Qual è il senso di una storia clandestina? - Pagina 16

Discussione iniziata da Rosascarlatta il 01-06-2017 - 251 messaggi - 23724 Visite

Like Tree250Likes
  1. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 1,085 Membro dal Mar 2020 #151

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    E perché? Continui a negare il fatto che esistano coniugi che non vogliono separarsi pur essendo consapevoli di essere tradito. ... non sta a te giudicare.
    Io non giudico, l'ho già detto.
    E quindi tuo marito sa del tuo amante? E' sempre questo il punto: la consapevolezza o no. Se il coniuge lo sa , non è nemmeno tradimento, è condiscendenza.


     
  2. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 1,085 Membro dal Mar 2020 #152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da christel345 Visualizza Messaggio
    ... Tu forse penserai che sia più giusto lasciarla, altri penseranno che sia tollerabile non esserle fedele.
    Ognuno di noi farà le proprie valutazioni basandosi sul proprio senso morale e sulla propria sensibilità, perché nessuno di noi ha certezze.
    Il punto è sempre lo stesso e non ne usciamo, ormai è inutile parlarne: lasciarsi è un atto aperto, esplicito, consapevole. Il tradimento no. Punto. Non può essere la stessa cosa. Che poi uno faccia in un modo e un altro in altro modo è un fatto, che ognuno abbia la propria morale d'accordo, ma una cosa è fare le cose in modo onesto, aperto e responsabile, un'altra è farle di nascosto. Non è la stessa cosa.
    fantasticonov likes this.
     
  3. christel345 christel345 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 204 Membro dal Mar 2020 #153

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da antonio60 Visualizza Messaggio
    Il punto è sempre lo stesso e non ne usciamo, ormai è inutile parlarne: lasciarsi è un atto aperto, esplicito, consapevole. Il tradimento no. Punto. Non può essere la stessa cosa. Che poi uno faccia in un modo e un altro in altro modo è un fatto, che ognuno abbia la propria morale d'accordo, ma una cosa è fare le cose in modo onesto, aperto e responsabile, un'altra è farle di nascosto. Non è la stessa cosa.
    Non sto cercando di convincerti, perciò non è inutile: lo scopo non è certo pensarla in modo uguale.
    Non arriviamo alle stesse conclusioni, perché per me può essere un gesto di responsabilità non abbandonare una persona e farsi carico dei propri rimorsi di coscienza, tu questo non sei disposto a prenderlo in considerazione.
     
  4. L'avatar di antonio60

    antonio60 antonio60 è offline JuniorMessaggi 1,085 Membro dal Mar 2020 #154

    Predefinito

    Più che non prenderlo in considerazione, io lo trovo un alibi. Lo vedo come se uno rubasse, non viene scoperto e pensa che il rimorso di averlo fatto sia sufficiente, lo faccia sentire onesto e gli pulisca la coscienza.
    Poi se questo ti fa sentire a posto, meglio per te. Ognuno ha i propri parametri di coscienza. E non voglio convincerti che la mia visione sia quella giusta, semplicemente la espongo. Ma non riesco a capire la vostra.
    white74 and fantasticonov like this.
    Ultima modifica di antonio60; 04-04-2020 alle 15:08
     
  5. L'avatar di fantasticonov

    fantasticonov fantasticonov è offline Super ApprendistaMessaggi 971 Membro dal Jan 2020 #155

    Predefinito Risoluzione

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    La questione della coppia e dei suoi problemi ... invece mi fa pensare altre cose. Parto da me perché ovviamente ho una mia esperienza. Se c'è un problema, come fa un membro della coppia a non accorgersene?
    Senza farne riferimento al tradimento porto la mia personale esperienza. Faccio presente che non mi trovo su determinate cose, che sto male e Tu mi stai facendo male. Risposta: "io sono fatto così" controrisposta "allora prendiamo in considerazione l'idea di lasciarci" "no, ci vogliamo bene, non voglio perderti". Il problema non si risolve e io mi sento autorizzata per il mio benessere mentale a cercare di mettere in atto dei miei comportamenti e adattamenti che mi consentano di sentirmi bene. Nel momento in cui certi miei comportamenti sono venuti alla luce, di certo, l'altra parte non è caduta dal pero.
    Quindi chiedo a chi è rimasto prima stupito e poi ferito dal tradimento (e badate bene che potrebbe essere qualsiasi altra problematica), se davvero è stato un fulmine non prevedibile in un matrimonio perfetto. Se davvero il vostro coniuge è un attore così bravo. E perché avete deciso di continuare con lui/lei.
    Anche io posso solo portare la mia esperienza. Per anni mio marito viveva una sua insoddisfazione ma per motivi di lavoro suoi abbiamo vissuto in paesi diversi con lui che veniva a casa ogni due settimane. Arrivava stravolto ( e lo era davvero von tutti quei viaggi che faceva per il mondo), stava a casa il week e ripartiva. Il dialogo non era facile in quelle condizioni. Lui passava ore a dormire sul divano e poi avevamo da occuparci di mille problemi burocratici e menate varie che si possono solo fare al weekend visto che anche io lavoravo a tempo pienissimo.
    Ho provato mille volte a parlargli e la sua risposta era sempre la stessa: sono stanco, troppi viaggi e troppo lavoro. Non so quanto reggerò ancora questi ritmi.
    Beh allora mi dispiace ma lui ha deciso di chiudersi in sé, non io. Quindi io che vivevo preoccupata perché lo vedevo stravolto, ero addolorata nel vederlo così, magari lo era anche depresso, avrà attraversato un brutto periodo, ma io ero da sola in terra straniera a lavorare e gestirmi due figli e con una premenopausa difficilissima e mobbing al lavoro. Non avevo il diritto di essere felice e di non preoccuparmi inutilmente per lui? Mi è mai venuto in mente di cercare la felicità da un altro uomo? Assolutamente no!
    In tutta onestà posso capire che fosse depresso ma che mi abbia abbandonata nel momento in cui avevo bisogno di sostegno, che si sia andato a divertire tra le braccia e gambe della collega più giovane di entrambi, l’ho trovato davvero di cattivo gusto. La coppia serve anche a quello, ad affrontare la vita a due e se uno si tira indietro così vigliaccamente, è proprio uno stron**!
    antonio60 and trale like this.
     
  6. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 13,868 Membro dal Feb 2015 #156

    Predefinito

    @fantadticonov, mi dispiace. Sicuramente tuo marito è stato egoista prima di tutto per il fatto che non ti ha dato supporto quando ne avevi bisogno. Ma perché ci stai ancora insieme? Ci sono dei lati di lui positivi che ti tengono legata a lui?
    Mielezenzero likes this.
     
  7. Sauron Sauron è offline ApprendistaMessaggi 271 Membro dal Sep 2018 #157

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da christel345 Visualizza Messaggio
    Non sto cercando di convincerti, perciò non è inutile: lo scopo non è certo pensarla in modo uguale.
    Non arriviamo alle stesse conclusioni, perché per me può essere un gesto di responsabilità non abbandonare una persona e farsi carico dei propri rimorsi di coscienza, tu questo non sei disposto a prenderlo in considerazione.
    Non si tratta solo di rimorsi di coscienza o di sensi di colpa, quelli riguardano sempre e solo te stessa. Non consideri rilevante ció che infliggi a lui, l’umiliazione cui lo assoggetti tradendolo. Anche se lui non ne è a conoscenza, l’altro lo è e guarda tuo marito con lo sguardo di chi gli ha tolto anche la dignità. È anche questo il punto. Non credi?
    fantasticonov and antonio60 like this.
     
  8. L'avatar di fantasticonov

    fantasticonov fantasticonov è offline Super ApprendistaMessaggi 971 Membro dal Jan 2020 #158

    Predefinito Ricostruzione

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    @fantadticonov, mi dispiace. Sicuramente tuo marito è stato egoista prima di tutto per il fatto che non ti ha dato supporto quando ne avevi bisogno. Ma perché ci stai ancora insieme? Ci sono dei lati di lui positivi che ti tengono legata a lui?
    Vedi, mai avrei creduto di poter perdonare un dolore inflittomi così grande.
    Anche mio marito, come molti traditori, pensava che in fondo purché io non lo sapessi andava bene così, che lui aveva il diritto di essere felice perché io ai suoi occhi Contava solo lui con le sue esigenze e io non contavo più. Si era costruito un mucchio di scuse e una bella corazza per non vedere che mi stava trafiggendo il cuore.
    Nell’ultimo anno e qualche mese però qualcosa è cambiato: ci siamo ravvicinati, abbiamo iniziato a passare insieme tempo di qualità, a fare nuove attività insieme, a frequentare nuova gente e abbiamo sviluppato una certa complicità mentre in contemporanea la sua amante lo stressava perché voleva uscire dal ruolo di amante e diventare la sua compagna ufficiale. Per motivi di lavoro diversi hanno iniziato a rallentare le trasferte insieme. Così Lei lo pressava da una parte e dall’altra continuava a tenere un piede in due scarpe ma la cosa non gli dava più il piacere di prima e ....si è fatto scoprire.
    Lui ha realizzato di aver idealizzato una donna giovane che non era la persona con cui si immaginava un futuro. Si era infatuato di lei o di un’idea? È stato comodo avere due donne, fare il bravo marito laborioso in viaggio per il mondo e l’amante focoso ma davanti a una scelta da fare chi ha eliminato dalla sua vita? Quella che era la sua ragione di vita? Quella senza cui non poteva stare? Quella che scopava come un dio e accarezzava il suo ego? O semplicemente ha eliminato il superfluo, l’effimero?
    Ha realizzato che il suo errore poteva significare che mi avrebbe persa e ha espresso tutto il suo rimorso per il dolore che mi ha procurato, dolore che era davanti ai suoi occhi, ora a che sapevo tutto. Ha avuto uno scossone, quello che gli mancava per riuscire a prendere la decisione che prima non voleva prendere perché non vedeva la mia sofferenza. Ora era davanti ai suoi occhi e sapeva di essere stato lui con il suo egoismo e tutte le bugie che mi aveva raccontato e SI era raccontato a causare tutto ciò.
    Io da parte mia ho sentito un dolore enorme, come un coltello nel petto. Sapevo che c’era questa collega e un collega con cui si facevano continue battute ma non pensavo che MIO marito fosse capace di infliggermi un dolore simile, di smantellare il nostro sogno d’amore, calpestare i miei sentimenti, mancarmi di rispetto, ingannarmi e farmi vivere in una realtà apparente.
    Eppure davanti a questa situazione ho visto un uomo distrutto dal suo errore, dal suo egoismo. Si è preso tutte le sue responsabilità e mi ha chiesto perdono.
    Non ti sto a dire tutti i dettagli della sofferenza che stiamo ancora attraversando, ma io so che lui non è solo lo ******* e bugiardo che ha saputo essere, c’è di più, c’è un uomo che amo e che mi ama anche se ha sbagliato.
    Non possiamo eliminare gli anni di tradimento ma possiamo fare in modo che questo errore grossissimo non dia la forma al nostro futuro. Cosa vogliamo essere ora l’uno per l’altra? Come possiamo raggiungere il cuore del nostro compagno di viaggio? Ti sembrerà strano ma dal giorno della scoperta del tradimento abbiamo parlato tantissimo, abbiamo scavato in noi stessi e abbiamo ritrovato un’attrazione l’uno verso l’altra pazzesca. Ci desideriamo, ci cerchiamo, siamo attenti ai desideri e ai bisogni dell’altro come non facevamo da tempi immemorabili.
    Stiamo facendo un percorso di trasformazione del nostro rapporto che stiamo creando con il supporto di uno psicologo.
    So che tutti abbiano i nostri lati oscuri e che tutti possiamo sbagliare. So anche che tutti possiamo cambiare in una direzione “sbagliata” e possiamo di nuovo cambiare e diventare delle persone migliori.
    E ora benedico la nostra convivenza forzata dettata dalla pandemia. So che fosse capitata due anni fa sarebbe forse diventata la strada per la separazione ma oggi è l'occasione per conoscerci (dopo più di trent’anni) anche dal punto di vista professionale e apprezzarci anche sotto quel profilo.
    La sua ex amante spero stia attraversando invece la solitudine e il dolore che merita chi si infila (anche se invitato) in una famiglia che vuole distruggere.
    antonio60 likes this.
     
  9. L'avatar di fantasticonov

    fantasticonov fantasticonov è offline Super ApprendistaMessaggi 971 Membro dal Jan 2020 #159

    Predefinito Egoismo

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    @fantadticonov, mi dispiace. Sicuramente tuo marito è stato egoista prima di tutto per il fatto che non ti ha dato supporto quando ne avevi bisogno. Ma perché ci stai ancora insieme? Ci sono dei lati di lui positivi che ti tengono legata a lui?
    L’EGOISMO, che è l’antitesi dell’amore, è alla base di tutti i tradimenti.
     
  10. christel345 christel345 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 204 Membro dal Mar 2020 #160

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sauron Visualizza Messaggio
    Non si tratta solo di rimorsi di coscienza o di sensi di colpa, quelli riguardano sempre e solo te stessa. Non consideri rilevante ció che infliggi a lui, l’umiliazione cui lo assoggetti tradendolo. Anche se lui non ne è a conoscenza, l’altro lo è e guarda tuo marito con lo sguardo di chi gli ha tolto anche la dignità. È anche questo il punto. Non credi?
    A parte che non è questione di sensi di colpa, che sono una cosa inutile e ipocrita, per me, ma semmai di dispiacere per non riuscire a 'stare' al cento per cento in un rapporto, ma, detto questo, no, ma davvero c'è gente con pensieri così squallidi? Persone che pensano che gli altri siano oggetti che si è contenti di avere 'rubato' a un altro? Cosa vuoi che pensi l'altro, la pensa come me, cioè che siamo in una situazione complicata. In ogni caso, io trovo più inquietante che una persona viva una relazione fuori dal legame ufficiale e poi la rigetti come se non fosse nulla. Qualunque cosa succeda, che io decida di parlare, di tacere, di separarmi o di interrompere la relazione, se deciderò di parlarne sarà riconoscendo che ho provato dei sentimenti per un'altra persona a cui non ho saputo rinunciare, pur provandone altri e comunque profondi per la persona con cui sto.
    5ht2807 likes this.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]