Ritorno di fiamma natalizio

Discussione iniziata da zezzy il 23-12-2018 - 31 messaggi - 2373 Visite

Like Tree5Likes
  1. zezzy zezzy è offline PrincipianteMessaggi 57 Membro dal Jan 2018 #1

    Predefinito Ritorno di fiamma natalizio

    Ciao a tutti, è da un bel po' che non scrivo, anche per la precisa volontà di pensare il meno possibile a Lui. Riassumendo, il grande classico: io fidanzata, Lui, collega, 20 anni di più, moglie e figli. Mi entra in testa due anni fa, da un giorno all'altro, credendo fosse una fantasia e invece un giorno mi bacia. Non andiamo mai oltre quello, anche se me abbiamo occasione. Io soffro molto, non mi ci trovo in questa situazione in cui mai avrei pensato di trovarmi. Mi allontano e torno più volte, finché non mi allontano definitivamente, circa un anno fa. Lui non ha mai smesso di avere atteggiamenti "teneri" nei miei confronti, mentre io man mano dal gelo totale sono tornata ad avere un atteggiamento amichevole con lui. Qualche mese fa ci siamo nuovamente "confessati" l'uno all'altra il nostro continuare ad essere nei pensieri dell'altro. Da li sono ripresi (Anche se in misura molto minore) i messaggi e la complicità. Io non ho mai creduto alla buona fede delle sue parole, ma ha continuato a cercarmi anche durante il lutto per lui molto doloroso, e ho pensato "possibile pensi a me in questa occasione? Possibile sia sincero?". Oggi nel salutarci prima delle vacanze natalizie mi ha preso da parte, fatto gli auguri e dato un regalo: molto personale, mi ha spiazzato abbia saputo centrare così nel segno, come nemmeno il mio fidanzato o i miei ex hanno mai saputo fare. Ci siamo abbracciati, per la prima volta dopo quasi un anno, è stato strano e confortevole insieme, mi veniva quasi spontaneo baciarlo, ma non è successo e non credo mi sarebbe piaciuto. Io mi sento attratta da lui, è sempre, costantemente, giorno e notte nei miei pensieri. Ma credo di essere giunta alla conclusione che non sia il contatto fisico che voglio con lui, quanto un coinvolgimento mentale da parte sua, di cui non ho mai avuto conferma, al di là delle parole. Non credo ne uscirò mai. Non so nemmeno se ne sono più innamorata, ma sono in pace con me stessa solo quando ho lui intorno. Cosa ne pensate?


     
  2. primacheilgallocanti primacheilgallocanti è offline ApprendistaMessaggi 431 Membro dal Nov 2018 #2

    Predefinito

    Se non lo desideri fisicamente, ho l'impressione che si tratti solo della proiezione di un tuo problema con la figura paterna.
     
  3. zezzy zezzy è offline PrincipianteMessaggi 57 Membro dal Jan 2018 #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da primacheilgallocanti Visualizza Messaggio
    Se non lo desideri fisicamente, ho l'impressione che si tratti solo della proiezione di un tuo problema con la figura paterna.
    In verità io l'ho sempre desiderato fortemente, e mi capita tuttora di fantasticare su di lui anche sotto quell'aspetto. Credo piuttosto che il mio voler evitare un riavvicinamento fisico sia dovuto alla paura che se dovesse recapitare, non so se riuscirei a trattenermi come fatto finora, e so che più intima diventasse la relazione, più ci soffrirei.
     
  4. RibelleSolitario RibelleSolitario è offline PrincipianteMessaggi 11 Membro dal Dec 2018 #4

    Predefinito Non se ne esce

    Citazione Originariamente Scritto da zezzy Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti, è da un bel po' che non scrivo, anche per la precisa volontà di pensare il meno possibile a Lui. Riassumendo, il grande classico: io fidanzata, Lui, collega, 20 anni di più, moglie e figli. Mi entra in testa due anni fa, da un giorno all'altro, credendo fosse una fantasia e invece un giorno mi bacia. Non andiamo mai oltre quello, anche se me abbiamo occasione. Io soffro molto, non mi ci trovo in questa situazione in cui mai avrei pensato di trovarmi. Mi allontano e torno più volte, finché non mi allontano definitivamente, circa un anno fa. Lui non ha mai smesso di avere atteggiamenti "teneri" nei miei confronti, mentre io man mano dal gelo totale sono tornata ad avere un atteggiamento amichevole con lui. Qualche mese fa ci siamo nuovamente "confessati" l'uno all'altra il nostro continuare ad essere nei pensieri dell'altro. Da li sono ripresi (Anche se in misura molto minore) i messaggi e la complicità. Io non ho mai creduto alla buona fede delle sue parole, ma ha continuato a cercarmi anche durante il lutto per lui molto doloroso, e ho pensato "possibile pensi a me in questa occasione? Possibile sia sincero?". Oggi nel salutarci prima delle vacanze natalizie mi ha preso da parte, fatto gli auguri e dato un regalo: molto personale, mi ha spiazzato abbia saputo centrare così nel segno, come nemmeno il mio fidanzato o i miei ex hanno mai saputo fare. Ci siamo abbracciati, per la prima volta dopo quasi un anno, è stato strano e confortevole insieme, mi veniva quasi spontaneo baciarlo, ma non è successo e non credo mi sarebbe piaciuto. Io mi sento attratta da lui, è sempre, costantemente, giorno e notte nei miei pensieri. Ma credo di essere giunta alla conclusione che non sia il contatto fisico che voglio con lui, quanto un coinvolgimento mentale da parte sua, di cui non ho mai avuto conferma, al di là delle parole. Non credo ne uscirò mai. Non so nemmeno se ne sono più innamorata, ma sono in pace con me stessa solo quando ho lui intorno. Cosa ne pensate?
    Il problema è che siete colleghi, io più o meno mi trovo nella stessa situazione a ruoli invertiti (Io maschio Lei femmina).
    Non se ne esce, io sono 3 anni che mi tormento. A volte credo che l'unico modo di uscirne sia cambiare lavoro.
    Se lo vedi tutti i giorni non passerà mai, a meno di non trovare un'altra scappatoia e quindi deviare i pensieri su un'altra persona.
     
  5. L'avatar di Navigatore1

    Navigatore1 Navigatore1 è offline Super FriendMessaggi 5,150 Membro dal Apr 2015
    Località Torino
    #5

    Predefinito

    Beh sinceramente se non siete mai andati oltre il bacio che ritorno di fiamma è?
     
  6. zezzy zezzy è offline PrincipianteMessaggi 57 Membro dal Jan 2018 #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Navigatore1 Visualizza Messaggio
    Beh sinceramente se non siete mai andati oltre il bacio che ritorno di fiamma è?
    Certamente non è stata solo la storia di "un bacio". In due anni baci ce ne sono stati tanti, parecchio appassionati, ma quello è stato solo il lato fisico. In più, c'è stata tutta la parte di coinvolgimento emotivo, che come ho scritto nella risposta precedente è quella dove ho paura di ricadere, perché in definitiva.non ne sono mai completamente uscita.
     
  7. zezzy zezzy è offline PrincipianteMessaggi 57 Membro dal Jan 2018 #7

    Predefinito

    Tra l'altro, se il fulcro delle storie extraconiugali fosse solo è unicamente il contatto fisico, per chiamarlo così, non credo che questa sezione sarebbe tanto frequentata da persone in cerca di consigli e /o qualche tipo di conforto
     
  8. zezzy zezzy è offline PrincipianteMessaggi 57 Membro dal Jan 2018 #8

    Predefinito Domanda per tutti

    Questo è un punto sul quale continuo a riflettere, è non mi so dare una chiara spiegazione. Il fatto che durante gli ultimi giorni di vita del suo parente più prossimo della famiglia d'origine e successivi giorni di lutto lui mi abbia cercata, non per conforto, ma con frasi dolci e tenere, dalla vostra esperienza vi sembra normale? Vi è mai capitata una situazione di questo tipo?Non so cosa pensare, perché io ho sempre pensato (o avuto la.consapevolezza?) di essere un gioco per lui, ma in una situazione di lutto non si dovrebbe avere voglia di giocare...
     
  9. L'avatar di _Cristallina_

    _Cristallina_ _Cristallina_ è offline FriendMessaggi 3,550 Membro dal May 2013
    Località Italia
    #9

    Predefinito

    Sei qui a farti domande il giorno dopo Natale su uno stronz@ne che bacia una collega alla facciazza di sua moglie.
    Svegliati un po'.
    "Non si impara la filosofia, si impara soltanto a filosofeggiare"

    Immanuel Kant
     
  10. L'avatar di ercolinosempreaterra

    ercolinosempreaterra ercolinosempreaterra è online ApprendistaMessaggi 482 Membro dal Dec 2018 #10

    Predefinito

    Magari suo padre aveva 90 anni ed aveva metabolizzato da tempo il pensiero della sua morte.

    Comunque non so dove vuoi andare a parare: pensi lascerà la moglie per te? Pensi la differenza di età non sarebbe un problema in una relazione? Pensi di poter stare con un uomo con figli? Pensi potrebbe durare tutta la vita?
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]