Qual è il senso di una storia clandestina? - Pagina 13

Discussione iniziata da Rosascarlatta il 01-06-2017 - 251 messaggi - 23724 Visite

Like Tree250Likes
  1. christel345 christel345 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 204 Membro dal Mar 2020 #121

    Predefinito

    @white74 comprensibile, ma non prendere certe frasi troppo sul serio. Sono certa che molte persone, a confronto con sé stesse, siano meno spavalde.

    @antonio, se posso permettermi, diciamo che se una o uno sta con te perché sei una tassa da pagare, ecco, tanto felice non sei. Persona stimabile, ci mancherebbe, ma tu che vorresti essere amato lo trovi desolante. Io avrò tanti limiti e debolezze, ma mio marito non è una tassa da pagare, io comunque non sto con lui solo perché ho preso un impegno.


     
  2. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline JuniorMessaggi 1,792 Membro dal Sep 2015 #122

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fantasticonov Visualizza Messaggio
    Io sono basita! Ho scoperto il tradimento di mio marito dopo 5 anni. Non sono io che sono stata disattenta ma lui che è stato un vile attore. Era evidente che le cose non andassero a gonfie vele ma il tutto sembrava essere attribuito a una forma di depressione e a un brutto carattere. Io mi sono sempre dimostrata paziente e ho sopportato i suoi silenzi, ho cercato di parlargli e quello che ho ricevuto in cambio sono stati 5 anni di menzogne!

    ...


    Se io amo davvero una persona voglio progettare il presente e il futuro con lei, non voglio essere un’amante in sospeso, part-time.
    Amen.
    Chemistry among people cannot be schematized with a formula.
     
  3. L'avatar di fantasticonov

    fantasticonov fantasticonov è offline Super ApprendistaMessaggi 971 Membro dal Jan 2020 #123

    Predefinito Quella è infatuazione

    Citazione Originariamente Scritto da Grandeamore Visualizza Messaggio
    @Sabru
    So perfettamente a cosa ti riferisci...come ho già detto, il mio, spesso sparisce per giorni, non risponde ai messaggi adducendo poi giustificazioni alle quali posso credere o non credere...ma quando decido di dire basta perchè è solo sofferenza, ecco qualcosa cambia, lui ritorna più preso di prima, e quei pochi momenti mi ripagano di tutto. A me basta anche solo una telefonata, sentire la sua voce, un messaggio con scritto "tvb e anche di più..." e tutti i miei buoni propositi per mettere forse fine alla sofferenza si vanno a fare benedire. La verità è che ne sono profondamente innamorata, e faccio comandare sempre il cuore e non il cervello
    Sei innamorata dell’immagine di lui che ti sei costruita nella testa. E lui ti tiene in pugno
    antonio60 likes this.
     
  4. christel345 christel345 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 204 Membro dal Mar 2020 #124

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da antonio60 Visualizza Messaggio
    Mi ricollego a questo per una considerazione, da parte di uno che non ha mai tradito nemmeno una volta (e credo di non esserlo stato). Mi chiedo se davvero l'amante in quanto "quella" persona dia qualcosa di più o di diverso rispetto al coniuge/compagno, oppure non sia il fatto solo di "avere" un amante a dare qualcosa in più/diverso. In altre parole, mi vien da pensare che se l'amante fosse il coniuge e questi fosse l'amante le cose sarebbero uguali.
    D'altra parte, io penso sia facile essere favoloso, comprensivo, vicino, solidale, complice ecc... quando ci stai insieme mezz'ora al giorno o due ore alla settimana; prova a starci insieme o a farlo stare con te H24, a condividere problemi, preoccupazioni, routine, figli e quant'altro e vediamo se le cose non cambiano...
    Penso che mi prenderò un sacco di contumelie da parte di molti, ma queste sono le mie considerazioni, senza peraltro giudicare nessuno.
    Trovo che siano domande più che lecite, domande che chi si trova a vivere una situazione del genere è bene che si faccia, per non cadere in equivoci dolorosi per sé stessi e per gli altri. Chi si innamora di un'altra persona dovrebbe anche chiedersi che cosa sta cercando, capire se quelle cose può trovarle nel rapporto in cui si è impegnato oppure no, capire se sta cercando emozioni date dalla situazione in sé, più che dalla persona incontrata, capire se alla base c'è un problema della coppia o un problema con sè stessi. Poi a volte fai tutto questo percorso e non arrivi da nessuna parte comunque, ma almeno hai fatto un po' di chiarezza.
    antonio60 likes this.
     
  5. L'avatar di fantasticonov

    fantasticonov fantasticonov è offline Super ApprendistaMessaggi 971 Membro dal Jan 2020 #125

    Predefinito Sono d’accordo

    Citazione Originariamente Scritto da antonio60 Visualizza Messaggio
    Mi ricollego a questo per una considerazione, da parte di uno che non ha mai tradito nemmeno una volta (e credo di non esserlo stato). Mi chiedo se davvero l'amante in quanto "quella" persona dia qualcosa di più o di diverso rispetto al coniuge/compagno, oppure non sia il fatto solo di "avere" un amante a dare qualcosa in più/diverso. In altre parole, mi vien da pensare che se l'amante fosse il coniuge e questi fosse l'amante le cose sarebbero uguali.
    D'altra parte, io penso sia facile essere favoloso, comprensivo, vicino, solidale, complice ecc... quando ci stai insieme mezz'ora al giorno o due ore alla settimana; prova a starci insieme o a farlo stare con te H24, a condividere problemi, preoccupazioni, routine, figli e quant'altro e vediamo se le cose non cambiano...
    Penso che mi prenderò un sacco di contumelie da parte di molti, ma queste sono le mie considerazioni, senza peraltro giudicare nessuno.
    anche io non ho mai avuto un amante e con il dolore che ho provato ad essere tradita non credo proprio che infliggerei mai un tale dolore a mio marito.
    Quello che mi dà da pensare e molto è che una storia clandestina spesso termina istantaneamente appena scoperta.
    allora, se era una cosa così importante e che faceva stare così bene, all’improvviso il fedifrago EGOISTA diventa capace di sacrificarsi? Non credo proprio, ma credo piuttosto che scelga la storia che ha più significato nella sua vita e l’altra la elimina.
    Davanti a una scelta che prima non voleva fare perché VIGLIACCAMENTE faceva la parte del marito che lavora sodo e poi si divertiva con l’amante, capisce come illuminato che il gioco è finito!
    ripeto: se amasse davvero l’amante, muoverebbe le montagne per stare con lei e non la vorrebbe part-time ma a tempo pieno, salvo perdere le caratteristiche di trasgressione e complicità che caratterizza una relazione clandestina. Mi sbaglierò, ma secondo me è tutta suggestione causata dal proibito.
    antonio60 likes this.
     
  6. L'avatar di fantasticonov

    fantasticonov fantasticonov è offline Super ApprendistaMessaggi 971 Membro dal Jan 2020 #126

    Predefinito

    Io non penso nemmeno che ami se stesso! Se ti ami non ti vai a infilare in una situazione dove tutti finiranno per soffrire! Una storia fedifraga è una storia di cero egoismo che è l’antitesi dell’amore!
     
  7. L'avatar di fantasticonov

    fantasticonov fantasticonov è offline Super ApprendistaMessaggi 971 Membro dal Jan 2020 #127

    Predefinito

    E come ti vedi fra tre anni? Ancora amante part-time a godete delle briciole che cascano dal tavolo? Ma che progettualità ha una relazione clandestina? Non pendi che se è capace di mancare rispetto a sua moglie, mentirle, ingannarla e fingere con la persona che ha scelto (proprio come ha scelto te) un giorno (o anche ora!!) possa riservare a te questi stessi comportamenti? Secondo me ti mente già per tenerti in pugno, persa per lui, nel ruolo di amante. Se lo ami e se lui ama te, l'amore part-time diventa amore a tempo pieno. O vi fa paura perché sapete che NON è amore? Solo infatuazione, trasgressione del proibito!
    antonio60 likes this.
     
  8. Molletto Molletto è offline PrincipianteMessaggi 39 Membro dal Mar 2020 #128

    Predefinito

    C'è un errore di base che viene sistematicamente compiuto.
    Questo errore è quello di giudicare gli altri senza aver mai "camminato nelle loro scarpe", come dice un famoso proverbio indiano.
    Ancora peggio, di giudicarli a partire dal proprio punto di vista, come se il proprio modo di pensare e sentire fosse universale.

    Quando ti sposi o vai a convivere, ti leghi a una persona sotto innumerevoli punti di vista. Questa è la lama a doppio taglio di ufficializzare un rapporto. Quando il rapporto affettivamente finisce, rimangono in essere molti altri vincoli, come quelli economici, familiari, genitoriali, amicali. E' come se si seccasse la polpa, ma rimanesse lo scheletro. Un essere umano adulto ha bisogno di tante cose, anche di avere una stabilità mentale, economica, familiare e sociale. Quando date per assodato che ognuno possa scegliere di fare quello che vuole della propria vita, state dando per scontato che si viva in una totale libertà economica, sociale, familiari e via discorrendo. Buon per voi se così sono le vostre vite, perchè godete di un lusso che è concesso a pochi. Non credo di dover essere io a dirvi che la maggior parte degli attuali giovani adulti non uscirebbero mai di casa se non potessero godere di un secondo stipendio. Ci sono persone che vanno a convivere per poter fuggire da un clima familiare tossico: vi sembra, questa, catalogabile come libera scelta? Ovviamente si parla di motivazioni profonde, non esplicite. La trappola sta proprio nel fatto che pensiamo di essere innamorati, ma non lo siamo. Quella è solo una delle storie delle vita, però è con quella che hai deciso, per x motivi, di impelagarti. Non credo di dover essere io a dirvi che talora ci sono impegni di ben più ampia portata, come genitori anziani o gravi questioni legate al coniuge, che non ci permettono di fare esattamente quello che vogliamo. Pensate a cosa significhi, per fare solo un esempio, convivere con un coniuge malato che però non si ama più. Cosa fareste in questo caso? Lo lascereste a una badante? Pensate a cosa significhi vivere con una persona che ha altri tipi di fragilità e che ha bisogno di voi. Mi sovviene l'esempio del poeta Montale, che non ha mai saputo prendere una posizione perchè la moglie minacciava di suicidarsi. Cosa fareste in questi casi? Ve ne andreste come nulla fosse? Ci sono molte circostanze in cui la risposta non è ovvia, e se lo è mi farei due domande, perchè significa che oltre all'amore, è svanita anche la stima e il bene che si possono volere ad una delle figure più importanti della propria vita. Senza considerare che noi non siamo liberi, non siamo liberi neanche da un punto di vista sociale. Siamo tutti schiavi dell'idea di dover coronare una vita di coppia, quando forse la felicità non è questo e le innumerevoli storie che qui si leggono ne sono una prova.

    Ci sono molti studi che dimostrano che la correlazione fra quello che facciamo e quello che veramente pensiamo è nulla. Allora, su questo aspetto inviterei a riflettere. La correlazione è di 0.1. Significa che ogni 10 cose che facciamo, solo una è davvero sentita. Significa che ogni 10 cose che diciamo, solo 1 è davvero penata. Inviterei a riflettere su questo aspetto. Questa è la natura umana. Anche le persone che qui scrivono che non tradirebbero mai, potrebbero essere le prime ad averlo fatto. Anche le persone che qui danno un'enorme importanza all'apparenza, potrebbero essere le prime a non cogliere l'essenza delle cose. Lancio un'altra provocazione: mettiamo caso che possiate avere la certezza matematica che il vostro partner vi sarà carnalmente fedele per sempre. Sareste contenti? Io credo che non significhi niente, perchè se vengono a letto con voi, ma nel segreto pensano a un altro, la loro apparente fedeltà fisica (e qui torniamo alla correlazione fra quello che si fa e quello che si pensa) non vale niente. Forse sarebbe il caso di riflettere sul fatto che non tutto il mondo è bianco e nero e che ci sono cose su cui non possiamo avere alcun controllo. Magari un po' di introspezione aiuterebbe maggiormente a capire l'altrui punto di vista.
     
  9. white74 white74 è offline JuniorMessaggi 1,118 Membro dal Aug 2019 #129

    Predefinito

    Non credo di essere io a doverti dire che se si verifica tutto questo puoi sempre andare dal partner, spiegare che si è verificato tutto questo e spiegare che però, per tutti gli innumerevoli motivi di cui sopra non ci si può dividere anche di fatto. E non credo di dover essere io a dirti che poi insieme potete trovare una soluzione che sistemi le cose logisticamente ed economicamente.
    Ma invece si preferisce far finta di nulla, così si risparmiano a se stessi innumerevoli rotture di ********. Preferite una vita infelice alle rotture di ********. Ma così facendo scegliete anche per l’altro. Ed eventualmente anche per il terzo coinvolto. Non credo di dover essere io a dirti che ciò è profondamente egoista e da codardo.
    antonio60 likes this.
     
  10. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 13,868 Membro dal Feb 2015 #130

    Predefinito

    Sono d'accordo con quanto sostiene mollette riguardo la possibilità di "scelta" di ognuno di noi. Tale possibilità è diversamente limitata in ogni persona e in ogni famiglia e bisogna saper rispettare i limiti di chiunque.
    Ne parlavo con una persona qualche giorno fa. Mi ricordo le liti in un forum di genitori, nel giudizio sulle scelte di certi genitori. Alcuni lasciavano i bambini piccoli ai nonni per tutta l'estate perché dovevano lavorare e volevano evitare di mandarli nell'ambiente chiuso del nido. Io preferivo mandarli al nido e non privarmi della loro presenza. Cos'è giusto e cosa sbagliato? Nessuna delle due opzioni: ogni famiglia e ogni individuo ha delle proprie risorse psichiche, fisiche, mentali, emotive e decide di conseguenza.
    Chi siamo noi per giudicare la persona che non volendo rinunciare ai ritocchi estetici e ad altri vizi, non divorzia dal marito? Soprattutto se questo marito è perfettamente consapevole della situazione.
    Evidentemente ci sono altri motivi che tengono insieme due persone. Vedo un po' di miopia in certe affermazioni categoriche.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]