    altra solleva, e pare

    sugga, in supremo annunzio,
    non crema e cioccolatte,
    ma superliquefatte
    parole del D’Annunzio.

    Fra questi aromi acuti,
    strani, commisti troppo
    di cedro, di sciroppo,
    di creme, di velluti,

    di essenze parigine,
    di mammole, di chiome:
    oh! le signore come
    ritornano bambine!

    Perché non m’è concesso –
    o legge inopportuna! –
    il farmivi da presso,
    baciarvi ad una ad una,

    o belle bocche intatte
    di giovani signore,
    baciarvi nel sapore
    di crema e cioccolatte?

    Io sono innamorato di tutte le signore
    che mangiano le paste nelle confetterie.
    norge and Mielezenzero like this.
     
  3. L'avatar di Mielezenzero

    Mielezenzero Mielezenzero è offline SeniorMessaggi 8,501 Membro dal May 2017 #193

    Predefinito

    E l' amore guardò il tempo e rise
    Luigi Pirandello


    E l' amore guardò il tempo e rise,
    perché sapeva di non averne bisogno.

    Finse di morire per un giorno,
    e di rifiorire alla sera,
    senza leggi da rispettare.

    Si addormentò in un angolo di cuore,
    per un tempo che non esisteva.

    Fuggì senza allontanarsi,
    ritornò senza essere partito,
    il tempo moriva e lui restava.
     
  4. L'avatar di IsoldaCoeurDAnge

    IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è online SeniorMessaggi 12,226 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #194

    Predefinito

    AMORE SENZA FINE - Rabindranath Tagore

    Sembra che ti abbia amato in innumerevoli modi, innumerevoli volte…
    nella vita dopo la vita, ripetutamente, sempre.
    Il mio cuore incantato ha creato e ricreato la collana delle canzoni,
    che hai accettato in dono e hai messo attorno al tuo collo a modo tuo,
    nella vita dopo la vita, ripetutamente, sempre.
    Ogni qualvolta odo vecchie cronache d’amore, è un’annosa pena,
    l’antica storia di trovarci lontani l’uno dall’altro o insieme.

    Quando mi perdo nel mio passato, alla fine tu emergi da esso,
    rivestita della luce di una stella polare,attraverso le ombre del tempo.
    Diventi un’immagine di ciò che è impossibile dimenticare.
    Tu ed io abbiamo galleggiato qui sul ruscello che ci porta con sé dalla fonte.
    L’amore reciproco, nel cuore del tempo.

    Abbiamo giocato insieme a milioni di amanti,
    abbiamo condiviso la stessa timida dolcezza dell’incontro,
    le stesse penose lacrime di addio,
    antico amore ma in forme che si rinnovano di continuo.

    Oggi questo amore trabocca ai tuoi piedi, ha trovato la sua fine in te.
    L’amore di tutta una vita: gioia universale, dolore universale, vita universale.
    Si fondono con il nostro i ricordi di tutti gli amori -
    e le canzoni dei poeti di tutti i tempi.
    Chi sei tu,stella ardente,che hai illuminato le mie notti?
     
  5. L'avatar di norge

    norge norge è online MasterMessaggi 32,861 Membro dal Jan 2019 #195

    Predefinito

    Ode al cane Pablo Neruda

    Il cane mi domanda
    ed io non rispondo.
    Salta, corre pei campi e mi domanda
    senza parlare
    ed i suoi occhi
    son due domande umide, due fiamme
    liquide interroganti
    ed io non rispondo,
    non rispondo perché
    non so e nulla posso dire.

    In mezzo ai campi andiamo
    uomo e cane.

    Luccicano le foglie come
    se qualcuno
    le avesse baciate
    ad una ad una,
    salgono dal suolo
    tutte le arance
    a collocare
    piccoli planetari
    in alberi rotondi
    come la notte e verdi,
    ed uomo e cane andiamo
    fiutando il mondo, scuotendo il trifoglio,
    pei campi del Cile,
    fra le limpide dita di settembre.
    Il cane si arresta,
    corre dietro api,
    salta l’acqua inquieta,
    ascolta lontanissimi
    latrati,
    orina su una pietra
    e porta la punta del suo muso
    a me, come un regalo.
    Tenera impertinenza
    per palesare affetto!
    E fu a quel punto che mi chiese,
    con gli occhi,
    perché ora è giorno,
    perché verrà la notte,
    perché la primavera
    non portò nel suo cesto
    nulla
    per cani vagabondi,
    ma inutili fiori,
    fiori ed ancora fiori.
    Questo mi chiede
    il cane
    ed io non rispondo.

    Andiamo avanti,
    uomo e cane, appaiati
    dal mattino verde,
    dall’eccitante vuota solitudine
    in cui solo noi
    esistiamo,
    questa coppia di un cane rugiadoso
    ed io poeta del bosco,
    perché non esistono
    uccelli o fiori nascosti,
    ma profumi e gorgheggi
    per due compagni,
    per due cacciatori compagni:
    un mondo inumidito
    dalle distillazioni della notte,
    un tunnel verde e poi
    una prateria,
    una raffica di vento aranciato,
    il sussurro delle radici,
    la vita che cammina,
    respira, cresce,
    e l’antica amicizia,
    la gioia
    d’esser cane e d’esser uomo
    tramutata
    in un solo animale
    che cammina movendo
    sei zampe
    ed una coda
    con rugiada
    Melite likes this.
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  6. L'avatar di IsoldaCoeurDAnge

    IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è online SeniorMessaggi 12,226 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #196

    Predefinito

    ACCAREZZAMI-Alda Merini

    Accarezzami, amore
    ma come il sole
    che tocca la dolce fronte della luna.
    Non venirmi a molestare anche tu
    con quelle sciocche ricerche
    sulle tracce del divino.
    Dio arriverà all’alba
    se io sarò tra le tue braccia.
    Chi sei tu,stella ardente,che hai illuminato le mie notti?
     
  7. L'avatar di IsoldaCoeurDAnge

    IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è online SeniorMessaggi 12,226 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #197

    Predefinito

    HO BISOGNO DI SENTIMENTI -Alda Merini

    Io non ho bisogno di denaro,
    Ho bisogno di sentimenti,
    di parole, di parole scelte sapientemente,
    di fiori detti pensieri,
    di rose dette presenze,
    di sogni che abitino gli alberi,
    di canzoni che facciano danzare le statue,
    di stelle che mormorino all’ orecchio degli amanti.
    Ho bisogno di poesia,
    questa magia che brucia la pesantezza delle parole,
    che risveglia le emozioni e dà colori nuovi.


    La mia poesia è alacre come il fuoco
    trascorre tra le mie dita come un rosario
    Non prego perché sono un poeta della sventura
    che tace, a volte, le doglie di un parto dentro le ore,
    sono il poeta che grida e che gioca con le sue grida,
    sono il poeta che canta e non trova parole,
    sono la paglia arida sopra cui batte il suono,
    sono la ninnanànna che fa piangere i figli,
    sono la vanagloria che si lascia cadere,
    il manto di metallo di una lunga preghiera
    del passato cordoglio che non vede la luce.
    Chi sei tu,stella ardente,che hai illuminato le mie notti?
     
  8. L'avatar di norge

    norge norge è online MasterMessaggi 32,861 Membro dal Jan 2019 #198

    Predefinito

    ​Profumo esotico
    Quando, ad occhi chiusi, in una calda sera d’autunno,
    respiro l’odore del tuo seno ardente,
    vedo svolgersi spiagge felici
    nei fuochi abbaglianti d’un sole monotono;
    è un’isola indolente dove la natura mostra
    alberi strani e frutti saporiti,
    uomini dal corpo snello e vigoroso,
    donne dallo sguardo schietto ch’è un incanto.

    Sulla scia del tuo odore vado verso climi affascinanti,
    verso un porto stipato d’alberature e di vele
    ancora affaticate dai flutti del mare,
    mentre il profumo di verdi tamarindi,
    che circola nell’aria gonfia le mie narici
    e si fonde nella mia anima col canto dei marinai.

    Charles Baudelaire
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  9. L'avatar di norge

    norge norge è online MasterMessaggi 32,861 Membro dal Jan 2019 #199

    Predefinito

    Vi è un piacere nei boschi inesplorati
    (George Gordon Byron)

    Vi è un piacere nei boschi inesplorati
    e un’estasi nelle spiagge deserte,
    vi è una compagnia che nessuno può turbare
    presso il mare profondo,
    e una musica nel suo ruggito;
    non amo meno l’uomo ma di più la natura
    dopo questi colloqui dove fuggo
    da quel che sono o prima sono stato
    per confondermi con l’universo e lì sentire
    ciò che mai posso esprimere
    né del tutto celare.
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)
     
  10. L'avatar di norge

    norge norge è online MasterMessaggi 32,861 Membro dal Jan 2019 #200

    Predefinito

    Il testamento di un albero
    (Trilussa)

    Un Albero di un bosco
    chiamò gli uccelli e fece testamento:
    – Lascio i fiori al mare,
    lascio le foglie al vento,
    i frutti al sole e poi
    tutti i semi a voi.
    A voi, poveri uccelli,
    perché mi cantavate le canzoni
    nella bella stagione.
    E voglio che gli sterpi,
    quando saranno secchi,
    facciano il fuoco per i poverelli.
    Però vi avviso che sul mio tronco
    c’è un ramo che dev’essere ricordato
    alla bontà degli uomini e di Dio.
    Perché quel ramo, semplice e modesto,
    fu forte e generoso: e lo provò
    il giorno che sostenne un uomo onesto
    quando ci si impiccò.
    " Non parlare mai di Amore e Pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocefisso !" ( Jim Morrison)


    " Gli animali non si preoccupano del Paradiso o dell'Inferno. Nemmeno io, forse è per questo che andiamo d'accordo. " ( Charles Bukowski)