Quando uomo = male - Pagina 11

Discussione iniziata da melaniait il 07-03-2012 - 109 messaggi - 7527 Visite

Like Tree22Likes
  1. basso18 basso18 è offline BannedMessaggi 9 Membro dal May 2012 #101

    Predefinito

    Io nella mia vita ho sempre subito pesanti insulti, prese in giro e discriminazioni da parte delle donne per via della mia scarsissima altezza, mi hanno sempre chiamato nano, sfigato, nano orrendo, che non sono un ragazzo ma un bambino, che quelli bassi come me non meritano di vivere, che dovrei esser deportato ad auschwiz, che son troppo brutto per esser vero e mi hanno consigliato in parecchie di suicidarmi.

    Quindi cosa dovrei dire io? donna=male? Ditemelo voi.


    Ultima modifica di basso18; 06-05-2012 alle 10:27
     
  2. melaniait melaniait è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 491 Membro dal Feb 2011
    Località Sono lontana..lontana monti e mari, lontana da te
    #102

    Predefinito

    Non per sminuire la tua storia (condanno uomini e donne che si comportano in simili modi) ma qui si parla di donne rapite, abusate, segregate, deturpate, uccise. Spero che nessuno di questi sia il tuo caso.
    Puoi anche aprire un thread dove magari racconti l'esperienza di donne che fanno cose del genere agli uomini, per quanto io conosca percentuali davvero minime di casi del genere.
     
  3. basso18 basso18 è offline BannedMessaggi 9 Membro dal May 2012 #103

    Predefinito

    Però non ci sono solo le sevizie fisiche come quelle raccontate da te, ci sono anche quelle psicologiche, e sono tutte e due importanti.
    Se non hai subito sevizie psichiche in modo continuativo come me non puoi capire, ti basti pensare che sei vai in tribunale e riesci a dimostrare di averle subito te le " conteggiano " almeno tanto quanto quelle fisiche.

    Inoltre io di violenze fisiche non ne ho subite ( salvo rari casi che mi son capitati, ma non in modo continuato come quelle psicologiche ) solo perchè le donne usualmene sono meno forti degli uomini, ma ti assicuro che non poche donne che ho incontrato se fossero state più forti di me mi avrebbero più che volentieri deturpato, segregato o ucciso.
    Sarebbero passate molto volentieri ai "fatti" se avessero potuto, non l'hanno fatto solo per delle circostanze.
     
  4. melaniait melaniait è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 491 Membro dal Feb 2011
    Località Sono lontana..lontana monti e mari, lontana da te
    #104

    Predefinito

    Infatti non ho sminuito il tuo caso, anche le violenze psicologico hanno un peso (spesso anche maggiore). Ti ripeto, qui si parla di violenze maschili (fisiche e psicologiche) nei confronti di donne perchè siamo nella sezione femminile. In quella maschile forse ce n'è già un'altra che parla di soprusi subiti da uomini. Certo è che il fatto che li subiscano anche gli uomini non giustifica poi certe azioni deplorevoli. Fatto ovviamente vero anche per l'inverso, ricordiamoci che questa non è una competizione a chi ferisce o viene ferito di più tra i due sessi.
     
  5. L'avatar di Alberich

    Alberich Alberich è offline SeniorMessaggi 10,416 Membro dal Jul 2009 #105

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da melaniait Visualizza Messaggio
    Non è un mio racconto..purtroppo è un'intervista che, seppur molto cruda (ho tolto le parti peggiori), mi sono sentita di riferire.
    Se ti hai urtato tanto..probabilmente ti riguarda..magari avrai bussato più volte alla porta di queste donzelle..
    Per amor di precisione il testo fa riferimento a ragazze africane sfruttate in strada.
    In appartamento è raro che si trovino situazioni di schiavitù visto che il loro sfruttamento sarebbe antieconomico (a meno che non se ne pèiazziono quattro per casa).
    In secondo lugo ciò che scrivono è sicuramente vero ma non è pensabile che riguardi la maggioranza dei clienti.
    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"
     
  6. melaniait melaniait è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 491 Membro dal Feb 2011
    Località Sono lontana..lontana monti e mari, lontana da te
    #106

    Predefinito

    Il "bussare alla porta" era metaforico . E poi, maggioranza o meno, questa è una delle voci che spesso nessuno si degna di ascoltare, soprattutto per chi riferisce che le donne che trovi per strada sono in realtà tutte consenzienti..
     
  7. L'avatar di Alberich

    Alberich Alberich è offline SeniorMessaggi 10,416 Membro dal Jul 2009 #107

    Predefinito

    Veramente io sento più spesso la voce contraria: tutte quelle in strada sono schiave.
    Se guardi un servizio in tv sembra che tutti i clienti siano mostri o robba simile.
    Motivo per cui io evito accuratamente di rendere pubblica la mia vita sessuale.
    Ovviamente in entrambi i casi si tratta di prendere alcune raltà ed estenderle all'intera categoria.
    Certo sono il primo a dire che il modo migliore per non rischiare di trovare un apoveretta sfruttata è andare solo in appartamento (evitando le cinesi). Il guaio è che costa un bel po' di più e questo riduce di molto la mia attività sessuale. Ma tant'è non voglio avere scrupoli di coscienza.
    "L'inverno del nostro scontento si è mutato in una calda estate di gloria grazie
    a questo sole di York"

    "Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!"
     
  8. Schopenhauer Schopenhauer è offline JuniorMessaggi 1,803 Membro dal Feb 2012 #108

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da melaniait Visualizza Messaggio
    Non è un mio racconto..purtroppo è un'intervista che, seppur molto cruda (ho tolto le parti peggiori), mi sono sentita di riferire.
    Se ti hai urtato tanto..probabilmente ti riguarda..magari avrai bussato più volte alla porta di queste donzelle..
    se credi in quello che riporti, dedica la tua vita a risolvere il problema
     
  9. L'avatar di BaldoGiovane

    BaldoGiovane BaldoGiovane è offline Super ApprendistaMessaggi 637 Membro dal Apr 2012 #109

    Predefinito

    mi sembra un abominio definire i clienti delle prostitute stupratori a pagamento
    se lo stato permette alle donne di stare in strada è allora uno stato-governo stupratore è meglio dire
    se quelli trovano ragazze in strada che si offrono e la polizia e i loro amici politici lo permettono che male c'è?
    io non sono mai andato prostitute perche non ne ho mai avuto bisogno, ma molti ne hanno bisogno ed è giustissima questa valvola di sfogo
    d'altronde i nostri politici sono i piu grandi **********
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]