qual'è il ruolo dell'uomo di oggi? - Pagina 6

Discussione iniziata da ivm80 il 20-10-2020 - 549 messaggi - 25194 Visite

Like Tree503Likes
  1. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline FriendMessaggi 3,061 Membro dal Sep 2015 #51

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da IsoldaCoeurDAnge Visualizza Messaggio
    Gigetta ha ragione,esatto,se sei una persona di principi e di cuore,ti dici che non farai differenza e dopo aver accolto il cane randaggio,dopo si trasforma e ti morde.
    Non c'è da polarizzare la discussione mettendo in mezzo i casi umani; per la donna il proprio compagno non è semplicemente un amico: l'amico è il rapporto paritetico, con il compagno c'è una continua tacita e reciproca guerra di rispetto dove l'uomo non deve farsi sottomettere troppo, viceversa rischia di scadere agli occhi di lei. Ne consegue che la paura e l'orgoglio lo spingono ad imporsi, in quanto non troverebbe collocazione relazionale in una posizione di inferiorità.

    E' solo filosofia, non voglio essere provocatorio per fare guerra ma per parlare nel modo più schietto possibile dato che queste tematiche sociali mi appassionano molto.
    passerosolitario84 likes this.


     
  2. IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è offline BannedMessaggi 12,259 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #52

    Predefinito

    Io parlo dalle mie esperienze e non per fare filosofia.
    Esser stato coretta è tornato contro di me.
     
  3. L'avatar di Bwndy

    Bwndy Bwndy è offline Super ApprendistaMessaggi 769 Membro dal Oct 2012
    Località Italia
    #53

    Predefinito

    "Sì comunque Isolda anche io ho esperienza di questa cosa, perché anche io come te sono molto empatica con alcune persone e mi è capitato di invaghirmi di persone che mi hanno coinvolto nei loro problemi. E' stato un incubo perché sono persone che non guardano che ai loro problemi e a sé stessi, non si sanno relazionare positivamente col prossimo, soprattutto con qualcuno che vuole loro bene. Ma mi sembra inutile raccontarlo in questa discussione, perché le parole scritte da donne non valgono niente, ed il sessismo non lo tiriamo certo fuori noi."

    Non so cosa intendi per coinvolgere nei propri problemi.
    Non so nemmeno cosa intendete esattamente con virile.
    Sbaglierò io , ma se sento parlare di virile mi viene in mente in automatico un certo tipo di persona, che adesso si trova facilmente in giro, che semplicemente punta un sacco sull'apparenza e/ o ha poca trasparenza, semplificando.
    Poi viene fuori che non erano quello che sembravano e ti viene da dire" ma dai? Ma cosa ti aspettavi?" boh.
    Se parlate di persone equilibrate e responsabili allora ok, ma solitamente non sono dei don giovanni.
     
  4. IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è offline BannedMessaggi 12,259 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #54

    Predefinito

    Non posso raccontarti vicende personali ma quando dico assumere problemi altrui, vuol dire che sono stata io a farlo uscire dalle sabbie mobili a costo di sofferenza e lasciare me da parte e abbandonare progetti importanti della mia vita,ho dovuto scegliere se salvavo me o lui.

    Per me virile significa alto e con forza fisica, ma anche con un buon odore corporale e parlo di odore naturale,i feromoni,che hanno un importanza essenziale nell'atrazzione sessuale.
    Di sicuro non trovo virile un calvo per esempio,ma questi sono gusti,per me virile vuol dire capelli folti e peli,un uomo depilato non lo trovo virile.
    Come non trovo virile l'uomo metrosessuale,quello che si cura troppo.
    Virile per me è l'uomo sportivo,non il pelestrato di turno con muscoli e steroidi che lo fa per rimorchiare,ma l'uomo che fa sport come "forma mentis",può essere arti marziali o ciclismo/nuoto o qualsiasi sport che lo faccia stare bene.

    Il fatto che uno ha cura di lui,non vuol dire che sia un superficiale,può essere un uomo super intelligente e logico con cui ti fai una partita di scacchi per 3 ore o che ti sorprenda per il suo modo filosofico di pensare e vivere la vita.
    Minsc likes this.
     
  5. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 11,191 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #55

    Predefinito

    Isolda fosse per te il calvo di Brazzers non avrebbe mai trovato lavoro li
    Gli Dei immortali, di solito, quando vogliono castigare qualcuno per le sue colpe, gli concedono, ogni tanto, maggior fortuna e un certo periodo di impunità, perché abbia a dolersi ancor di più, quando la sorte cambia.
     
  6. L'avatar di Bwndy

    Bwndy Bwndy è offline Super ApprendistaMessaggi 769 Membro dal Oct 2012
    Località Italia
    #56

    Predefinito

    Isolda
    Tu parli più che altro di esteriorità, io parlavo della discrepanza tra atteggiamento e sostanza. Nell'atteggiamento c'è anche come uno si presenta fisicamente, ma anche molto altro.
    Il classico alfa , che magari ha anche una sensibilità(più o meno) ed è intelligente, ma alfa un po' per finta resta.
    Voi diffidate di chi si mostra fragile, io diffido di chi NON si mostra mai o quasi mai fragile.
     
  7. IsoldaCoeurDAnge IsoldaCoeurDAnge è offline BannedMessaggi 12,259 Membro dal Aug 2017
    Località Francia
    #57

    Predefinito

    Caro Bwondy,ovviamente che parlavo di esteriore ma se vuoi parlare di attrazione cerebrale o virilità mentale😁,sappilo che esiste anche quella.
    Un uomo intelligente e che sa dare la replica giusta al momento giusto,per me è molto virile ed atrattivo.
    Anche un uomo sensibile lo è,io aprezzo l'uomo sensibile che non ha paura di esprimere le emozioni e che parla apertamente di certi sogetti.
    Quello che non apprezzo è quello che si piange adosso e fa la vittima,dando la colpa agli altri per ogni insuccesso della sua vita.
    Se non lo considerano le donne,da la colpa a loro,che scelgono solo i belli,se perde il lavoro è il capo e non lui che si è comportato male,se è stato lasciato,è la ex che pretendeva troppe attenzioni,se non ha amici,sono gli altri non lui che ha mal carattere e cosi ecc ecc per tutta la vita.
    Nemmeno una donna negativa e lamentosa o depressa ,attira gli uomini.
    Non ho mai trovato un uomo attratto da donne negative e rompi scatole.
    Tutti gli uomini vogliono stare bene,vogliono ridere e divertirsi,vogliono leggerezza.
    La negativa o la rompi scatole se la prendono per 2 partite di sesso e poi te la scaricano,è cosi.
    Tutti (uomini/donne )pretendono di stare bene con una persona se stanno in coppia ed è assolutamente normale.
     
  8. Melite Melite è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 11,447 Membro dal Oct 2017 #58

    Predefinito

    Ragazzi, perdonate, ma la parola "virile" ha un solo significato, e non significa "persona che punta un sacco sull'apparenza e/ o ha poca trasparenza".

    Facciamola semplice. A voi maschi piace la donna femminile, e a noi femmine piace l'uomo che abbia caratteristiche maschili. Quali sono caratteristiche maschili? Quelle virili.

    1. Termine che, facendo particolare riferimento ai caratteri sessuali, primarî e secondarî, proprî del sesso maschile, designa l’età biologica dell’uomo il cui sviluppo fisico e psichico è completamente ultimato: essere nel pieno della v., nella piena v.; essere giunto alla v.; un uomo tra la v. e la vecchiezza, il cui aspetto era come un attestato di ciò che la fama diceva di lui (Manzoni).

    2. a. La caratteristica e la qualità di essere virile, spec. come capacità sessuali: un uomo di esuberante, di eccezionale v., o di scarsa v.; dimostrare, vantare la propria v.; Questa mia faccia di color sanguigno, Queste mie spalle larghe ... Son di v., di robustezza Indizio (T. Tasso). b. La qualità propria dell’uomo forte, sicuro di sé e risoluto, coraggioso, che si manifesta nelle sue azioni: v. d’animo; v. di propositi; v. di comportamento.
    Ultima modifica di Melite; 29-03-2021 alle 13:36
     
  9. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline SeniorMessaggi 11,191 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #59

    Predefinito

    Tutti hanno una fragilità, non esiste chi non ha debolezze. L'uomo virile è un "guerriero" e condottiero, nel senso che sa prendersi responsabilità, sa credere nei valori, è una persona che si cura, si spacca la schiena per la famiglia, partner e figli o se da solo lo fa per se stesso, pensa alla sua carriera. Se prendiamo l'esempio che qualche pagina fa ha fatto Isolda, un Augusto rientra a pieno merito nella definizione di virile, un gladiatore non tanto, a parte uccidere cosa facevano di virile? e se prendiamo l'esempio odierno, un palestrato dove sarebbe più virile rispetto ad un lavoratore? a chi sa prendere scelte e responsabilità? ma anche il più forte dei guerrieri ha la sua debolezza e punto debole
    Ultima modifica di Minsc; 29-03-2021 alle 13:38
     
  10. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline FriendMessaggi 3,061 Membro dal Sep 2015 #60

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bwndy Visualizza Messaggio
    Voi diffidate di chi si mostra fragile, io diffido di chi NON si mostra mai o quasi mai fragile.
    E' una richiesta naturale e legittima, la donna non può affidarsi a chi si dimostra debole. Solo che a questo punto l'uomo, nel nome di questa virilità, non può permettersi di lasciarsi sopraffare dalla donna, e questo, portato nella competizione sociale, si traduce in paternalismo. La contraddizione sta un pò qui, e infatti il problema del maschio nell'era del gender fluid è che si sente scollocato dal ruolo, accusato di fare oppressione sulla donna mentre dall'altro lato gli viene richiesto di mantenere virilità e caratteristiche del capo famiglia, e questa confusione lo manda in crisi (vedi tutti fenomeni nati come risposta a questo disagio).