Rivelare cose molto intime al partner. Si può evitare? - Pagina 6

Discussione iniziata da maallorachesifa il 16-05-2020 - 75 messaggi - 4029 Visite

Like Tree54Likes
  1. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline Super FriendMessaggi 6,932 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #51

    Predefinito

    Esatto. Se mantieni segreti vuol dire che non ti fidi e se non ti fidi non ha senso stare insieme con quella persona


    "Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa"

    "Dove l'amore impera, non c'è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l'amore. L'uno è l'ombra dell'altro"

    "Il progresso tecnologico è come dare un'ascia ad un pazzo criminale"

    "Il cambiamento non viene mai senza dolore"

    "Anche nei momenti bui, non possiamo rinunciare alle cose che ci rendono umani"

     
  2. L'avatar di M.Hobart

    M.Hobart M.Hobart è offline Super ApprendistaMessaggi 921 Membro dal Jan 2014 #52

    Predefinito

    Sì ma per la fiducia ci vuole tempo, anche anni. Anche perché uno che si mette a nudo (non letteralmente) davanti a qualcuno perché ti dice "ah ma io dico tutto, sono sincerissimo, ti devi fidare" rimane un ingenuo. Mai chiedere all'oste quanto è buono il vino!
    Susanna Agnelli illuminaci tutti
     
  3. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 17,607 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #53

    Predefinito

    "Esatto. Se mantieni segreti vuol dire che non ti fidi e se non ti fidi non ha senso stare insieme con quella persona"

    ... ciò di cui ti devi preoccupare è se la tua partner si fida di te, se ti ama, se sa amare ... quindi di te stesso puoi essere abbastanza sicuro, ma di lei? Nello slancio giovanile sei certo che ti DEVI fidare perché la ami ... ok, il tempo è galantuomo e ti dirà quanto durerà quest'amore!
    ... another perspective ...
     
  4. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline Super FriendMessaggi 6,932 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #54

    Predefinito

    Fausto io non posso sapere quello che pensa la partner, tranne se me lo dice e lo dimostra con i fatti. Detto questo, se si sta insieme in una coppia vuol dire che c'è fiducia da entrambe le parti e se c'è fiducia si possono anche raccontare quei dettagli(dettagli che ripeto non andrebbero mai tenuti segreti, non ha senso farlo a parte che la sterilità si verrebbe a scoprire e poi sarebbe come ingannare). Se mantieni segreti non potrai mai farti conoscere davvero da quella persona che hai accanto. Sia chiaro che mi riferisco a cose ed informazioni importanti.
    fantasticonov likes this.
    "Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa"

    "Dove l'amore impera, non c'è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l'amore. L'uno è l'ombra dell'altro"

    "Il progresso tecnologico è come dare un'ascia ad un pazzo criminale"

    "Il cambiamento non viene mai senza dolore"

    "Anche nei momenti bui, non possiamo rinunciare alle cose che ci rendono umani"

     
  5. L'avatar di fausto62

    fausto62 fausto62 è offline Super SeniorMessaggi 17,607 Membro dal Apr 2018
    Località Stato Pontificio
    #55

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Minsc Visualizza Messaggio
    Detto questo, se si sta insieme in una coppia vuol dire che c'è fiducia da entrambe le parti ...
    ... questo è un tuo pensiero di cui non avrai mai certezza ... quindi meglio non basarsi sulle incertezze presunte certezze ... tra l'altro, la cosa potrebbe essere inversa, cioè che lei non è fertile e non te lo dice. A quel punto, dopo il matrimonio che fai?
    ... another perspective ...
     
  6. Hafsa Hafsa è offline FriendMessaggi 3,925 Membro dal Oct 2015 #56

    Predefinito

    La molli.
    Non perché non sia fertile ma perché ti ha ingannato e privato del bene più prezioso: la libertà.
    Imo sarebbe giusto così.

    Parlando per me, per me sarebbe fondamentale che uno mi volesse nella mia interezza e totalità, conoscendo gli aspetti positivi e quelli negativi, le cose di cui vado fiera e gli scheletri nell'armadio (o quelli che sono supposti/giudicati tali dagli altri), ragion per cui non avrei nessuna remora a raccontare tutto quello che c'è da raccontare.
    Allo stesso modo mi disturberebbe alquanto che mi venisse nascosto qualcosa per timore della mia reazione perché mi sentirei manipolata, oltre che presa in giro.

    .. è anche vero che io non ho necessità di avere una storia a tutti i costi (anzi, l'opposto), ragion per cui è facile per me parlare.
    Capisco che se uno non riesce ad accettare l'idea di rimanere solo sia facile cadere nella tentazione di omettere scientemente o mentire direttamente e, se da un certo punto di vista non mi sento di biasimarlo troppo, dall'altro penso comunque non si debba vivere bene a stare con una persona a cui si è costretti a nascondere una parte di sé, con la consapevolezza che altrimenti prenderebbe un'altra strada.. personalmente finirei con l'odiarla/il disprezzarla, credo.

     
  7. L'avatar di Baal

    Baal Baal è offline JuniorMessaggi 1,379 Membro dal Aug 2019 #57

    Predefinito

    Molto ingenuo voler conoscere tutto l'uno dell'altro. Il concetto di totale sincerità è un po' come quello di amore incondizionato: una favola per bambini. Anche chi si professa campione di sincerità ha qualcosa che non rivelerà mai a nessuno.
    Ultima, fausto62 and Melograna like this.
    Il mito del gender wage gap: https://forum.amando.it/mito-gender-wage-gap-147666/
     
  8. L'avatar di Minsc

    Minsc Minsc è offline Super FriendMessaggi 6,932 Membro dal Aug 2020
    Località Italia
    #58

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fausto62 Visualizza Messaggio
    ... questo è un tuo pensiero di cui non avrai mai certezza ... quindi meglio non basarsi sulle incertezze presunte certezze ... tra l'altro, la cosa potrebbe essere inversa, cioè che lei non è fertile e non te lo dice. A quel punto, dopo il matrimonio che fai?
    Se la amo ci rimango sicuramente male per non avermelo detto ma non la lascio, sarebbe crudele lasciarla. Ci sono alternative ad i figli. Perché altrimenti che facciamo consideriamo la donna come un contenitore e basta? sarebbe assurdo lasciare. Sicuramente ferisce la bugia/il segreto in sé. Sono casi limite, dubito che qualcuno mentirebbe mai su una cosa del genere. Discorso diverso se mi riempie di bugie e bugie ingannandomi continuamente o addirittura finge di essere A e poi scopri ( per assurdo dopo anni) che in realtà lei è B
    Ultima modifica di Minsc; 12-01-2021 alle 16:43
     
  9. L'avatar di Ultima

    Ultima Ultima è offline PrincipianteMessaggi 125 Membro dal Dec 2020 #59

    Predefinito

    Nel complesso, le risposte precedenti hanno posto in luce alcuni elementi. Dire tutto a qualcuno ha senso se (e solo se?):

    1) L'altra persona è affidabile:
    2) La situazione lo permette e lo richiede, pertanto il rapporto ha un certo peso dal nostro punto di vista;
    3) Gli obiettivi futuri prefissati (il vantaggio che ci si prospetta dal rapporto) sarebbero irrealizzabili se si mantenesse il segreto.

    Nulla da obiettare. Posso aggiungere solo una cosa, dalla mia esperienza personale.

    Quando ero un adolescente, a quello che a tutti gli effetti è l'amore della mia vita, ed allora la ragazza che amavo, dissi che avevo sperato che fosse morta negli attentati terroristici della metropolitana di Londra. La sua risposta a questa affermazione, mi direte? Non disse nulla, rimase in silenzio.

    Credo molti di voi sottovalutino una cosa: il più grosso problema della sincerità, più che verso gli altri, è verso se stessi. Le prime bugie che si dicono, sono verso noi stessi: e la strada, come penso sia chiaro, è in salita.
    E' inutile dire la verità a qualcuno se, alla fine, la verità che stiamo dicendo è una menzogna: assicuro per larga esperienza personale che il problema è della massima importanza e centralità. Chiunque abbia esperienza, competenza e pratica con la questione, sa che il problema è proprio questo: non dire la verità a qualcuno, ma dire la verità a se stessi, da poi dire a qualcuno.

    La ragazza che era il mio amore, quando ero adolescente, ricordo che una volta mi disse, in una situazione che non ricordo bene, che lei era una ipocrita... Ma certamente dopo aver letto quest'affermazione in tandem con la mia, sareste d'accordo con me nel dire: questo è l'amore della tua vita per te! (Hmm... Scusate, credo che abbia fatto un calco dall'inglese - intendo dire che la frase in italiano non ha senso: intendetela in inglese, ovvero "That is the love of your life for you!").

    Il che pone alla luce un ulteriore problema: guardate l'esempio mio e di questa ragazza.
    Non è un esagerazione, ma il principio della sincerità è in grado di far passare di tutto per la propria porta: tutto, e dico tutto, si legittima, purché si tratti di quello che sento, provo o dico (vedasi sopra: sono ipocrita, e te lo dico perché sono sincera; ho sperato che tu fossi morta in un attentato terroristico, e te lo dico, perché sono sincero).
    E credo abbiate capito di che tipo di rapporti stiamo parlando: effettivamente cose del genere sono chiari segni dell'amore. Chiunque è davvero innamorato, si comporta in questa maniera.

    Il problema è che, una volta di più, l'amore non è tutto: per sua natura, vedasi quanto detto prima, l'amore non è in grado di poter generare una relazione stabile, e meno che mai una relazione di coppia. Ogni rapporto amoroso è sostanzialmente destrutturato al più possibile, appunto per favorire il centro reale di rapporti del genere: il coinvolgimento emotivo, o, se si preferisce, il bisogno interiore di manifestare all'altra persona, nella sua complessità e completezza, quello che si prova.
    Non c'è bisogno di aggiungere che, non rade volte, ad esplicitare per intero tutto ciò che possiamo provare per qualcuno ha effetti abbastanza prevedibili: guardate i due aneddoti di sopra. O se preferite, leggete un fumetto cinese di nome Yaoguai Mingdan, con una delle migliori rappresentazioni di come funzioni un rapporto d'amore fra due individui (ci vogliono quasi 350 e rotti capitoli, ma assolutamente necessari), o se preferite ancora, c'è Tristano ed Isotta, che non riescono ad essere una coppia per motivi molto più profondi che la presenza del marito di lei, Re Marco (avete letto De Rougemont?).
    ...E come pensate che sia andato a finire il relazionarsi tra me e la ragazza di sopra? Chiaramente si è dovuto seguire una politica del tipo io da una parte, tu dall'altra.

    Con tanto di me che, quando arriva un'altro pretendente, che si voleva fare da parte, lo spingo assolutamente a non demordere (ricordo ancora che gli dissi "te l'affido").
    Con tanto di "dispiace anche a me", credo sincero da entrambe le parti, detto alla fine delle superiori.
    Ma questo è amore, non affetto, mi direte. E per l'affetto? E qui ci emerge anche una più chiara risposta per maallora.

    In amore, dite la verità, ma aspettatevi di tutto, come di tutto darete.
    In relazioni di tipo affettuoso, la sincerità è da manifestarsi nella forma e nei contenuti necessari e sufficienti al perseguimento del proprio interesse, compatibile con quello altrui: mai dire di più, mai dire di meno.

    Tenete a mente che avere come dogma la sincerità, ed anche concedendo che ci si riesca nel farlo, comporta un risultato molto differente da quello che si crede: ammetto che alla fine, per la stragrande maggioranza dei casi, tutta 'sta manfrina della sincerità sono arrivato ad intenderla come un mero appellarsi alla propria vanità ed amor proprio. In pratica, poco importa che si parli di maschi o femmine, tutto questo appello alla sincerità altro non è che chiedere all'altro di soddisfare la propria vanità e/o il proprio amor proprio.

    Sei la più bella, amo solo te, non penso ad altri che a te...
    Sei sensibile, abbiamo una forte intesa a letto, solo con te sono disposta a parlare di certe cose...

    Se ci pensate bene, non sono risposte prevedibili a domande scontate, appunto come se ponessimo la domanda e già aspettassimo in anticipo la risposta? Almeno nella mia esperienza, sull'altro piatto della bilancia c'è (ed il paragone non può non venire) quanto ho visto e detto con il mio amore adolescenziale: e voi mi direte che un metro di paragone del genere è in grado di annichilare praticamente tutto al confronto. Forse. Ma, almeno, rende chiaro di cosa stiamo parlando.
     
  10. L'avatar di Gigetta89

    Gigetta89 Gigetta89 è offline Super SeniorMessaggi 15,699 Membro dal Nov 2012
    Località Toscana
    #60

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da M.Hobart Visualizza Messaggio
    Sì ma per la fiducia ci vuole tempo, anche anni. Anche perché uno che si mette a nudo (non letteralmente) davanti a qualcuno perché ti dice "ah ma io dico tutto, sono sincerissimo, ti devi fidare" rimane un ingenuo. Mai chiedere all'oste quanto è buono il vino!
    Boh.
    Ma voi fate i sicari di secondo lavoro?

    Perchè magari io sono una persona troppo ordinaria, ma non ho una singola cosa per la quale debba aspettare ANNI per confessare, perchè sia mai che la persona possa rovinarmi.

    Sarà che veramente sono troppo pigra per dire minch.iate e poi ricordarmele pure, ma non trovo una singola cosa della mia vita sulla quale mentirei o che ometterei con la persona che ho scelto di mettermi accanto.
    Hurrem and Minsc like this.