Quali sono i nuovi ruoli della donna oggi? - Pagina 7

Discussione iniziata da _Cristallina_ il 06-04-2021 - 67 messaggi - 2731 Visite

Like Tree18Likes
  1. Hafsa Hafsa è offline FriendMessaggi 3,966 Membro dal Oct 2015 #61

    Predefinito

    @Monaco
    Le lusinghe me lo fanno.. Può essere che sia una reazione allergica?! 🤔



     
  2. L'avatar di Alberich

    Alberich Alberich è offline SeniorMessaggi 11,454 Membro dal Jul 2009 #62

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hafsa Visualizza Messaggio
    @Monaco, perché mi evochi?
    .. o si tratta di un caso di omonimia?!

    Comunque sono sostanzialmente d'accordo con Alberich, quest'epoca è un gran casino: chi più, chi meno, siamo un po' tutti confusi, credo..
    Più che altro, il problema è che si è creato uno sfasamento. Se con "ruolo" intendiamo "ciò che la società si aspetta che uno faccia" possiamo dire che quello maschile non è mutato di una virgola, nel senso che oggi all'uomo si chiedono esattamente le stesse cose che si chiedevano 100 anni fa (come ho già scritto nel tread gemello di questo) mentre quello femminile è praticamente scomparso, sostituito da una serie di "modelli" femminili tutti egualmente accettati ma, ovviamente, non sovrapponibili (o almeno non sempre). Il risultato è che un uomo ha un percorso chiaro da affrontare, duro per alcuni e facile per altri ma almeno è quello. Una donna ha molte più strade percorribili ma con il rischio di ritrovarsi nel dubbio di aver preso quella giusta o di sentirsi frustrata a causa del fallimento del tentativo di percorrerle tutte.
    Hafsa likes this.
    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"
     
  3. Hafsa Hafsa è offline FriendMessaggi 3,966 Membro dal Oct 2015 #63

    Predefinito

    Beh, che per l'uomo sia proprio tutto inalterato non direi, penso che anche per voi ci siano aspettative maggiori (o diverse) rispetto al passato in alcune circostanze (vedi nel ruolo di padre, ad esempio), però sì, capisco quello che vuoi dire e sono molto d'accordo.. anche per questo, credo, è così facile dire come "dovrebbe essere" l'uomo, ma rimane tutto molto più fumoso nel caso della donna..

     
  4. L'avatar di luca9028

    luca9028 luca9028 è offline Super FriendMessaggi 6,188 Membro dal Apr 2020 #64

    Predefinito

    Per la donna è cambiato molto ....nel senso che ora la donna può giocare e impostare tutte le sue aspirazioni in più tavoli possibili..le possibilità di gioco sono diverse, ma in questo senso deve affrontare una spietata concorrenza con il proprio sesso e sono botte da orbi per la gelosia e l’invidia che si crea quotidianamente tra di loro...il maschio ha due semplici strade...se è bravo e fortunato può giocarsi con buone possibilità le sue carte altrimenti arranca per tutta la vita..
    Ultima modifica di luca9028; 18-04-2021 alle 09:33
     
  5. L'avatar di Alberich

    Alberich Alberich è offline SeniorMessaggi 11,454 Membro dal Jul 2009 #65

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hafsa Visualizza Messaggio
    Beh, che per l'uomo sia proprio tutto inalterato non direi, penso che anche per voi ci siano aspettative maggiori (o diverse) rispetto al passato in alcune circostanze (vedi nel ruolo di padre, ad esempio), però sì, capisco quello che vuoi dire e sono molto d'accordo..
    Certo il ruolo di padre è mutato ma da un punto di vista quantitativo più che qualitativo: i nuovi doveri si aggiungono a quelli tradizionali senza sostituirsi ad essi.

    anche per questo, credo, è così facile dire come "dovrebbe essere" l'uomo, ma rimane tutto molto più fumoso nel caso della donna..
    Esatto. Del resto, troppe possibilità di scelta non sono un bene per nessuno.
    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"
     
  6. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è offline FriendMessaggi 3,067 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #66

    Predefinito

    Io non sono d'accordo con questa osservazione.
    Avere più strade percorribili, è un vantaggio, mica uno svantaggio.
    Che poi l'imbarazzo della scelta possa qualche volta generare confusione ci può pure stare... ma in linea di massima è un vantaggio innegabile.

    Che il ruolo dell'uomo non è cambiato, mi sembra anche qui un osservazione sbagliata.
    Anzi è doppiamente sbagliata.
    Lo è perché il ruolo è effettivamente cambiato.
    Ma è cambiato anche il contesto in cui dovrebbe svolgere il suo ruolo.
     
  7. L'avatar di Alberich

    Alberich Alberich è offline SeniorMessaggi 11,454 Membro dal Jul 2009 #67

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da francesco983 Visualizza Messaggio
    Io non sono d'accordo con questa osservazione.
    Avere più strade percorribili, è un vantaggio, mica uno svantaggio.
    Che poi l'imbarazzo della scelta possa qualche volta generare confusione ci può pure stare... ma in linea di massima è un vantaggio innegabile.
    Dipende dal punto di vista. Avere meno opzioni riduce i dubbi circa le scelte che vengono effettivamente fatte. Inoltre, c'è il problema che non tutte le scelte sono concretamente selezionabili da tutti quindi il vedere altri che fanno ciò che tu non puoi fare aumenta la frustrazione.

    Che il ruolo dell'uomo non è cambiato, mi sembra anche qui un osservazione sbagliata.
    Anzi è doppiamente sbagliata.
    Lo è perché il ruolo è effettivamente cambiato.
    Ma è cambiato anche il contesto in cui dovrebbe svolgere il suo ruolo.
    Che sia cambiato il contesto potrei concordare, sul fatto che il ruolo sia cambiato non vedo dove: l'uomo deve essere ancora quello forte e che non mostra debolezze, quello ambizioso, quello che risolve i problemi.
    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"