Rimanere amico di una persona per cui provi interesse o prendere le distanze?

Discussione iniziata da Rico92 il 21-05-2016 - 4 messaggi - 2170 Visite

Like Tree2Likes
  • 1 Post By leonardlpk
  • 1 Post By Glennpeter
  1. Rico92 Rico92 è offline Messaggi 1 Membro dal May 2016 #1

    Predefinito Rimanere amico di una persona per cui provi interesse o prendere le distanze?

    Salve a tutti! sono nuovo su questo forum. Sto cercando dei consigli sulla situazione che sto vivendo e che ora descriverò nel modo più chiaro e senza dilungarmi eccessivamente. A Luglio 2015 è finita la mia prima e unica storia durata 4 anni, che sono stati molto belli e intensi; come sempre accade ci vuole del tempo per ritornare a stare bene, il fatto è che a Settembre, neanche trascorsi due mesi, conosco una ragazza, anche lei appena uscita da una storia finita male di pari durata, e subito tra noi scatta qualcosa..inizia a nascere dell'interesse sincero e anche dell'affetto, ci sentiamo tutti i giorni, usciamo spesso e così via, solo che dopo il mio entusiasmo iniziale mi rendo conto che, nonostante sto benissimo con lei e che potrebbe essere l'occasione per rifarmi una vita, sento ancora della sofferenza per l'interruzione della mia relazione e per le "ferite" che erano ancora fresche. Questo ha fatto si che i rapporti tra noi si rovinassero e il risultato è stato un allontanamento durato tre mesi circa in cui non ci siamo visti né sentiti. Da Dicembre iniziamo a rivederci, anche se in gruppo con gli amici, lei nel frattempo ha da poco trovato un ragazzo mentre io, verso Febbraio ho avuto una brevissima esperienza di due settimane poi finita perchè non si andava d'accordo caratterialmente e io stesso non riesco più a sentirmi attratto da qualcuno e faccio molta fatica a fidarmi, ho disinteresse per tutto ciò che riguarda l'avere una ragazza..però questo mio disinteresse e mancanza di fiducia viene meno quando io vedo, sento o parlo con lei. da quando abbiamo cominciato a rivederci è nata una bella amicizia e gradualmente lei ha cominciato a riaprirsi con me, a confidarsi, a sentirmi; il punto è che a me potrebbe anche andare bene l'amicizia se non fosse che ci sono tanti aspetti che non mi fanno a pensare ad una amicizia totalmente disinteressata: basta pensare che quando ci scriviamo e arrivano i suoi messaggi li attendo sempre con ansia, quando la vedo o si esce insieme mi sento sereno e mi provo delle belle sensazioni, quando ci parlo mi fa ridere o comunque mi piace un sacco e il tempo vola, sento la sua mancanza..senza contare che mi tornano alla mente i momenti passati insieme mesi prima, tutto questo accompagnato dal pensiero snervante che ho buttato via una grande occasione, anche perchè sono un ragazzo che difficilmente riesce a trovarsi bene con una persona e lei è stata o è l'unica che ci riesce..è vero come si dice, il mare è pieno di pesci, ma questo non è il mio modo di ragionare. fatto sta che io ho fatto presente questa situazione perchè solitamente quello che penso lo dico sempre, lei ha risposto che si trova bene con il suo ragazzo e in me adesso vede un amico..importante ma pur sempre un amico. poi ha aggiunto che vuole fidarsi di me ma se vedrà degli atteggiamenti che potrebbero creare degli spiacevoli inconvenienti prenderà le distanze..il dubbio che ho è il seguente: continuo ad essergli amico e stargli accanto come tale, perchè comunque anche la sua amicizia è una cosa che mi da piacere e lo sa, oppure do ascolto a quella parte che invece prova tutt'altro che amicizia e prendo io delle distanze da lei, senza che questa sia un'azione strategica per ottenere un secondo fine..non sono il tipo da portare via la ragazza ad altri, penso mi farei mille paranoie e non mi sentirei a posto con me stesso a fare qualcosa del genere.


     
  2. leonardlpk leonardlpk è offline PrincipianteMessaggi 17 Membro dal Dec 2012 #2

    Predefinito

    Bhe che dire... Mi ci rivendo un po' anch'io nella tua storia, e, personalmente, ti consiglio di seguire il tuo istinto.
    Mi spiego meglio: chi meglio di te può sapere se hai più piacere a vederla spesso (anche magari col suo ragazzo) oppure non rivederla (o vederla di rado) ?
    Se comunque sia ci stai molto bene con lei potresti anche aspettare che lei si lasci per poi provarci, ma in generale ti consiglierei di cercare di non farti trattare come amichetto tipo zerbino.
    Aidor_Blackwings likes this.
     
  3. Glennpeter Glennpeter è offline Super ApprendistaMessaggi 881 Membro dal Nov 2015 #3

    Predefinito

    Se tieni a lei e non sopporti l'idea di perderla, rimanici amico. Ma, come già ti è stato consigliato, evitando come la peste l'"effetto zerbino".
    Aidor_Blackwings likes this.
     
  4. Limpida76 Limpida76 è offline PrincipianteMessaggi 3 Membro dal Jul 2015 #4

    Predefinito

    Ciao Rico92
    stavo leggendo la tua storia ed io vorrei darti un suggerimento di cuore: lei non prova per te ciò che tu provi per lei e rimanere amici di una persona con cui si vorrebbe condividere altro è solo sofferenza. "Accontentarsi" anche solo dell'amicizia pur di non perderla non è la soluzione, te lo dico per esperienza. Purtroppo tu la vedrai sempre con occhio di speranza per un eventuale suo ripensamento e, per quanto ne so, già immaginare che lei il suo tempo lo trascorra con un altro è una cosa che logora dentro. Fa soffrire chiudere una porta che si lascia accostata "con la speranza che", lo so. Ma soffrire per soffrire è meglio allontanarsi. Se un giorno dovesse essere sarà lei che ti cercherà, ma non vivere con quella convinzione, né aspetta che succeda davvero perché così si cade in un circolo vizioso in cui ti troverai solo tu, mentre lei continuerà a fare la sua vita.
    Pensaci su. Un saluto.