Rapporti economici nella coppia

Discussione iniziata da Hannibal__Lecter il 15-01-2021 - 159 messaggi - 5921 Visite

Like Tree213Likes
  1. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline FriendMessaggi 3,082 Membro dal Aug 2020 #1

    Predefinito Rapporti economici nella coppia

    Nelle innumerevoli discussioni su separazioni, divorzi, padri buttati fuori di casa e costretti a vivere in macchina, donne che "spogliano" i mariti non in camera da letto ma dall'avvocato, una cosa mi ha sempre colpito: in pressoché tutti i casi si da per scontato che sia l'uomo quello che "porta i soldi a casa", il bancomat da cui la donna preleva a piacimento, il proprietario della casa coniugale minacciata dalle brame della donna fedifraga, eccetera...
    Ma possibile, questa è la mia domanda, che non ci sia UN SOLO CASO quanto meno di parità economica tra i due membri della coppia? Un solo caso in cui l'uomo non abbia nulla da temere dal punto di vista economico, in caso di separazione, per il semplice motivo che la propria compagna è totalmente indipendente o, magari, più ricca di lui?
    Possibile che le donne siano tutte povere in canna e totalmente dipendenti dallo stipendio del marito? Possibile che nel 2021 sia ancora questo il modello standard delle coppie italiane?
    Probabilmente il motivo per cui spesso non sono in sintonia con questo comune sentire è che io ho sempre avuto compagne pari (o superiori) a me dal punto di vista economico: la casalinga, più o meno disperata, non mi ha mai particolarmente attirato, mentre sospetto che molti uomini facciano di tutto per avere accanto una donna più o meno "subalterna" a cui affibbiare la conduzione della casa e dei figli mentre loro "portano a casa i soldi". E sospetto, di converso, che anche a qualche donna (spero non la maggioranza) questo ruolo non dispiaccia troppo.
    Sbaglio?
    trale, flair and PINASO like this.




    "​Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico per cena"
     
  2. rob221 rob221 è online JuniorMessaggi 1,446 Membro dal Jun 2020 #2

    Predefinito

    A mio parere, ci sono alcuni elementi che contribuiscono a questo stato di cose.
    La più importante sono i figli; quando la famiglia unita, è molto più comodo e economico che sia la donna a rinunciare al lavoro o a una parte del lavoro per accudire i figli. I servizi di accudimento dei bambini (nidi, asili) costano molto, coprono solo alcune fasce orarie rendendo indispensabile un altro aiuto e non coprono in caso di malattie/vacanze del bambini.
    La seconda è che di solito la donna è più giovane, a volte, come nel mio caso, di molti anni più giovane e, quindi, quando inizia la relazione non ha ancora autonomia e facilmente tende a modellare il lavoro sulle esigenze del compagno/marito.
    La terza è la mentalità; ora forse è cambiata, ma chi ha la mia età spesso ha dovuto faticare per far capire che il lavoro per una donna non è una specie di hobby, ma una cosa seria, che serve all'indipendenza economica.
     
  3. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline Super FriendMessaggi 5,272 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #3

    Predefinito

    Hannibal i tuoi post sono interessanti ma temo che causeranno l'ennesima guerra di genere 😂
    Ci sono sicuramente casi dove la donna ha più potere economico e indipendenza ma se ci fai caso la maggior parte delle persone tenta a fare finta di niente o sottolineare come sia sempre l'uomo a perderci quando in realtà ci sono anche donne che hanno perso tantissimo a causa di un matrimonio o relazione fallita da questo punto di vista.

    Oggi ci sono molte più donne nel mondo del lavoro e che guadagnano bene, non tutte sono "casalinghe" e non desiderano fare questa vita, questo si nota nelle nuove generazioni come ad esempio nelle mie coetanee.

    Per quanto riguarda il fatto di fare la casalinga, penso sia più raro, oggi anche la donna giustamente vuole fare carriera e non vuole stare sempre a badare i figli o fare le faccende. Poi certo può capitare che conosci la donna magari che preferisce fare quelle vita piuttosto che lavorare però alla fine sono scelte, nessuno impone nulla(o almeno spero che nessuna sì faccia imporre di fare la casalinga)

    Personalmente è una scelta che non spetta a me. Se la partner vuole fare carriera a me sta benissimo anzi sono felice per lei. Se preferisce rimanere a casa e fare la casalinga è una sua scelta e va bene lo stesso. Tanto tutto ormai si fa insieme o si alterna ed è meglio così rispetto ad un tempo dove i ruoli erano tipo le classi feudali dove non potevi progredire
    PINASO likes this.
    "Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa"

    "Dove l'amore impera, non c'è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l'amore. L'uno è l'ombra dell'altro"

    "Il progresso tecnologico è come dare un'ascia ad un pazzo criminale"

    "Cos’è meglio, nascere direttamente buono, o sconfiggere la tua natura malvagia attraverso un grande sforzo?"

    "Anche nei momenti bui, non possiamo rinunciare alle cose che ci rendono umani"

     
  4. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline Super FriendMessaggi 5,272 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #4

    Predefinito

    Aggiungo, almeno si da anche più lavoro anche alle babysitter o badanti quindi è come un effetto a catena
    "Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa"

    "Dove l'amore impera, non c'è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l'amore. L'uno è l'ombra dell'altro"

    "Il progresso tecnologico è come dare un'ascia ad un pazzo criminale"

    "Cos’è meglio, nascere direttamente buono, o sconfiggere la tua natura malvagia attraverso un grande sforzo?"

    "Anche nei momenti bui, non possiamo rinunciare alle cose che ci rendono umani"

     
  5. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline FriendMessaggi 3,082 Membro dal Aug 2020 #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Minsc Visualizza Messaggio
    Hannibal i tuoi post sono interessanti ma temo che causeranno l'ennesima guerra di genere 😂
    Questo è possibile, forse sicuro. Però mi piacerebbe che, una volta tanto, prima che qualcuno parta lancia in resta, ci si ponesse una domanda, e la faccio soprattutto agli uomini avvelenati nei confronti del genere femminile: voi preferireste o, quanto meno, accettereste volentieri una compagna pari o superiore a voi economicamente, in modo tale da segare alle radici ogni possibile contenzioso post- matrimoniale?
    Minsc and IsoldaCoeurDAnge like this.
    Ultima modifica di Hannibal__Lecter; 15-01-2021 alle 17:44
     
  6. ElliotRodger ElliotRodger è offline BannedMessaggi 27 Membro dal Jan 2021 #6

    Predefinito

    io non avrei problemi con una donna che guadagna di più. solo che non me ne sono mai capitate.
    e poi anche se capitassero, poi quando si fanno i figli è la legge a volere che lei stia a casa e io no. basta vedere i congedi di maternità e paternità. ovvio che influisce sullo stipendio.
    il problema sono sempre i figli.
     
  7. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 7,397 Membro dal Dec 2015 #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hannibal__Lecter Visualizza Messaggio
    Nelle innumerevoli discussioni su separazioni, divorzi, padri buttati fuori di casa e costretti a vivere in macchina, donne che "spogliano" i mariti non in camera da letto ma dall'avvocato, una cosa mi ha sempre colpito: in pressoché tutti i casi si da per scontato che sia l'uomo quello che "porta i soldi a casa", il bancomat da cui la donna preleva a piacimento, il proprietario della casa coniugale minacciata dalle brame della donna fedifraga, eccetera...
    Ma possibile, questa è la mia domanda, che non ci sia UN SOLO CASO quanto meno di parità economica tra i due membri della coppia? Un solo caso in cui l'uomo non abbia nulla da temere dal punto di vista economico, in caso di separazione, per il semplice motivo che la propria compagna è totalmente indipendente o, magari, più ricca di lui?
    Possibile che le donne siano tutte povere in canna e totalmente dipendenti dallo stipendio del marito? Possibile che nel 2021 sia ancora questo il modello standard delle coppie italiane?
    Probabilmente il motivo per cui spesso non sono in sintonia con questo comune sentire è che io ho sempre avuto compagne pari (o superiori) a me dal punto di vista economico: la casalinga, più o meno disperata, non mi ha mai particolarmente attirato, mentre sospetto che molti uomini facciano di tutto per avere accanto una donna più o meno "subalterna" a cui affibbiare la conduzione della casa e dei figli mentre loro "portano a casa i soldi". E sospetto, di converso, che anche a qualche donna (spero non la maggioranza) questo ruolo non dispiaccia troppo.
    Sbaglio?
    @Hannibal, ribadisco che la legge è molto cambiata. In caso di separazione, in assenza di figli, se la donna È IN GRADO DI LAVORARE (non se ha un lavoro), non le spetta nulla. Poi ci sono altre piccole variabili, che poco influenzano quanto sopra.
    I divorzi milionari sono cose da film e da US, non attualmente da itaglietta. Quindi smettetela di preoccuparvi.
    E, in secundis, è vero, molti uomini vogliono una donna subordinata, che stia a casa a fare quello che faceva la mamma casalinga.
    Il problema è che la donna casalinga ha UN COSTO. Non dico se nel 2021 si parla di immigrate da Paesi poverissimi o donne in condizione di semianalfabetismo, ma una donna normale che desidera essere in ordine, vestirsi, godere di alcune cose: volerla a casa e ben tenuta, ha un prezzo alto. Credo che sfugga a molti, anche di quelli che a casaccio ostracizzano il femminismo.
    Che poi boh, cosa vorrà dire....
    Melite and PINASO like this.
    Welcome Home
     
  8. L'avatar di Berlin__

    Berlin__ Berlin__ è offline Super FriendMessaggi 5,593 Membro dal Jul 2018
    Località Italia
    #8

    Predefinito

    dubito che basti "essere in grado di lavorare", bisogna avere un lavoro. Che ovviamente con la compiacenza del giudice, non si impegnerà mai a trovare. Bisognerebbe fare coma la cassa integrazione e dare 15 mesi di tempo, i lavori umili li possono fare tutti, ma chi te lo fa fare ?
    Per il resto il tutto fa parte della preselezione, cioè la scrematura iniziale, oltre che la cultura e la mentalità. Non è che sia facile trovare qualcuno che guadagna di più, considerando che gli uomini guadagnano mediamente più delle donne per i motivi già spiegati nel thread dedicato del gender wage gap, in caso di figli alla fine rinuncia al lavoro a tempo pieno chi guadagna meno e ha meno prospettive di carriera per il lavoro che fa. Se entrambi guadagnano bene, prendi le baby Sitter, che sarebbe la mia scelta. In pratica, funziona come descritto, le percentuali le avevo già tirate fuori. Nel 95% dei casi è l'uomo che versa gli alimenti, se non ricordo male. Vi consiglio "Storia di un matrimonio", un bel filmetto sul tema. Negli USA tra ricchi si fanno gli accordi prematrimoniali, sarebbe ora lo facessero anche qui.
     
  9. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline Super FriendMessaggi 5,272 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #9

    Predefinito

    Cosa intendi con "ha un costo"? io penso siano scelte alla fine. C'è chi sceglie di continuare la carriera e lavorare e chi invece preferisce stare a casa e fare la casalinga
    passerosolitario84 likes this.
    "Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa"

    "Dove l'amore impera, non c'è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l'amore. L'uno è l'ombra dell'altro"

    "Il progresso tecnologico è come dare un'ascia ad un pazzo criminale"

    "Cos’è meglio, nascere direttamente buono, o sconfiggere la tua natura malvagia attraverso un grande sforzo?"

    "Anche nei momenti bui, non possiamo rinunciare alle cose che ci rendono umani"

     
  10. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline Super FriendMessaggi 5,272 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #10

    Predefinito

    I figli non sono un ostacolo. Se si desidera si può benissimo assumere una baby-sitter e continuare la carriera. È sempre meglio che entrambi guadagnano al giorno d'oggi, non si sa mai come va nel futuro.
    Berlin__ and Gigetta89 like this.
    "Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa"

    "Dove l'amore impera, non c'è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l'amore. L'uno è l'ombra dell'altro"

    "Il progresso tecnologico è come dare un'ascia ad un pazzo criminale"

    "Cos’è meglio, nascere direttamente buono, o sconfiggere la tua natura malvagia attraverso un grande sforzo?"

    "Anche nei momenti bui, non possiamo rinunciare alle cose che ci rendono umani"