La povertà delle relazioni di oggi - Pagina 4

Discussione iniziata da stella.luna il 13-01-2021 - 43 messaggi - 1367 Visite

Like Tree40Likes
  1. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,606 Membro dal Dec 2017 #31

    Predefinito

    @stella.luna vediamo se ho capito bene : tu hai un giro di pseudo amicizie con cui ogni tanto esci ma che poi in concreto non ti chiedono mai come stai e a loro volta non si aprono con te . Devi sempre essere tu a cercarli e a farti avanti ricevedno risposte striminzite e quesì scocciate . Tranquilla , è successo anche a me ... ero giovane e credevo funzionasse così , poi ho capito che a queste persone fregava un cazzen , uscivano solo per passarsi il tempo , oppure addirittura il week end si negavano e mi relegavano a qualche aperitivo durante la settimana modi tappabuco . I discorsi erano molto superficiali , si parlava del più o del meno , ****** insomma e quando si tentava di entrare in discorsi un po’ più profondi e seri cambiavano discorso . Di loro sapevo poco o nulla . Di queste persone non ne è rimasta manco una : questo per farti capire che non erano veri rapporti di amicizia ma solo conoscenze per passare il tempo . Quello che vedo al giorno d’oggi è gente molto chiusa , che fa fatica a instaurare rapporti profondi forse perché l’amicizia è démodé , sopratutto dopo i 30 anni . Non ti guardi intorno ? Sono tutte coppie , ossessionate dal partner e chi non c’è l’ha lo cerca disperatamente quasi come se essere single fosse un handicap
    Minsc likes this.


    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  2. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline Super FriendMessaggi 5,258 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #32

    Predefinito

    Le amicizie vere alla fine dei conti si contano sulle dita di una mano. La maggior parte o sono a senso unico o solo per comodo e anche che dai 100 otterrai sempre 0 in questi casi.
    Tony59 likes this.
    "Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa"

    "Dove l'amore impera, non c'è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l'amore. L'uno è l'ombra dell'altro"

    "Il progresso tecnologico è come dare un'ascia ad un pazzo criminale"

    "Cos’è meglio, nascere direttamente buono, o sconfiggere la tua natura malvagia attraverso un grande sforzo?"

    "Anche nei momenti bui, non possiamo rinunciare alle cose che ci rendono umani"

     
  3. L'avatar di Antasia

    Antasia Antasia è offline JuniorMessaggi 1,365 Membro dal Sep 2020 #33

    Predefinito

    @stella.luna
    Le amicizie vere e autentiche sono davvero poche, e generalmente si stringono in momenti cruciali della vita.
    Alla base di tutto, ci deve essere un collante tra le persone, perchè viceversa non può nascere alcun rapporto, nè tantomeno può essere portato avanti.
    Alcune amicizie sono funzionali a determinati periodi della vita, e quindi hanno una loro scadenza, mentre altre crescono insieme a te, per il semplice fatto che alla base ci sono degli elementi e scopi comuni.
    Nel tuo caso, penso che il rapporto si sia appiattito per il semplice fatto che avete ben poco da dirvi e da darvi. Loro hanno probabilmente raggiunto i loro obiettivi familiari, e non aspirano per il momento ad altro, decidendo di privilegiare il piano familiare, anzichè quello delle amicizie.
    In questi casi consiglio un ricambio, e cercare occasioni di conoscere persone nuove.
    Personalmente posso dirti che nonostante la pandemia in corso, e le relative restrizioni, ho continuato a sentirmi e vedermi con le persone che ho sempre reputato importanti, mentre ho preferito lasciar perdere quei rapporti ormai esauriti verso cui non avevo più interesse.
    "Chi disse preferisco avere fortuna che talento, percepì l'essenza della vita. La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo."

    "Non posso farci nulla: l'idea dell'infinito mi tormenta."

    "Nell'impossibilità di poterci vedere chiaro, almeno vediamo chiaramente le oscurità."
     
  4. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline Super FriendMessaggi 5,258 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #34

    Predefinito

    "Funzionali e a scadenza" non sono amicizie vere in questo caso e non le chiamerei amicizie se si fa tutto a comodo o con scopi opportunistici da parte di entrambi o una delle due parti o solo magari per noia. Non a caso finiscono e ci si perde. Si può instaurare un amicizia vera senza opportunismo e forme di comodo a qualsiasi età con o senza famiglia, bisogna solo volerlo ma non da soli. Non tutti hanno questa volontà e quindi di conseguenza le vere amicizie durature sono poche
    "Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa"

    "Dove l'amore impera, non c'è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l'amore. L'uno è l'ombra dell'altro"

    "Il progresso tecnologico è come dare un'ascia ad un pazzo criminale"

    "Cos’è meglio, nascere direttamente buono, o sconfiggere la tua natura malvagia attraverso un grande sforzo?"

    "Anche nei momenti bui, non possiamo rinunciare alle cose che ci rendono umani"

     
  5. L'avatar di stella.luna

    stella.luna stella.luna è offline Super ApprendistaMessaggi 775 Membro dal Nov 2020 #35

    Predefinito

    Antasia no in realtà trovo le persone abbiano proprio solo di questi rapporti , come se a una certa età la donna non senta più il bisogno di coltivare amicizie o condividere perché magari presa dai figli , dalla casa o dal lavoro , non credo sia un atteggiamento rivolto solo a me ma generale nel vivere le relazioni . Trovo le persone molto chiuse in se stesse e poco disposte a coltivare rapporti profondi
    la-psicolabile and Minsc like this.
     
  6. michelino123 michelino123 è offline JuniorMessaggi 1,674 Membro dal May 2019 #36

    Predefinito

    verso aprile di 1 anno fa, quindi all'inizio della quarantena, avevo riallacciato i rapporti con un paio di amici "virtuali" che avevo conosciuto in passato. ci scrivevamo spesso e parlavamo male della gente che spariva senza motivo e dei finti amici. dopo un paio di mesi non mi hanno più risposto.
    credo che tutti si sentono dalla parte della ragione, tutti definiscono se stessi come amici leali.
    Comunque penso che se una persona non la frequenti fisicamente, l'amicizia tende a svanire entro poco.

    Le amicizie vere e autentiche sono davvero poche, e generalmente si stringono in momenti cruciali della vita.
    Alla base di tutto, ci deve essere un collante tra le persone, perchè viceversa non può nascere alcun rapporto, nè tantomeno può essere portato avanti.
    Alcune amicizie sono funzionali a determinati periodi della vita, e quindi hanno una loro scadenza, mentre altre crescono insieme a te, per il semplice fatto che alla base ci sono degli elementi e scopi comuni.
    la penso così anche io. infatti molte amicizie nascono nell'ambiente lavorativo perchè ci si vede tutti i giorni e quindi il rapporto può continuare anche fuori. E se cambi lavoro, magari questi ex colleghi e amici che sentivi spesso, non li senti più.
    Penso anche che l'età delle amicizie è quella dei 20 anni, a 30 forse hai un paio di migliori amici e stop. Gli altri sono tutti conoscenti perchè ci sono cose più urgenti da pensare come la famiglia che si sta costruendo
    Antasia likes this.
     
  7. L'avatar di la-psicolabile

    la-psicolabile la-psicolabile è offline JuniorMessaggi 1,606 Membro dal Dec 2017 #37

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stella.luna Visualizza Messaggio
    Antasia no in realtà trovo le persone abbiano proprio solo di questi rapporti , come se a una certa età la donna non senta più il bisogno di coltivare amicizie o condividere perché magari presa dai figli , dalla casa o dal lavoro , non credo sia un atteggiamento rivolto solo a me ma generale nel vivere le relazioni . Trovo le persone molto chiuse in se stesse e poco disposte a coltivare rapporti profondi
    Concordo , per le donne dopo i 30 anni sembra che esista solo il compagno o marito e gli eventuali figli se ne hanno . Di tutto il resto non gli frega in ca.zz.o . Anche la strategia di cercare amiche single non funziona . Chi non è fidanzata passa la vita a cercare un eventuale partner e quindi ti usa per uscire ed andare nei locali a caccia e quando ha trovato il ragazzo tanti saluti e chi si è visto si è visto
    Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.
    (John Lennon)
     
  8. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline SeniorMessaggi 8,158 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #38

    Predefinito

    L'ultima generazione di persone socievoli, e' stata quella di persone oggi molto anziane (beyond 80, to speak the truth), in pratica di gente dell' epoca dei miei genitori e dei genitori dei genitori di molti di voi.
    Una volta c' era il luogo comune che gli italiani fossero gente cosi' amichevole e simpatica.... e' ancora vero, se pero' ci si vuole riferire ai "vecioti".
    Verosimilmente, in un futuro a breve di questa gente non rimarra' piu' nessuno, ci saranno solo introversi, timidi, scontrosi e anche gente villana.
    Scusatemi il pessimismo... non lo faccio mica apposta.
    LA MIA PROSSIMA VACANZA DI CURA E RIPOSO "Antonio, vedo che le piace dipingere. Si sente tranquillo, ora? Le e' piu' tornato quel forte senso di tensione? Si ricordi di prendere queste medicine tra poco, a pranzo. L'ha prescritto il medico, si ricorda?". " Certo, lo so. Molte grazie, infermiere".
     
  9. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline SeniorMessaggi 8,158 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #39

    Predefinito

    L' unica eccezione a quanto ho appena scritto, mi e' accaduto di constatarla circa due anni fa, piu' o meno in questo periodo dell' anno. In una giornata fredda, ma bella, in cui sarebbe venuto buio presto, mi ero recato a fare "una delle mie strane figure" presso Praglia, ai piedi dei Colli Euganei. Non passava nessuno, se non un giovane, che parlava il dialetto di quella zona e mi si era avvicinato, con molta cortesia, per poter vedere cio' che stavo dipingendo. Con cio', inizio' una conversazione, fino a che terminai (dal primo schizzo che avevo iniziato all' ultimo ritocco, firma e data). Non mi dava fastidio questa persona sconosciuta, avrebbe dovuto? Mi racconto' le sue pene d' amore.... una storia che era andata male con la ragazza che aveva. Per quanto cio', ancora non mi sembri anormale, per qualche altro sembrerebbe strano. Forse quel ragazzo aveva bisogno di qualcuno con cui sfogarsi, non ne avrebbe fatto a meno, gli saro' sembrato una persona affidabile.

    Nel costume odierno, per molti, anche intavolare una conversazione con una persona mai vista, sembra quasi un comportamento comunque scostumato, grezzo....Ci sono molti che per primi non saluterebbero nessuno o sembra che, per loro, salutare sia un atto di vassallaggio.... Che zente !

    PS Ammettiamo che "ciao", parola derivata dal veneto, inizialmente era "schiao" (pr. s-ciao), "schiavo". In veneto, risale al Settecento o prima. Immaginate nelle commedie di Goldoni, saluti come "Schiavo vostro, signora marchesa", "Serva vostra, signor conte". Il saluto, pero' mi sembrerebbe oggi piu' semplice e cordiale, quella breve parola non cosi' manierata....
    stella.luna and Minsc like this.
    LA MIA PROSSIMA VACANZA DI CURA E RIPOSO "Antonio, vedo che le piace dipingere. Si sente tranquillo, ora? Le e' piu' tornato quel forte senso di tensione? Si ricordi di prendere queste medicine tra poco, a pranzo. L'ha prescritto il medico, si ricorda?". " Certo, lo so. Molte grazie, infermiere".
     
  10. L'avatar di stella.luna

    stella.luna stella.luna è offline Super ApprendistaMessaggi 775 Membro dal Nov 2020 #40

    Predefinito

    Tony io non mi sento parte di questa generazione ,chiusa introversa , è bella la storia che hai raccontato