Riflessione - "Randagismo del cuore"

Discussione iniziata da Sidem89 il 12-03-2018 - 2 messaggi - 471 Visite

Like Tree1Likes
  • 1 Post By Sidem89
  1. L'avatar di Sidem89

    Sidem89 Sidem89 è offline PrincipianteMessaggi 27 Membro dal Dec 2017
    Località Sud Italia
    #1

    Predefinito Riflessione - "Randagismo del cuore"

    Reprimere un'emozione prima ancora che evolva in un sentimento è negarsi l'occasione di poter stare bene, per una settimana o per una vita. Che male potrebbe mai farci l'interesse di chi, pur non conoscendo la nostra storia, ha la sensazione che ci sia qualcosa di buono in noi? E chissà qual è la sua, di storia, quanta fatica avrà fatto per lanciarci quel piccolo segnale: perché far finta di non accorgercene?
    Il randagismo emotivo di chi non ha trovato l'anima gemella (ma anche vagamente somigliante) è tanto pericoloso quanto affascinante nella sua anarchia: possiamo fidarci di un passante e seguirlo fino alla porta di casa e sperare in un posto caldo, possiamo scappar via se non ci piacciono le sue intenzioni, possiamo aspettarlo tutti i giorni e accontentarci del solo suo passaggio. Saper badare a sé stessi non vuol dire viversi sempre bene la solitudine, o ignorare gli strascichi che certe carenze costringono a portarsi appresso, dalla diffidenza allo smarrimento. Da soli ce la si fa quasi sempre, o almeno finché non ci si chiede a cosa serva tutto questo impegno.


    flair likes this.
     
  2. irrisolto irrisolto è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 379 Membro dal Mar 2018
    Località Treviso (Veneto)
    #2

    Predefinito

    In pratica mi potrei eleggere artista di questo stile di solitari indefessi.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]