Realizzare l'amore

Discussione iniziata da natasjaFilippovna il 18-08-2015 - 3 messaggi - 706 Visite

  1. natasjaFilippovna natasjaFilippovna è offline PrincipianteMessaggi 12 Membro dal Apr 2015 #1

    Predefinito Realizzare l'amore

    Argomento strano?!?! Forse.....quanti di voi hanno realizzato di amare qualcuno in ritardo, perdendolo?! Cioè la mia domanda è: è possibile rendersi conto solo molto dopo di provare amore per qualcuno? Magari una storia difficile, contrastata, lontana, finita ma infinita. Qualcuno che è sempre stato li, girando insieme intorno alla questione, senza mai affrontarla davvero. Una frequentazione dal sapore dolce, ma dall'aspetto amaro.
    E' strano da spiegare.....


     
  2. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline Super FriendMessaggi 7,740 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #2

    Predefinito

    Credo che siano rimpianti inutili. Anche se avessimo l'opportunità di cominciare una storia con quella persona,
    sarebbe bello solo per modo di dire. Credo che il senso della mediocrità ci sarebbe sempre.
    Io non apprezzerei una donna che mi 'riscoprisse', non credo proprio che la vorrei. Anche se mi piacesse ancora, il mio orgoglio sarebbe tuttavia maggiore: non sono una riserva, se le fossi piaciuto se ne sarebbe accorta prima.
    E' sempre meglio guardare avanti, se si può. L'amore sarà pure "bello in qualsiasi modo si manifesta o viene vissuto",
    certe cose, però, danno solo il senso del rimedio alla solitudine; un tale caso non è da meno.
    Dico solo che non fa per me.
     
  3. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline Super FriendMessaggi 7,740 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #3

    Predefinito

    Stai facendo il confronto fra un tale che ti è piaciuto, forse determinato, con un carattere disinibito, anche benestante,
    con un altro che ti piacerebbe ora, forse meno agiato, gentile, però con l'apparenza troppo ingenua?
    Non ti piaceva il secondo, per un comportamento che ti sembrava troppo semplice, la cui validità riscopriresti ora?
    Avevi preferito il primo, che per una tendenza sguaiata e una sicurezza di sé, ti sembrava più maturo nella personalità,
    salvo rivederlo come un uomo rozzo o volgare?