Quando uomo = male

Discussione iniziata da melaniait il 07-03-2012 - 109 messaggi - 7522 Visite

Like Tree22Likes
  1. melaniait melaniait è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 491 Membro dal Feb 2011
    Località Sono lontana..lontana monti e mari, lontana da te
    #1

    Predefinito Quando uomo = male

    in italia una donna su tre tra i 16 ei 70 anni e' stata vittima nella sua vita dell'aggressivita' di un uomo. Sei milioni 743 mila quelle che hanno subito violenza fisica e sessuale, secondo gli ultimi dati istat. E ogni anno vengono uccise in media 100 donne dal marito, dal fidanzato o da un ex. Quasi 700 mila donne, sempre dati istat, hanno subito violenze ripetute dal partner e avevano figli al momento della violenza, e nel 62,4% dei casi i figli hanno assistito a uno o piu' episodi di violenza. Secondo l'osservatorio nazionale sullo stalking, il 10% circa degli omicidi avvenuti in italia dal 2002 al 2008 ha avuto come prologo atti di stalking, l'80% delle vittime e' di sesso femminile e la durata media delle molestie insistenti e' di circa un anno e mezzo. Piu' le giovani - gli ultimi dati istat sono relativi al 2006 e alla fascia di eta' 16-70 anni. Raccontano che nei 12 mesi precedenti alla rilevazione il numero delle donne vittime di violenza ammonta a 1 milione e 150 mila (5,4%), e che sono le giovani dai 16 ai 24 anni (16,3%) e dai 25 ai 24 anni (7,9%) a presentare i tassi piu' alti. Il 3,5% delle donne ha subito violenza sessuale (stupro, tentato stupro, molestia fisica sessuale, rapporti sessuali con terzi, rapporti sessuali non desiderati, attivita' sessuali degradanti e umilianti), il 2,7% fisica. Lo 0,3%, pari a 74 mila donne, ha subito stupri o tentati stupri. La violenza domestica ha colpito il 2,4% delle donne, quella al di fuori delle mura domestiche il 3,4%. Non si denuncia - nella quasi totalita' dei casi le violenze non sono denunciate: il sommerso e' elevatissimo e raggiunge circa il 96% delle violenze da un non partner e il 93% di quelle da partner. Lo stesso nel caso degli stupri (91,6%) consistente la quota di donne che non parla con nessuno delle violenze subite. Piu' tipi di violenza - un terzo delle vittime subisce atti di violenza sia fisica sia sessuale e la maggioranza delle vittime ha subito piu' episodi di violenza. Tra le violenze fisiche e' piu' frequente l'essere spinta, strattonata, afferrata, l'avere avuto storto un braccio o i capelli tirati (56,7%), l'essere minacciata di essere colpita (52,0%), schiaffeggiata, presa a calci, pugni o morsi (36,1%). Segue l'uso o la minaccia di usare pistola o coltelli (8,1%) o il tentativo di strangolamento o soffocamento e ustione (5,3%). Tra tutte le forme di violenze sessuali, le piu' diffuse sono le molestie fisiche, ovvero l'essere stata toccata sessualmente contro la propria volonta' (79,5%), l'aver avuto rapporti sessuali non desiderati (19,0%), il tentato stupro (14,0%), lo stupro (9,6%)e i rapporti sessuali degradanti e umilianti (6,1%). Partner responsabili della maggioranza di stupri - il 21% delle vittime ha subito la violenza sia in famiglia che fuori, il 22,6% solo dal partner, il 56,4% solo da altri uomini. I partner sono responsabili della quota piu' elevata di tutte le forme di violenza fisica rilevate, e sono responsabili in misura maggiore anche di alcuni tipi di violenza sessuale come lo stupro nonche' i rapporti sessuali non desiderati, ma subiti per paura delle conseguenze. Il 69,7% degli stupri, infatti, e' opera di partner, il 17,4% di un conoscente e solo il 6,2% e' stato opera di estranei. Il rischio di subire uno stupro o un tentativo di stupro e' tanto piu' elevato quanto piu' e' stretta la relazione tra autore e vittima. Gli sconosciuti commettono soprattutto molestie fisiche sessuali, stupri solo nello 0,9% dei casi e tentati stupri nel 3,6% contro, rispettivamente, l'11,4% e il 9,1% dei partner. Violenza psicologica - la subiscono 7 milioni 134 mila donne: le forme piu' diffuse sono l'isolamento o il tentativo di isolamento (46,7%), il controllo (40,7%), la violenza economica (30,7%) e la svalorizzazione (23,8%), seguono le intimidazioni (7,8%). Il 43,2% delle donne ha subito violenza psicologica dal partner attuale; 1 milione 42 mila donne hanno subito oltre alla violenza psicologica, anche violenza fisica o sessuale, il 90,5% delle vittime di violenza fisica o sessuale. Prima dei 16 anni - un milione 400 mila donne hanno subito violenza sessuale prima dei 16 anni, il 6,6% del totale. Gli autori delle violenze sono vari e in maggioranza conosciuti,solo nel 24,8% la violenza e' stata ad opera di uno sconosciuto. Un quarto delle donne vittime prima dei 16 anni ha segnalato un conoscente (24,7%), un altro quarto un parente (23,8%), il 9,7%un amico di famiglia, il 5,3% un amico. Tra i parenti gli autori piu' frequenti sono stati gli zii. Il silenzio e' stato la risposta maggioritaria: il 53% delle donne ha dichiarato di non aver parlato con nessuno dell'accaduto.


     
  2. L'avatar di SugarCandy

    SugarCandy SugarCandy è offline SeniorMessaggi 11,895 Membro dal Mar 2011 #2

    Predefinito

    Melania spero che non ti offenderai se ti dico che tutto 'sto snocciolamento di cifre e percentuali non l'ho letto. Però credo di avere capito il succo. Lo leggevo sul giornale stamattina. E riflettevo che ogni giorno leggo di una donna picchiata, accoltellata, sparata, sgozzata... perchè?

    Ne discutevamo a pranzo con mio fratello ed io sostenevo e continuo a sostenere che in Italia è ormai troppo diffusa la cultura del "possesso". Le donne sono considerate "proprietà" del compagno/fidanzato/marito. E se provano a prendere una decisione diversa, un'altra strada, si stufano, non amano più... vengono fatte fuori perchè "o sei mia o non sei di nessun altro".

    Mio fratello non era molto d'accordo, lui dice che è una questione di scarso equilibrio mentale. Ma possibile che siano tutti pazzi?
     
  3. melaniait melaniait è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 491 Membro dal Feb 2011
    Località Sono lontana..lontana monti e mari, lontana da te
    #3

    Predefinito

    Non mi offendo affatto,nemmeno io riuscirei a ricordare tutte queste percentuali. Soprattutto essendo a conoscenza che sono del tutto sfalsate, in quanto c'è tanta di quella omertà che si potrebbero tranquillamente raddoppiare tali cifre.
    Va bene comprenderne la causa..ma io proporrei anche una soluzione.
    La mia ovviamente prevederebbe maniere estreme, sia per retaggio femminista, sia per l'estensione a macchia d'olio dei fenomeni..
     
  4. L'avatar di SugarCandy

    SugarCandy SugarCandy è offline SeniorMessaggi 11,895 Membro dal Mar 2011 #4

    Predefinito

    Secondo me bisogna lavorare sulla società, sull'educazione, su troppe cose che concorrono a questa cultura non solo maschilista ma prettamente del "possesso". Ma finché fondiamo la nostra fortuna sulla "farfallina" non andiamo da nessuna parte. E non sono bacchettona eh.. per me ognuno può fare quel che vuole. Ma non ci rendiamo conto che facciamo solo ed esclusivamente il gioco di chi ci vuole pezzi di carne senza cervello e ci tiene buone magari con un posto in Regione del tutto immeritato.
    mugsy_gollum, mary_svevo and rabe like this.
     
  5. horsehead horsehead è offline BannedMessaggi 52 Membro dal Mar 2012 #5

    Predefinito

    mi sa che non avete idea di cosa succede in altri paesi se vi scandalizzate per così poco... a parte il fatto che queste cifre sono tutte da dimostrare e molto generiche, cosa intendono per 'aggressività'? gli unici dati certi sono gli omicidi (pochissimi al giorno d'oggi rispetto al passato) e le violenze fisiche e/o carnali, riscontrabili dai rapporti di polizia a seguito di denunce, per il resto è come parlare del 'nulla'... l'uomo di oggi tende ad essere succube della compagna altro che aggressivo, la società patriarcale è finita in Italia moltissimi anni fa... regolate gli orologi, siamo nel 2012 ed ubriacarsi di vittimismo così come ostentare uno spiccato femminismo è controproducente oltre che futile ed erroneo
     
  6. L'avatar di mugsy_gollum

    mugsy_gollum mugsy_gollum è offline MasterMessaggi 25,665 Membro dal Mar 2011
    Località Salottino
    #6

    Predefinito

    ma è normale che esistano maschilisti in italia nel 2012?
    Sono programmato per esprimere 102 diverse sfumature di sarcasmo
     
  7. melaniait melaniait è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 491 Membro dal Feb 2011
    Località Sono lontana..lontana monti e mari, lontana da te
    #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SugarCandy Visualizza Messaggio
    Secondo me bisogna lavorare sulla società, sull'educazione, su troppe cose che concorrono a questa cultura non solo maschilista ma prettamente del "possesso". Ma finché fondiamo la nostra fortuna sulla "farfallina" non andiamo da nessuna parte. E non sono bacchettona eh.. per me ognuno può fare quel che vuole. Ma non ci rendiamo conto che facciamo solo ed esclusivamente il gioco di chi ci vuole pezzi di carne senza cervello e ci tiene buone magari con un posto in Regione del tutto immeritato.
    Questo è uno degli aspetti.Ricordiamo però che ci sono donne che fondano la loro vita professionale sul mercanteggiare il loro corpo e donne che combattono con unghie e denti per fare carriera. Credo che la stragrande maggioranza di donne abbiano avuto proposte squallide (me compresa) per salire un gradino in più in carriera in un paese che tutela poco la condizione femminile (il rapporto tra lavoro part-time, permessi di maternità e scuole dell'infanzia è tra i più disorganizzati in Europa).
    E gli stupratori e assassini delle donne(uomini nel 99% dei casi) che spesso rimangono impuniti o tollerati?
    Non so se avete visto le immagini di quello strupratore brasiliano, evirato e giustiziato con il proprio pene in bocca. La prima cosa che ho pensato è stata: perchè non castrarli questi uomini o renderli incapaci di commettere del male alle donne anche qui? Eccessivo? A mali estremi..
     
  8. L'avatar di mugsy_gollum

    mugsy_gollum mugsy_gollum è offline MasterMessaggi 25,665 Membro dal Mar 2011
    Località Salottino
    #8

    Predefinito

    vabbè non passiamo da un estremo all'altro ora
    Sono programmato per esprimere 102 diverse sfumature di sarcasmo
     
  9. Alex85Sa Alex85Sa è offline BannedMessaggi 11,994 Membro dal Jul 2011
    Località Salerno
    #9

    Predefinito

    classico discorso che si legge una o due volte all'anno, nel giorno della festa delle donne e nel giorno nazionale (o qualcosa del genere) per tutelare la donna.

    sono solo bla bla bla.

    così come gli stupri. esistono le violenze, per carità è vero.. ma se devo fare un calcolo statistico su quali sono vere violenze e quali rapporti occasionali andati a male... :/
     
  10. melaniait melaniait è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 491 Membro dal Feb 2011
    Località Sono lontana..lontana monti e mari, lontana da te
    #10

    Predefinito

    @Alex85Sa

    E' stata una coincidenza..io lavoro tutto l'anno in un centro antiviolenza dove sono costretta a sentire e vedere gli strascichi fisici e soprattutto psicologici di donne abusate da familiari o sconosciuti. Caso eclatante di quella donna lasciata quasi morire assiderata da quel verme (un militare,uno dei tanti che dovrebbe tutelare la popolazione). Ora vogliono farlo passare per fis*ing, ma perchè non soccorrerla se sanguinava? Merita di marcire in galera e di subire come minimo lo stesso trattamento..ovviamente in una parte del corpo diversa. Quasi quasi mi offro volontaria
    Ultima modifica di riccia9; 08-03-2012 alle 19:59 Motivo: quote non necessario
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]