Problemi di cuore...ma perché non riesco ad ascoltarti??

Discussione iniziata da Imperfectwoman il 28-03-2013 - 3 messaggi - 564 Visite

  1. Imperfectwoman Imperfectwoman è offline PrincipianteMessaggi 156 Membro dal Mar 2013 #1

    Question Problemi di cuore...ma perché non riesco ad ascoltarti??

    Buondì,

    oggi, leggendo le vostre storie, mi è venuta in mente una domanda, che ora vi proporrò:

    Ognuno di noi inizia una storia ovviamente col presupposto che possa durare "per sempre". Ad un certo punto della storia, più o meno breve, o veniamo lasciati, o traditi, o scappano. Tutte queste situazioni sono accompagnati ovviamente da un "perché" del partner, che non capita dall'oggi al domani. Per poter creare una situazione che ci possa far allontanare dalla nostra storia alla quale credevamo, vuol dire che il partner non ci fa sentire "bene" come un tempo. Quindi qui sorge la mia domanda:
    Perché non dialogare prima esponendo i nostri turbamenti e le nostre debolezze, o perché quando ci esponiamo dall'altra parte non veniamo ascoltati??

    Penso che se ognuno adotti questa filosofia di vita le cose sarebbero molto più semplici!! Spendiamo una miriade di parole per cose frivole e mai apriamo completamente il nostro cuore, e se lo facciamo non veniamo ascoltati, perchè??

    Sono curiosa di sapere se voi siete chi tende al "dialogo non ascoltato", oppure "coloro che non ascoltano", a seconda delle vostre esperienze, in che parte siete stati e come l'avete vissuta? Pensate che poteva andare in maniera differente?

    per l'attenzione e spero che l'argomento possa interessarvi!!

    Saluti!!


     
  2. k1990 k1990 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 36 Membro dal Mar 2013 #2

    Predefinito

    Ciao, riferendomi alla mia situazione posso dirti che io stesso ho cercato di farla parlare, di dirmi cos era che la distaccava da me, del perché non di confidava come invece io facevo ma...niente.
    È vero anche che tanti campanelli d allarme, io non gli ho captati anche perché in cuor mio non volevo accettare che ci potesse essere un problema..minimizzavo; il risultato è che dopo cinque anni di amore puro da parte mia sono stato lasciato per un altro...
     
  3. L'avatar di Aurora93

    Aurora93 Aurora93 è offline Super ApprendistaMessaggi 872 Membro dal Sep 2012 #3

    Predefinito

    Credo che tutto dipenda dalla persona che abbiamo di fronte.
    La mia relazione più importante è stata basata sul dialogo, ci dicevamo tutto, magari non subito, aspettavamo il momento giusto ma parlavamo di tutto.
    Questo ci ha permesso di istaurare un rapporto davvero solido che è durato tre anni e che ora continua come un'amicizia.
    Il problema di fondo sta nel capirsi, nel comprendersi.
    Io capivo lui nei momenti no, in cui non gli andava di parlare con nessuno e lo stesso faceva lui con me, facevamo calmare le acque, rimanendoci vicino, rischiando qualche parola pesantuccia, ma eravamo sicuri che prima o poi ne avremmo parlato.
    Eravamo entrambi intenzionati a far durare la nostra storia, e se proprio non riuscivamo a dirci delle cose perchè ci facevano troppo male non c'erano problemi perchè ci capivamo con lo sguardo.
    Ci sono cose che non si possono spiegare, si ha solo la fortuna di viverle.
    Nel caso negativo invece, non sono stata capita e mi sono chiusa sempre di più fino a chiudere definitavemente i rapporti.
    Sono dell'idea che se non posso parlare con qualcuno tranquillamente di ciò che penso, sento, di quello che mi turba e mi preoccupa, non ha senso avere questa persona nella mia vita.
    Ma poi pian piano tutto passerà, senza accorgermene tutto passerà!

    Max Pezzali