Quando la discriminante è il non saperci fare

Discussione iniziata da Luthor il 04-01-2016 - 23 messaggi - 1923 Visite

Like Tree7Likes
  1. Luthor Luthor è offline PrincipianteMessaggi 181 Membro dal Sep 2015 #1

    Predefinito Quando la discriminante è il non saperci fare

    Buongiorno a tutti,

    Più brevemente possibile, la mia storia.

    Ho 41 anni, molto giovanile, molto sportivo, divertente, con molti interessi, buon conversatore...nemmeno proprio un poveraccio per quanto questa possa essere una caratteristica "seducente".
    Questo elenco di qualità (che probabilmente potrà attirarmi accuse di essere vanaglorioso, ma rischiamo) lascerebbero immaginare un Don Giovanni che miete una vittima dopo l'altra tra le rappresentanti del gentil sesso.
    Bene! Non è per nulla così!

    Si, da principio capita che susciti interesse...ogni tanto qualche gioco di sguardi con sconosciute...eppure, non vado oltre.
    Qual'è il mio problema? Timidezza, sfiducia nelle mie qualità...risultato di un passato da "brutto anatroccolo" che ha tuttora il suo peso sulla mia autostima.

    Si, ho cercato di migliorarmi nel tempo. Ero grasso, ho costruito un bel fisico con anni ed anni di sport all'aria aperta e tanti allenamenti propedeutici.
    Amo il cinema, la musica, la lettura, la politica, la storia...ho le mie idee e le sostengo con forza nelle discussioni. Cerco per quanto possibile di non lasciare addormentare il mio cervello.
    Tutto questo senz'altro ha l'effetto di farmi apprezzare, però tutte queste "qualità" magicamente perdono forza e scompaiono quando sono alle prese con tentativi di seduzione con l'altro sesso. La sensazione di essere sotto esame prevale e finisco per commettere i peggiori "strafalcioni" sentimentali dovuti ad insicurezza, inesperienza, impazienza.
    In pratica credo che di riscuotere un certo successo al primo impatto, ma poi i miei difetti ed i miei errori concorrono nel farmi sprecare parecchie occasioni.

    Ho un brutto carattere da orso, questo senz'altro, molto indipendente (detesto le convenzioni sociali) e poco propenso a fare da "zerbino" a chicchessia. Questo mi porta spesso ad assumere atteggiamenti rigidi e magari anche facilmente rancorosi, spesso esagerando forse per paura di essere visto come una persona senza spina dorsale, pronta ad annullarsi per compiacere la bella di turno.
    Ma spesso - appunto - esagero risultando inopportuno e causando la fuga della malcapitata in questione

    Ho difficoltà a socializzare con le persone, ad essere espansivo. In realtà non ne sento nemmeno il bisogno.
    Non sono la persona che organizza occasioni di incontro (anzi spesso le evito), ed ho poca scioltezza nell'interagire in situazioni in cui sono lontano dalla mia "zona di conforto" fatta dalle persone cui sono più abituato.
    Diciamo che tendo a vedere i lati negativi delle persone, quindi ad evitarle.

    Questo mi rende sicuramente poco incisivo negli approcci, forse proprio perchè non riesco a trasmettere quella "simpatia" (intesa nel senso etimologico classico della parola) necessaria a legare con qualcuna. Non riesco, cioè, ad oltrepassare quella barriera necessaria ad essere considerato un amante, invece di un amico.
    Bisogna che questa persona desideri proprio conoscermi a fondo...Cosa ovviamente difficile che si verifichi quando parliamo di cercare di conquistare una donna sconosciuta.

    Infine, non in ordine di importanza, sono impegnato da parecchi anni in una relazione con una donna splendida.
    Perchè allora ricercare altro? Forse perchè - a torto od a ragione - dopo decenni in cui sono stato convinto della mia bruttezza e conseguente impossibilità di piacere..adesso forse sto abbandonando questa idea così assoluta e mi sto accorgendo di avere anch'io le mie carte da giocare.
    Una parte di me, quindi, vorrebbe "recuperare" il tempo perduto soprattutto per la consapevolezza che il tempo a mia disposizione non è più chissà quanto.
    Triste? Squallido? può darsi, ma è così...il problema è solo il mio carattere.

    Questo solo per rispondere a chi dice che il segreto è tutto nell'aspetto esteriore.


    PINASO likes this.
     
  2. certo certo è offline FriendMessaggi 4,043 Membro dal Dec 2012 #2

    Predefinito

    Chiaro come sostengo da sempre se una bellezza fisica, non viene accompagnata da modi di fare e carattere altrettanto attraenti spesso tranne che per qualche fugace avventura, si resta con molte donne che ti preferiscono altre persone!!
     
  3. Alex85Sa Alex85Sa è offline BannedMessaggi 11,994 Membro dal Jul 2011
    Località Salerno
    #3

    Predefinito

    per un attimo stavo per dire complimenti per la tua battaglia contro il "se non sei belloccio non hai speranze".. ma poi mi son ricordato un particolare su cui chi ha quella teoria ci marcerà per dar spiegazione del tuo successo.
    -nemmeno proprio un poveraccio per quanto questa possa essere una caratteristica "seducente"-

    svelato l'arcano.

    nice try comunque.
     
  4. beatrice80 beatrice80 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 789 Membro dal Sep 2015 #4

    Predefinito

    Bisogna che questa persona desideri proprio conoscermi a fondo...

    Magari anche tu dai l'impressione di non voler conoscere l'altra persona a fondo, come se l'aver migliorato te stesso, aver perso del peso, avere dei soldi eccetera ti desse automaticamente l'accesso libero a qualsiasi donna.
    E quando racconti che fai lo zerbino non significa nulla, un uomo può anche zerbinarsi per portare a letto una donna, ma se non c'è quell'alchimia magica che tu hai chiamato "simpatia", il sentire insieme, il capirsi, non c'è nulla da fare.
     
  5. Luthor Luthor è offline PrincipianteMessaggi 181 Membro dal Sep 2015 #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da beatrice80 Visualizza Messaggio
    Bisogna che questa persona desideri proprio conoscermi a fondo...

    Magari anche tu dai l'impressione di non voler conoscere l'altra persona a fondo, come se l'aver migliorato te stesso, aver perso del peso, avere dei soldi eccetera ti desse automaticamente l'accesso libero a qualsiasi donna.
    E quando racconti che fai lo zerbino non significa nulla, un uomo può anche zerbinarsi per portare a letto una donna, ma se non c'è quell'alchimia magica che tu hai chiamato "simpatia", il sentire insieme, il capirsi, non c'è nulla da fare.
    Devo dire che è la prima volta che ci penso: do l'impressione di non voler conoscere a fondo l'altra persona e di presupporre che tutte dovrebbero cadere ai miei piedi?
    Non mi pare di aver mai adottato comportamenti di questo genere, ma ora che me lo fai notare cercherò di farci caso.
    Ne ho individuati invece molti altri di genere differente.

    Forse mi sono espresso male nel mio primo post. Dire "non sono proprio un poveraccio" non è un giro di parole stile Christian De Sica che sta ad intendere che sia un mezzo figlio di petrolieri
    Sono una persona normale, che non si lamenta del proprio stipendio, tutto qui. Sono ben lontano dall'essere uno che naviga nel lusso, tutto auto sportive, super attico, caviale e champagne (cose che per inciso non mi interessano nemmeno).

    Stessa cosa dicasi per il termine "zerbino" E' un atteggiamento che mi ripugna, forse proprio per questo al minimo sentore di star scivolando verso questo tipo di comportamento parte in automatico l'orgoglio che mi fa agire in maniera magari brusca, rancorosa, avventata. In una parola, stupida
    Il risultato cambia poco. L'"obiettivo" si allontana.
     
  6. Gershwin Gershwin è offline SeniorMessaggi 13,478 Membro dal Jan 2013 #6

    Predefinito

    Non c'è un po' di desiderio di rivalsa, secondo te, unito a un po' di crisi dei 40?
    Chiedo, eh. L'ho visto succedere in diverse persone...
    MountainLion likes this.
     
  7. Luthor Luthor è offline PrincipianteMessaggi 181 Membro dal Sep 2015 #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gershwin Visualizza Messaggio
    Non c'è un po' di desiderio di rivalsa, secondo te, unito a un po' di crisi dei 40?
    Chiedo, eh. L'ho visto succedere in diverse persone...
    Plausibile. Per cui?
    Dici che traspare ed e'causa dei no che ricevo?
     
  8. Gershwin Gershwin è offline SeniorMessaggi 13,478 Membro dal Jan 2013 #8

    Predefinito

    Non saprei. Sicuramente certe cose si percepiscono, tipo essere solo considerata in quanto "tacca". Con questo ovviamente non sto dicendo che tu lo faccia, eh, non posso certo saperlo.
    In realtà la mia precedente osservazione era abbastanza slegata dalla tua domanda, mi è sorta leggendo il contesto.
    Ultima modifica di Gershwin; 05-01-2016 alle 14:00
     
  9. Luthor Luthor è offline PrincipianteMessaggi 181 Membro dal Sep 2015 #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gershwin Visualizza Messaggio
    Non saprei. Sicuramente certe cose si percepiscono, tipo essere solo considerata in quanto "tacca". Con questo ovviamente non sto dicendo che tu lo faccia, eh, non posso certo saperlo.
    In realtà la mia precedente osservazione era abbastanza slegata dalla tua domanda, mi è sorta leggendo il contesto.
    Anche qui sto dando un'idea sbagliata di me: forse uno dei miei problemi è che non so comunicare

    Non cerco "tacche" solo per ristabilire certi numeri un po' carenti dato il mio passato e dato il fatto che ho una relazione stabile da tanti anni.

    Non sono mai stato - nemmeno durante i peggiori periodi di astinenza passati - uno ce e' andato dietro a qualunque essere di sesso femminile incontrasse.
    Addirittura, prima ancora di assumere un aspetto più gradevole (non esageriamo nemmeno qui, non sono affatto un modello di Dolce e Gabbana)e quindi di riscuotere qualche successo in più, ho declinato alcune occasioni perchè molto semplicemente non scattava da parte mia quel "minimo sindacale" di attrazione necessaria anche solo a una storiella leggera.
    Potrà capitare anche a me, no?

    Gli errori commessi di recente sono stati dovuti principalmente alla mia impazienza, nel credere che il fatto che una donna manifestasse un qualche interesse per me significasse semaforo verde senza se e senza ma.
    Si, OK, nel caso di cui parlo il problema era che avevo una relazione...però comunque ho accelerato a 1000 i tempi ottenendo un progressivo allontanamento della persona.
    Magari giocandomela meglio, quindi avendoci "saputo fare", avrei ottenuto un successo.
    Ultima modifica di Luthor; 05-01-2016 alle 14:28
     
  10. Gershwin Gershwin è offline SeniorMessaggi 13,478 Membro dal Jan 2013 #10

    Predefinito

    No, no, non mi hai assolutamente dato l'idea del cercatacche, figurati!
    Anche in questo caso era un esempio generico di un comportamento che vedo spesso, e che spesso viene sgamato.

    I tempi invece sono un problema effettivamente abbastanza rognoso. Troppo lento e si sembra disinteressato o peggio addormentato. Troppo veloce si sembra assatanato. E in più sono soggettivi, per un bersaglio puoi essere giusto e per un altro correre troppo pur facendo le stesse cose negli stessi tempi.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]