Sarà invidia?

Discussione iniziata da Didy92 il 22-11-2018 - 22 messaggi - 534 Visite

Like Tree5Likes
  1. L'avatar di Didy92

    Didy92 Didy92 è offline PrincipianteMessaggi 144 Membro dal Jul 2016 #1

    Predefinito Sarà invidia?

    Ciao a tutti.
    Sto viveno una situazione un po' strana, vorrei sentire da voi esperienze simili più che consigli, e capire come avete risolto.
    Vi faccio una panoramica generale: sono fidanzata con un ragazzo che ha una sorella ed un fratello. I loro genitori sono benestanti, ma non da sempre, e ultimamente il padre ha perso il lavoro e per una serie di questioni che non posso elencare avrà difficoltà a trovarne un altro in seguito. Guadagna quindi solo la madre al momento, e credo non un patrimonio, una cosa media. Il mio ragazzo e suo fratello hanno 30 e 34 anni, sono molto indipendenti e non hanno mai chiesto un soldo alla famiglia. La sorella ha la mia età, 25 anni, ha finito da poco di studiare, non ha un lavoro e non lo sta cercando. I genitori le comprano continuamente tutto ciò che vuole, lei non compra mai nulla con i suoi soldi (risparmi di regali o quant'altro). Il suo ragazzo quadagna 700 euro al mese, ma anche lui ha genitori molto benestanti. Vivono in un appartamento di proprietà dei genitori di lui, in centro, quindi molto caro. Entrambi hanno l'auto, entrambe costose (Audi, Mercedes) non comprate da loro, regalate dai genitori (tra l'altro la Mercedes di lei sarebbe del fratello, ovvero del mio ragazzo, ma siccome a lui non serve ed è stata effettivamente acquistata al 90% dal padre, la usa lei senza farsi troppi problemi). Da poco lui le ha fatto la proposta di matrimonio, si sposeranno a marzo dell'anno prossimo, se facciamo due più due si sposeranno utlizzando i soldi dei rispettivi genitori per la cerimonia. In generale, entrambi sono ''protetti'' continuamente dai genitori, non solo per quanto riguarda le questioni di denaro ma anche le esperienze di vita, sono come protetti da tutto ciò che è il ''cattivissimo'' mondo esterno e GUAI fargli capire che cosa ci sia fuori dalla porta di casa (anche solo spostarsi con la metro per loro è un trauma).
    Ora, la mia vita purtroppo o per fortuna è l'esatto opposto. Sono sempre stata molto indipendente e ho sempre fatto fatica a chiedere soldi a mia madre o ai miei parenti (non che non li volessi, provavo e provo una sorta di vergogna, diciamo così). Appena finito di studiare ho fatto i salti mortali per trovare un lavoro subito e, grazie a Dio, l'ho trovato nel giro di pochi giorni (5 per l'esattezza). Nonostante questa indipendenza, che mi piace e senza la quale mi sentirei costantemente in difetto nei confronti di chi mi sta attorno (ragazzo, mamma, ecc), sento proprio di provare un sentimento molto simile all'invidia per questa sorella. Si manifesta in tutt'altro modo, è una sorta di ''ma come si fa a sposarsi quando non hai un soldo'', ''ma come si fa a chiedere soldi ai genitori che al momento nemmeno se la passano così bene'', ''ma come si fa...'' ecc, semprerebbe quasi un'incompatibilità di carattere, un'incapacità da parte mia di comprendere le sue decisioni, MA, ahimè, credo sia invidia. Ma perchè? Invidia per cosa, se io stessa ho scelto di condurre una vita diversa e non vorrei mai e poi mai fare la mantenuta, prima dei genitori e poi del mio ragazzo? Non capisco questo mio sentimento, chi di voi ha avuto esperienze simili?
    Vi posso assicurare che non sono solitamente una ***... invidiosa, provo anzi molta vergogna e disagio per questo sentimento comparso di recente. Vi chiedo quindi di non essere troppo duri o di non sparare giudizi cattivi, vorrei solo sapere se avete avuto esperienze simili o se riuscite a capire perchè provo quest'invidia. Grazie!


    Marcioindanimarca likes this.
     
  2. Gershwin Gershwin è online SeniorMessaggi 12,850 Membro dal Jan 2013 #2

    Predefinito

    Più che invidia penso sia un misto di razionalità ("ma come si possono fare progetti senza indipendenza?") e fastidio / senso di protezione ed equità per il tuo ragazzo che in una certa qual maniera è "defraudato", o comunque non trattato allo stesso modo della sorella, quindi direi che è una sensazione normalissima che al posto tuo proverei anch'io.
    rabe likes this.
    Ducatista Fashionista!
     
  3. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline Super SeniorMessaggi 24,806 Membro dal Aug 2010 #3

    Predefinito

    Si peró, che bisogno c'è di fare i conti in tasca ad altri, di paragonarsi?

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  4. L'avatar di Maurice78

    Maurice78 Maurice78 è offline FriendMessaggi 3,729 Membro dal May 2016 #4

    Predefinito

    ma la tua non la definirei proprio invidia, semmai stupore/incredulità su come alcune persone possano cavarsela così sempre protetti dagli altri.
    I miei cognati sono così, pressochè uguali. E non li invidio di certo.
    Merry Pestmas
     
  5. L'avatar di Xena14

    Xena14 Xena14 è offline FriendMessaggi 2,909 Membro dal Oct 2017
    Località Nel Paese delle Meraviglie
    #5

    Predefinito

    Non sei invidiosa, sei una ragazzi con le idee chiare ed i pipedi per terra quindi non riesci a concepire uno stile di vita al di sopra delle loro possibilità.
    Continua per la tua strada che la vita ti ricompenserà.
    No regrets
     
  6. L'avatar di Marcioindanimarca

    Marcioindanimarca Marcioindanimarca è offline JuniorMessaggi 1,530 Membro dal Mar 2017 #6

    Predefinito

    Ciao Didy, anche io sono come te e anche io a volte mi rendo conto che un po' mi rosica vedere gente che nella vita si impegna nemmeno la metà di me avere sempre la strada spianata perché i genitori pensano ad ogni problema.
    Quello che penso è che comunque i genitori non vivono per sempre, quindi sicuramente poi i problemi li avranno lo stesso e lì saranno pure in maggiori difficoltà non essendo abituati a cavarsela da soli.
    Io sono soddisfatta di ciò che sono e non vorrei mai essere una che non riesce manco a prendere la metro, però un briciolo di invidia per una vita più facile lo ho anche io.
    Gershwin and Hurrem like this.
    "We walk through ourselves, meeting robbers, ghosts, giants, old men, young men, wives, widows, brothers-in-love. But always meeting ourselves." J.J.
     
  7. L'avatar di ercolinosempreaterra

    ercolinosempreaterra ercolinosempreaterra è offline PrincipianteMessaggi 187 Membro dal Dec 2018 #7

    Predefinito

    Se c'è amore, chi se ne importa dei soldi? Che poi essere coniugato permette di godere di maggiori agevolazioni fiscali.

    In ogni caso, non mi sembra il massimo andare a fare i conti in tasca agli altri, lo trovo di cattivo gusto.
     
  8. L'avatar di sweet_faby

    sweet_faby sweet_faby è offline Super FriendMessaggi 6,933 Membro dal Sep 2007 #8

    Predefinito

    Ti dirò, a me non sembri invidiosa, piuttosto una persona che ragiona con un cervello funzionante, a differenza di altre (tra le quali questa sorella del tuo fidanzato).
    "Le spiegazioni sono poesie di bassa lega."
    {S. King}
     
  9. L'avatar di ercolinosempreaterra

    ercolinosempreaterra ercolinosempreaterra è offline PrincipianteMessaggi 187 Membro dal Dec 2018 #9

    Predefinito

    Siete molto scortesi a sputare certe sentenze su persone che non conoscete minimamente.
     
  10. L'avatar di LostForever

    LostForever LostForever è offline PrincipianteMessaggi 21 Membro dal Nov 2018 #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Didy92 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti.
    Sto viveno una situazione un po' strana, vorrei sentire da voi esperienze simili più che consigli, e capire come avete risolto.
    Vi faccio una panoramica generale: sono fidanzata con un ragazzo che ha una sorella ed un fratello. I loro genitori sono benestanti, ma non da sempre, e ultimamente il padre ha perso il lavoro e per una serie di questioni che non posso elencare avrà difficoltà a trovarne un altro in seguito. Guadagna quindi solo la madre al momento, e credo non un patrimonio, una cosa media. Il mio ragazzo e suo fratello hanno 30 e 34 anni, sono molto indipendenti e non hanno mai chiesto un soldo alla famiglia. La sorella ha la mia età, 25 anni, ha finito da poco di studiare, non ha un lavoro e non lo sta cercando. I genitori le comprano continuamente tutto ciò che vuole, lei non compra mai nulla con i suoi soldi (risparmi di regali o quant'altro). Il suo ragazzo quadagna 700 euro al mese, ma anche lui ha genitori molto benestanti. Vivono in un appartamento di proprietà dei genitori di lui, in centro, quindi molto caro. Entrambi hanno l'auto, entrambe costose (Audi, Mercedes) non comprate da loro, regalate dai genitori (tra l'altro la Mercedes di lei sarebbe del fratello, ovvero del mio ragazzo, ma siccome a lui non serve ed è stata effettivamente acquistata al 90% dal padre, la usa lei senza farsi troppi problemi). Da poco lui le ha fatto la proposta di matrimonio, si sposeranno a marzo dell'anno prossimo, se facciamo due più due si sposeranno utlizzando i soldi dei rispettivi genitori per la cerimonia. In generale, entrambi sono ''protetti'' continuamente dai genitori, non solo per quanto riguarda le questioni di denaro ma anche le esperienze di vita, sono come protetti da tutto ciò che è il ''cattivissimo'' mondo esterno e GUAI fargli capire che cosa ci sia fuori dalla porta di casa (anche solo spostarsi con la metro per loro è un trauma).
    Ora, la mia vita purtroppo o per fortuna è l'esatto opposto. Sono sempre stata molto indipendente e ho sempre fatto fatica a chiedere soldi a mia madre o ai miei parenti (non che non li volessi, provavo e provo una sorta di vergogna, diciamo così). Appena finito di studiare ho fatto i salti mortali per trovare un lavoro subito e, grazie a Dio, l'ho trovato nel giro di pochi giorni (5 per l'esattezza). Nonostante questa indipendenza, che mi piace e senza la quale mi sentirei costantemente in difetto nei confronti di chi mi sta attorno (ragazzo, mamma, ecc), sento proprio di provare un sentimento molto simile all'invidia per questa sorella. Si manifesta in tutt'altro modo, è una sorta di ''ma come si fa a sposarsi quando non hai un soldo'', ''ma come si fa a chiedere soldi ai genitori che al momento nemmeno se la passano così bene'', ''ma come si fa...'' ecc, semprerebbe quasi un'incompatibilità di carattere, un'incapacità da parte mia di comprendere le sue decisioni, MA, ahimè, credo sia invidia. Ma perchè? Invidia per cosa, se io stessa ho scelto di condurre una vita diversa e non vorrei mai e poi mai fare la mantenuta, prima dei genitori e poi del mio ragazzo? Non capisco questo mio sentimento, chi di voi ha avuto esperienze simili?
    Vi posso assicurare che non sono solitamente una ***... invidiosa, provo anzi molta vergogna e disagio per questo sentimento comparso di recente. Vi chiedo quindi di non essere troppo duri o di non sparare giudizi cattivi, vorrei solo sapere se avete avuto esperienze simili o se riuscite a capire perchè provo quest'invidia. Grazie!
    Onestamente non mi sembra invidia, ma più una forma di "mentalità ristretta" in questo campo. Vedrai che ti ci abituerai e non ci farai più caso. Il fatto che tu non concepisca quel modo di vivere, ti limita diciamo e non riesci a vedere il punto di vista di chi fa queste cose. Si puo' star qui a discutere se sia giusto o sbagliato, anche se non esiste un giusto o sbagliato in realtà, esiste solo il proprio modo d'essere. Tu non concepisci quelle cose perché non sei fatta cosi.

    Anche mio fratello è diverso da me. Lo scorso Sabato ha speso 1500 euro in un locale in 6 ore. Tanti, troppi se paragonati a me. Io sono uno di quelli che quando spende tanto spende 100 euro il Sabato con aperitivo, cena e post cena. Non sono pidocchio, ma non concepisco spendere certi soldi in certi modi, però ho fatto anche il callo alle spese di certe persone. Fermo restando che a me non frega nulla di come gli altri spendono i soldi, nel mondo ci sono anche persone cosi. Ben venga per loro, a me frega niente e vedrai che arriverai anche te a fregartene.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]