Le religioni e tutto questo bigottismo.Che ne pensate? Io me ne sono liberata!

Discussione iniziata da Crulyna il 28-04-2013 - 83 messaggi - 5955 Visite

Like Tree20Likes
  1. L'avatar di Crulyna

    Crulyna Crulyna è offline Super ApprendistaMessaggi 964 Membro dal Apr 2009
    Località Paese delle Meraviglie
    #1

    Angry Le religioni e tutto questo bigottismo.Che ne pensate? Io me ne sono liberata!

    Buongiorno a tutti... Apro una discussione riguardo la religione... Sono sempre stata cattolica, non credente, ma con il timore delle conseguenze di se non lo fossi stata... Adesso me ne sono finalmente liberata e la mia vita ha preso colore....anzi sto cominciando ad odiare e provare fastidio nei confronti di chi è credente, nella chiesa nel papa, di chi parla di dio come se esistesse, come se l'avessero visto e conosciuto, come se gli fosse amico... Sarà che neanche da piccola ho mai avuto l'amico immaginario, ma io proprio non credo in queste favole... Per anni ho vissuto nel timore di sbagliare ed essere punita... Ma punita da chi? E per cosa? Per un periodo di tempo ho avuto anche timore di fare l'amore con il mio ragazzo perché poi "è peccato"... Ma peccato per chi? Per cosa? Sono sempre più convinta che la religione rovina la vita...conosco 2 ragazze che si sposano quest'anno solamente perché i loro genitori non le fanno uscire...si sposano stare con i loro fidanzati... In pratica sposano degli sconosciuti poiché non hanno mai avuto modo di conoscere l'altra persona... E i genitori sono felici che le loro figlie facciano un passo importante e lo facciano bendate... Anche i miei genitori sono cattolici credenti...per non parlare dei suoceri, che sono ancora sotto shock per aver trovato un pacco di preservativi.... Non so se li traumatizza di più il fatto che da 6 anni faccia sesso con il loro figlioletto, oppure il preservativo in se... Questo è un mio piccolo sfogo perché tutti questi religiosi intorno a me, mi fanno innervosire... Perché non riesco a capire come fanno a non rendersi conto che tutto ciò cade nel ridicolo... A parer mio sono degli inguaribili suonati... Scusate lo sfogo, ma sono stufa di vedere gente che non ragiona... Queste idee sono sempre state vive dentro me: a 10 anni piangevo disperata perché non volevo fare la prima comunione... E sono stata costretta... Sicuramente mi sposerò per tradizione, non per fede... Ma sono già sicura di non voler battezzare i miei figli... Il problema sarà farlo accettare dai nonni (miei genitori e suoceri) e dal marito!!! Uff.


     
  2. L'avatar di fagotto

    fagotto fagotto è offline JuniorMessaggi 1,367 Membro dal Nov 2012 #2

    Predefinito

    Mi dispiace solo che tu provi odio per le persone diverse da te. Indipendentemente dal fatto che si tratti di religione o altro. (potrebbe essere anche una diversa posizione politica o un orientamento sessuale diverso)
    Per il resto hai molta confusione in testa...
    Occorre un esorcismo!!!
    perplesso73 likes this.
     
  3. L'avatar di crimar

    crimar crimar è offline Super FriendMessaggi 7,444 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Crulyna Visualizza Messaggio
    Adesso me ne sono finalmente liberata e la mia vita ha preso colore....anzi sto cominciando ad odiare e provare fastidio nei confronti di chi è credente, nella chiesa nel papa, di chi parla di dio come se esistesse, come se l'avessero visto e conosciuto, come se gli fosse amico
    ...
    perché tutti questi religiosi intorno a me, mi fanno innervosire... Perché non riesco a capire come fanno a non rendersi conto che tutto ciò cade nel ridicolo... A parer mio sono degli inguaribili suonati
    Guarda, io sono perfettamente d'accordo con te, però se ci sono persone disposte ad autolimitarsi la vita per paura di essere punite da un presunto essere soprannaturale che nessuno ha mai visto nè conosciuto, e nemmeno ha mai dato segnali tangibili della sua esistenza, problemi loro.
    Del resto c'è anche chi crede negli stregoni di Wanna Marchi.
    PamPam86 likes this.
    CIAMBELLINA NON TI DIMENTICHERO' MAI!
    MEGLIO SOFFRIRE PER POI GIOIRE, CHE ILLUDERSI E POI MORIRE.
    Fiero di aver fischiato "La Marsigliese"!
    Il mondo è dei furbi, tutt'al più dei ricchi. Certo non degli onesti.
     
  4. perplesso73 perplesso73 è offline Super ApprendistaMessaggi 824 Membro dal Mar 2013
    Località AltroQuando( girare a destra dopo il semaforo)
    #4

    Predefinito

    Personalmente sono ateo. Da sempre. Non la vivo come una colpa, nè come un pregio. Sono così e ne prendo atto.

    Però mi piacerebbe che si facesse un po' di distinzione tra la fede e la Chiesa. Tra il credere ad un essere sovrannaturale che ci premia e ci punisce, e un'istituzione che ci condiziona in ogni nostra scelta della vita.

    Comunque veniamo a noi.

    Se si parla di bigottismo inteso come l'avere una "religiosità" solo esteriore, poi non riscontrabile nei fatti direi che il comportamento si possa definire deprecabile. Ma un comportamento "bigotto", in senso lato, lo si riscontra, nella realtà, molto più comunemente di quanto si possa credere. Cioè ogni atteggiamento che ha lo scopo di mostrarti in un certo modo per poi invece comportarti in modo diverso direi che non sia tanto diverso.

    Se si parla di bigottismo inteso come l'avere una grande "religiosità" unita ad altrettanta intolleranza direi che la cosa sia assai fastidiosa. Ma anche qui bisogna stare attenti a non comportarti allo stesso modo, pur credendo di pensarla diversamente.

    Infatti fagotto ha ragione e il punto cruciale non è nel credere o meno. Ma nell'essere intolleranti o meno.
    Per esempio io pur non capendo il "religioso" e del come possa ritenere veri certi dogma( in verità lo so... altrimenti non si chiamerebbe così). Allo stesso tempo non capisco nemmeno chi si professa anti-religioso, anti-cattolico, anti-cristiano ecc...

    Mi pare abbastanza chiaro di come il rischio di cadere nel ridicolo sia altrettanto alto e non meno deprecabile.

    ciao
    Oggi sono in grado, tutti i giorni, di trovare persone capaci e disponibili a svuotarmi lo scroto( scusate la volgarità). Un po' meno persone capaci di sconvolgermi l'anima.

    Chi ha il nostro cuore lo deve saper maneggiare. Ne deve avere cura. Se non è così, me lo riprendo e tu giochi con quello di qualcun altro.
     
  5. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline SeniorMessaggi 8,143 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #5

    Predefinito

    Per quel che mi riguarda, sembra che tu viva in un ambiente effettivamente di talebani, non so di che regione tu sia e come sia la gente lì, ai tempi nostri. Per parte mia, sono cristiano, cattolico nel senso che sono stato battezzato con questo rito. Per darti un'idea, quando mi trovavo in Inghilterra, molte volte mi è accaduto di andare a messa nelle chiese anglicane (o anche presbiteriane), principalmente per la curiosità, anche per il fatto di credere che Gesù Cristo sia ... above the Pope and the Archbishop of Canterbury ...ciò che ci tenevo a dire, quando qualcuno, il sagrestano o anche il prete (pastore, forse, va detto) mi diceva che quella non era una chiesa cattolica. Comunque sia, io mi sento perfettamente liberato...libero, da quelle stupidaggini che ti inorridiscono, semplicemente perché, crescendo, un po' alla volta, sempre meglio...mai bene, certo, sono riuscito a mettere insieme ragione e fede; a guardare bene, mai cose così antitetiche.
    Quindi, rifiutando anch'io ogni forma dogmatica, sull'argomento, faccio soprattutto attenzione a quanto dice il Vangelo. Di certi moralismi ancora percettibili, per te forse presenti davvero, anche dai miei posts mi sembra sia chiaro come ne sono davvero contrario.

    N.B. Comprendendo perfettamente il fastidio che provi, riguardo ad una cultura che forse non hai mai capito né imparato e a cui attribuisci semplicemente l'atteggiamento bacchettone delle persone che conosci, noto comunque che il tuo comportamento è di identico tenore, pur in senso opposto. L'ho sempre detto, ne sei anche tu la conferma; certi predicatori di ateismo, agnosticismo, sensismo, materialismo, altri -ismi, assumono l'identico modo di fare, pur in una posizione culturale (culturale? Va ben...) opposta; il che non ha quindi alcun valore. Il fatto di dire che odi le persone credenti, whatsoever, lo dimostra in pieno.

    L'atteggiamento tipicamente reazionario di persone convintamente progressiste
    Il bigottismo dei razionalisti e liberali a loro modo
    sandyanna likes this.
    Crepuscolo sul Bacchiglione, dalla golena sinistra, a Tencarola (PD). Sull' altra sponda, intraviste tra gli alberi, sagome di vecchie case coloniche e dell' ex Seminario Minore.
     
  6. L'avatar di Tony59

    Tony59 Tony59 è offline SeniorMessaggi 8,143 Membro dal Dec 2010
    Località Anywhere I can stay, I have no fear to go away. No need to mind, where people are of your own kind.
    #6

    Predefinito Vorrei aggiungere un'altra cosa

    Potrai veramente dire di essere liberata, nel senso che intendi, quando, passando davanti a una chiesa, di domenica o altro giorno in cui stia iniziando una funzione, vedendo gente che entra od esce, non penserai niente, tutt'al più che tu non appartieni a quelle persone, non segui la loro cultura, la cosa semplicemente non ti riguarda. Quando sentirai parlare di religione o ti accadrà di sentire riferimenti ad essa, sarà come per chiunque di noi sentir parlare di un argomento a cui ci si sente estranei.

    Ganz so
    sandyanna likes this.
    Crepuscolo sul Bacchiglione, dalla golena sinistra, a Tencarola (PD). Sull' altra sponda, intraviste tra gli alberi, sagome di vecchie case coloniche e dell' ex Seminario Minore.
     
  7. L'avatar di SugarCandy

    SugarCandy SugarCandy è offline SeniorMessaggi 11,895 Membro dal Mar 2011 #7

    Predefinito

    Capisco cosa provi perchè credo di esserci passata. E la tua espressione di odio penso che derivi dall'imposizione, non dalle persone in sè in quanto (presunte) credenti. Ti dá molto fastidio, forse, che la religione, che dovrebbe essere un aspetto della vita di una persona privato e intimo, sia invece vissuto come qualcosa di pubblico e da imporre. Almeno per me è stato così. Ora sono andata oltre. Sn diventata buddista, ho un modo di vedere la cosa molto diverso. Non ho battezza to mio figlio e non battezzerò neanche quello che arriverá. Non frequentano religione a scuola nè vanno a catechismo. Ma quando il grande mi ha chiesto di andare una settimana in vacanza con l'acr e le sue amiche non gli ho detto di no, ovviamente. Non lo mangiano mica. Erano loro che lo guardavano male in quanto "diverso" ma poi si è rivelato il più educato ed equilibrato, anche senza prima comunione.

    La cosa più importante è che tu e il tuo ragazzo la pensiate allo stesso modo. Perchè nessuno può obbligarvi amprendere un sacramento e non dovete certo farlo per i genitori, se non ci credete. E se invece cedete per "quieto vivere" sará poi impossibile non battezzare i figli. Spero tu te ne renda conto. Lui cosa ne pensa?
     
  8. Riot Riot è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 7,451 Membro dal Apr 2013
    Località Boh
    #8

    Predefinito

    Nonostante i sacramenti presi, anch'io ormai ho perso la fiducia. Non nella chiesa, ma nell'esistenza di Dio, proprio.

    Detto questo, ti consiglio solo di non devi provare odio per chi la pensa diversamente da te. Per due motivi: 1) La vita ognuno se la vive come vuole nel rispetto degli altri, quindi non odiare se non vuoi essere a tua volta odiata; 2) Non tutti i credenti sono bigotti. E tu sei stata, purtroppo, sfortunata.

    Per quanto riguarda i preservativi... ahahahahah! Non ti crucciar dei loro pensieri ma guarda e passa.
    bi74 likes this.
    Ultima modifica di Riot; 28-04-2013 alle 19:43
     
  9. MarkRenton88 MarkRenton88 è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 174 Membro dal Apr 2013 #9

    Predefinito

    io sono stato ateo da sempre, pensa che quando mi feci la prima comunione dentro di me avevo già la certezza che dio non esistesse
     
  10. L'avatar di orione

    orione orione è offline MasterMessaggi 28,282 Membro dal Jan 2008
    Località Saluzzo
    #10

    Predefinito

    Ho fatto il percorso inverso. Mi sono avvicinato alla Chiesa. Questa Istituzione che alcuni ritengono inutile e "castigatrice" di pensieri.
    C'è una sostanziale differenza tra chi crede e chi no.
    I primi, non sono obbligati a farlo e se uniformano la loro vita secondo i principi del Cristianesimo, non vuol dire che sono stati "incantati" dalle parole del Papa o dei suoi sottoposti.
    Chi non crede é libero di portare avanti la sua idea e modello di vita.
    Come sempre, l'importante è il rispetto per le persone.
    Personalmente, la Fede, mi porta ad avere un poco più di pazienza e la mia quotidianità ne ha tratto giovamento.
    Non sono un giovanotto e non parlo condizionato da idee altrui. La mia esperienza di vita mi ha portato su questa strada. Non mi sento né bigotto nè migliore di altri. Semplicemente sono un poco più sereno.
    SugarCandy, Tony59 and fagotto like this.
    Ultima modifica di orione; 28-04-2013 alle 20:43
    "E’ il percorso non il traguardo a riempire la persona del proprio valore e della propria dignità.".