E' possibile cambiare vita? (Lavoro, famiglia, disastri..)

Discussione iniziata da Bilancinaclass il 04-09-2017 - 8 messaggi - 1022 Visite

Like Tree11Likes
  • 3 Post By Bilancinaclass
  • 1 Post By Sylvia75
  • 3 Post By Gershwin
  • 2 Post By PamPam86
  • 2 Post By Marcioindanimarca
  1. Bilancinaclass Bilancinaclass è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 11 Membro dal Aug 2017 #1

    Predefinito E' possibile cambiare vita? (Lavoro, famiglia, disastri..)

    Ciao a tutti,in anticipo voglio ringraziare chiunque sarà così gentile da aiutarmi.
    Sono una ragazza di 25 anni, e.. sono sola.
    Mio padre ha lasciato casa qualche anno fa, dimenticando moglie e figlie (non che facesse una grande differenza la sua presenza in casa). Mia madre è una donna dalla quale, purtroppo, c'è poco per non dire niente, da stimare.
    Ho avuto una relazione di sette anni, in cui ho dato tutto il mio cuore, tutta me stessa..ma non è stato abbastanza per lui e dopo aver versato tutte le mie lacrime l'ho dovuto lasciare, anche se lo amavo moltissimo e questa scelta mi ha devastata. Mentre lui... Lui mi ha sostituita subito.
    Ho intrapreso gli studi grazie a mio nonno, l'unico che finora nella vita ha dimostrato di volermi bene davvero finanziando ogni spesa universitaria.
    La mia vita sociale è disastrosa.. Tra amicizie rivelatasi da quattro soldi e poche conoscenze, vivo in una solitudine perenne.
    Ci sono giorni in cui sogno davvero che possa verificarsi una svolta, e giornate in cui....... Giornate in cui sono così avvilita da pensare che non avrò alcun futuro.
    Vorrei andare via da qui, amo la cultura, i libri, e vorrei visitare altre città.. Sogno di incontrare anche una brava persona con cui costruire una famiglia, ma dopo quella terribile delusione ho il cuore a pezzi e non riesco a lasciarmi andare. Anzi, sola mi sento più protetta.. E non permetto a nessuno di farsi conoscere, nonostante ce ne siano di diversi pretendenti.... Ma mi è mancato l'affetto, il rispetto, qualsiasi forma di signorilità da parte del mio ex....di lui ho solo brutti ricordi.
    Vorrei trasferirmi visto che sono completamente sola nella mia vita.. Ma so che al nord gli affitti sono altissimi e la disoccupazione è alle stelle. Qualcuno può dirmi se si trova in una situazione simile... È possibile cambiare vita?
    Io non ho nemmeno i genitori ad aiutarmi.. e mi servirebbe un parere.


     
  2. Federico40 Federico40 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 63 Membro dal Jul 2017 #2

    Predefinito

    Termina i tuoi studi possibilmente con voti alti e puoi certamente provare a spostarti al Nord come dici. Se intendi Nord italia, a Milano puoi trovare soluzioni senza svenarti con un lavoro da neolaureata. E' del tutto possibile, certo.
     
  3. Bilancinaclass Bilancinaclass è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 11 Membro dal Aug 2017 #3

    Predefinito

    Mi sono laureata a Luglio con votazione 102/110... La facoltà purtroppo non è il massimo, ma non avendo una buona situazione economica ho potuto fare solo scienze dell'educazione.
    Comunque io sono una ragazza che si mette in gioco, non ho nessun problema a svolgere altri lavori per addentrarmi principalmente nel mondo del lavoro....è che ho letto su internet che è sconsigliati stimo trasferirsi senza avere la certezza di un lavoro.
     
  4. Sylvia75 Sylvia75 è offline PrincipianteMessaggi 37 Membro dal Jan 2017 #4

    Predefinito

    Ciao Bilancina,
    effettivamente io ti sconsiglierei di partire senza avere prima un lavoro e magari cercarlo mandando cv ovunque tu veda una posizione che potresti ricoprire.
    In alternativa potresti anche provare una permanenza nel posto dove vorresti trasferirti e cercare un lavoro temporaneo (es. cameriera, commessa in negozio etc) che ti dia modo di incamerare qualcosa mentre cerchi un'occupazione adeguata.
    Molte amiche e amici che conosco l'hanno fatto trasferendosi addirittura a Londra e partendo come camerieri o aiuto cuochi, così hanno potuto mantenersi e esplorare il posto e le opportunità. In seguito hanno trovato un lavoro più allineato con le loro reali competenze/studi, ma trasferirsi prima gli ha dato una cosa molto importante, cioè la familiarità col posto e con la lingua prima di proporsi sul "vero" mercato del lavoro.
    Un'altra amica ha fatto lo stesso a Milano. La cosa furba che ha fatto è frequentare dei corsi di trucco e nail art al di là della sua laurea. Trasferendosi ha iniziato come cameriera ma facendo anche nail art e make up per privati.
    Prendi coraggio perché è assolutamente possibile cambiare la tua vita, sei appena agli inizi! Solo cerca di avere un minimo di piano
    Marcioindanimarca likes this.
     
  5. Schnee Schnee è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 492 Membro dal Oct 2016
    Località Nord
    #5

    Predefinito

    Ce la puoi fare senza problemi, non capisco neanche che senso abbia domandarlo.
     
  6. Gershwin Gershwin è offline SeniorMessaggi 14,626 Membro dal Jan 2013
    Località Petorrea Del Nord - Petoria Ovest
    #6

    Predefinito

    Detto da te...
    Ducatista Fashionista!
     
  7. L'avatar di PamPam86

    PamPam86 PamPam86 è offline JuniorMessaggi 1,246 Membro dal Jul 2010
    Località Veneto
    #7

    Predefinito

    Oppure potresti fare la ragazza alla pari all'estero, una mia amica ad esempio lo ha fatto in Australia.
    A pensar male si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca
     
  8. L'avatar di Marcioindanimarca

    Marcioindanimarca Marcioindanimarca è offline JuniorMessaggi 2,088 Membro dal Mar 2017 #8

    Predefinito

    Questa sarebbe un'ottima soluzione.
    L'ex di un mio amico l'ha fatta in Irlanda, ha trovato lavoro lì e ora lavora con la Apple.
    Anche se non dovessi essere altrettanto fortunata, avresti comunque un'esperienza in più da inserire nel CV.
    Purtroppo saprai già che la laurea in sé, a parte rare eccezioni, da sola non basta.
    Dal momento che non hai nulla da perdere, io rischierei.
    Augurandoti buona fortuna, ti mando anche un abbraccio e una parola di comprensione, ti capisco perfettamente.
    Mio padre non mi ha abbandonata fisicamente, ma per certi aspetti è come se l'avesse fatto dato che non si è mai preoccupato di mantenermi (e no, non sono un'approfittatrice nullafacente a chi sta per scriverlo).
    E mia nonna, che è stata molto simile al tuo nonno e mi ha sempre appoggiata, confortata e sì, finanziata, quest'anno mi ha lasciata.
    È dura.
    Spero che riusciremo a trovare anche noi la chiave di volta.
    Ti abbraccio!
    Pitonessa and Sylvia75 like this.
    "We walk through ourselves, meeting robbers, ghosts, giants, old men, young men, wives, widows, brothers-in-love. But always meeting ourselves." J.J.