Scintille che non scattano - Pagina 2

Discussione iniziata da Ultima il 07-01-2021 - 25 messaggi - 1531 Visite

Like Tree37Likes
  1. L'avatar di Ultima

    Ultima Ultima è offline PrincipianteMessaggi 121 Membro dal Dec 2020 #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da erik555 Visualizza Messaggio
    Hai ragione nel prendertela con questo odiosissimo luogo comune. Tu ne hai fatto una bella e condivisibile disamina alla quale aggiungo due righe della mia.
    Tutto ha origine nella falsissima e puerile credenza che l’altro abbia questo potere (e responsabilità) .
    La banale realtà è che “può capitare di innamorarsi” quando si sta intimamente bene, quando ci si vive soddisfatti, intraprendenti e positivi e perciò ci si trova ad essere più socievoli e a ispirare più simpatia, attrazione, e chissà, forse emettere più “onde positive” e feromoni...
    Cioè non è l’altro che deve ispirare alcunchè ma semplicemente ci si deve trovare ad essere “ visibili” e nello stesso tempo “ricettivi” e lo si è quando si sta bene e si é spensierati.
    Altro luogo comune per esempio è credere che “quando non ci pensi, ti capiterà”
    Non é esattamente così.
    Se dentro di se un tizio muore dalla solitudine e/o ritiene che una relazione sia un must indispensabile alla sua esistenza e tutto ciò diventa ricerca spasmodica... egli presenta all’altra il peggior ritratto di te stesso, il mendicante di affetto o peggio, il mdf in crisi da astinenza. Con tali premesse è ...quantomeno difficile ....suscitare o accendere alcunché nell’altra...
    Si, diciamo che, in generale, dal nulla non esce fuori nulla, e che il "quando non ci pensi, ti capiterà" vale principalmente per le donne, e poi e poi.

    Infatti, se la donna tende a non fare altro che aspettare che il pretendente si presenti, è pur vero che lei stessa non può starsene con le mani in mano: senza un continuo (e costoso) controllo e cura del proprio aspetto, visto come funziona il maschio, ben poco rimedierebbe.

    In generale, è da un po' di tempo che sono arrivato alla conclusione che c'è una grossa sfasatura fra quello che accade realmente a livello sentimentale ed i nostri ideali e valori in materia: sfasatura di cui credo di aver trovato la causa.

    Per farla breve, sono arrivato alla conclusione che, se vuoi capire qualcosa di come funziona l'aspetto seduttivo, relazionale e sentimentale, devi prendere in considerazione due principali aspetti: il primo, il modellamento evoluzionistico nei comportamenti umani legati alla procreazione (non sesso, procreazione: fare figli è questo che realmente pesa - e fa tornare molti conti; purtroppo non posso approfondire perché si andrebbe troppo off topic, ma forse un giorno aprirò un altro thread a tal proposito); il secondo, l'amor cortese. Proprio l'amor cortese.

    Ma sorge un piccolo problema: secondo il punto primo, il miglior appaiamento sarebbe maschio quarantenne-cinquantenne e femmina ventenne, mentre per il secondo punto l'esatto contrario, ovvero maschio ventenne-trentenne donna quarantenne-cinquantenne. Qui vedi la sfasatura di cui ti parlavo prima.

    Ed il problema è che continuiamo a portarcela dietro: in altre parole, credo che tutte queste scintille che non scattano siano in pratica un rimasuglio culturale legato all'amor cortese ed al romanticismo ottocentesco, che purtroppo non è così facile eliminare. Non si tratta di mera curiosità o erudizione storica, come puoi vedere: visto l'enorme potere che ha nel modellare (e non rade volte distruggere) la nostra vita sentimentale, l'amor cortese (in realtà il filtraggio che ne ha fatto l'Ottocento, seguito poi dalla rivoluzione sessuale) è, a mio parere, da considerarsi come la vera e propria causa di tutto il discorso delle scintille ecc.

    E, Erik, al gioco ci devi stare, pena la sostanziale esclusione dal circuito relazionale e sentimentale: questo è il problema. Devi fare il cavaliere squattrinato e senza posizione sociale di venti anni circa con la dama e padrona del castello che ha quasi il doppio e forse più della tua età, quando magari tu e l'altra persona siete coetanei e la differenza di età è di si e no di 5 anni al massimo.

    Chiaramente i conti non tornano, come puoi immaginare.

    Forse aprirò davvero un thread sull'argomento, prima o poi.
    Vapensiero and TempestaCagna like this.


     
  2. L'avatar di Ultima

    Ultima Ultima è offline PrincipianteMessaggi 121 Membro dal Dec 2020 #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da michelino123 Visualizza Messaggio
    Questo comportamento l'ho notato prevalentemente nel mondo femminile ed è ovvio che sia cosí. E si, cercano l'amore a prima vista.
    Tu devi ragionare come se fossi circondato da persone che vorrebbero uscire con te.
    Ha senso concentrarsi su una persona che all'inizio non ti piace se ne hai altre 10 con cui uscire?
    È come se tu avessi una collezione di film da vedere. Ne scegli uno, passano 10 minuti e non ti piace, passano 30 minuti e non ti piace. Ha senso continuare? Oppure preferisci provarne un altro?
    Michelino scusa, non ho capito una cosa del ragionamento: ti sei messo dal punto di vista della donna? Non ho chiaro questo punto. Se è così, concordo con quello che dici. In altre parole, è la potenza della libertà di scelta, o se preferisci della concorrenza: quando hai più possibilità fra cui scegliere, chiaramente ragioni come dici tu. Tant'è che anche il maschio, infondo, fa lo stesso.

    Quel che vediamo è la punta dell'iceberg: basta leggere i thread che vediamo ogni giorno sul forum. Avremo a che fare con degli schizzati (maschi e femmine intendo) se non si avesse a che fare con persone che hanno il loro bel bacino di utenza fra cui scegliere.
    TempestaCagna likes this.
     
  3. L'avatar di Ultima

    Ultima Ultima è offline PrincipianteMessaggi 121 Membro dal Dec 2020 #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Minsc Visualizza Messaggio
    Io penso che l'amore nasce dopo, inizialmente c'è l'interesse e l'attrazione(fisica e mentale) poi piano piano si costruisce il sentimento dell'amore. L'amore è come una casa, vanno costruite le fondamenta e le basi poi diventa sempre più grande o può finire. L'amore a prima vista non necessariamente è associabile all'amore vero ed è molto raro e non va confuso con l'attrazione, sarebbe un errore basare tutte le relazioni su questo ed è poco realistico.
    Sì Minsc, concordo con te, solo preciso che il famoso "amore vero" che si costruisce giorno per giorno non è amore, ma affetto - sono realmente concorde con te, ma ritengo che quello non sia amore, ma qualcosa di diverso, che ho chiamato affetto (non intendo la mera benevolenza).

    Il cambiamento non ha effetti solo terminologici: personalmente, a questo sono giunto, ovvero ad una sorta di principio in base alla quale "non amare coloro per i quali provi affetto e non provare affetto per coloro che ami".

    In altre parole, causa esperienze personali, sono arrivato alla conclusione che entrambi i tipi di coinvolgimento hanno piena legittimità e ragion d'essere, e quanto meno io non riesco a farne a meno, ne andrebbe della mia felicità (autorganizzazione di me stesso), ma devono essere distinti e separati.

    Il che comporta, dal mio punto di vista, che l'abbandono della coppia e della monoamorosità come orizzonte relazionale: chiara conseguenza di quanto qui detto. Ma chi ancora crederebbe nella coppia oggigiorno?

    Ma io, lo ammetto, sono un caso particolare: ho motivi fortemente personali, oltre che teorici e legati al mio personale vantaggio socio-economico, per favorire un modello di famiglia poligamica invece che monogamica.
    TempestaCagna likes this.
     
  4. L'avatar di Hannibal__Lecter

    Hannibal__Lecter Hannibal__Lecter è offline FriendMessaggi 3,051 Membro dal Aug 2020 #14

    Predefinito

    Caro ultimo/a: hai prodotto una macedonia di parole, una mappazza indigeribile, dopo la quale non sono riuscito a ritenere un solo concetto che mi faccia capire dove vuoi andare a parare...
    Mah... Sarà colpa mia.
    P.S. una sola piccola obiezione: "l'amor cortese" è espressione di una corrente letteraria del 1200, quella dei trovatori, i cui principali esponenti la intendevano come puro esercizio stilistico, perché poi nella pratica (pensa al primo esponente, Guglielmo d'Aquitania) ci davano giù come martelli pneumatici
    TempestaCagna, Melograna and rabe like this.


    "​Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico per cena"
     
  5. L'avatar di Gigetta89

    Gigetta89 Gigetta89 è offline Super SeniorMessaggi 15,563 Membro dal Nov 2012
    Località Toscana
    #15

    Predefinito

    E' solo un modo di dire traducibile con un più crudo: non mi piaci, non mi interessi, non mi attizzi.
     
  6. Adanyy Adanyy è offline JuniorMessaggi 1,021 Membro dal Dec 2020
    Località Italia
    #16

    Predefinito

    La "scintilla" è chimica... è un qualcosa di non preventivabile.. è un valore aggiunto per me indispensabile.
    E se c'è poi la storia prende un altro corso.
    Se invece manca non ci sarà nessuna storia.
     
  7. L'avatar di ventodestate88

    ventodestate88 ventodestate88 è offline Super ApprendistaMessaggi 880 Membro dal Mar 2015 #17

    Predefinito

    Ma la scintilla non è amore a prima vista.
    Anche per me è quel qualcosa di irrazionale che ti spinge verso una persona, sessualmente ed emotivamente. Se non c'è, non c'è. Quella persona non ti piace abbastanza. Credo sia capitato un po' a tutti e a ognuno per motivi diversi.
     
  8. L'avatar di Melograna

    Melograna Melograna è offline FriendMessaggi 3,144 Membro dal Aug 2019 #18

    Predefinito

    Esatto. La scintilla non è amore a prima vista, non è quello che chiamiamo "colpo di fulmine".
    Quando diciamo "non mi è scattato nulla", è perché nell'insieme, pur non essendoci nulla di particolarmente sgradevole, non siamo rimasti colpiti, o non c'è la sintonia completa che ci vuole per una relazione.
    Vapensiero, Minsc, norge and 2 others like this.
     
  9. Genzale Genzale è offline PrincipianteMessaggi 150 Membro dal Nov 2020 #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ultima Visualizza Messaggio
    Ho letto in vari thread che sono stati aperti che non rade volte il problema è che "non scatta la scintilla"...

    Ammetto di avere molti problemi a capire cosa si intende dire con questa frase: mi spiego meglio. Non nego l'esistenza del fenomeno, la scintilla può scattare, eccome: imprevedibile, totalmente inaspettata e sconvolgente. Parlo per esperienza personale.

    E proprio per esperienza personale non capisco: davvero il problema è quello? Cioè, davvero qualcuno cerca qualcosa del genere?

    In primo luogo: pure se a me è accaduto, è accaduta si e no tre volte (meglio due) in 30 anni da che sono nato.

    In secondo luogo: conseguenza di quanto detto prima, è chiaro che se selezioniamo i partners sul criterio di questa benedetta scintilla, non affitteremo praticamente mai in vita nostra (o se preferite, se quaglieremo, lo faremo sì e no sei volte in tutta la nostra vita - ad essere rosei ed ottimisti!)

    Lasciamo perdere che in questo momento quello che cerco è proprio il contrario della scintilla: non l'improvviso ed inaspettato coinvolgimento, che appena ti vedi rimani imbambolato e completamente stupito, non credendo ai tuoi occhi, ma l'impegno che sorge lentamente e costantemente, da ambo le parti. Questo può essere una mia situazione (e paradossalmente, mentre cercavo questo mi è capitato tra le mani l'esatto contrario).

    Ma non capisco come mai, a leggere il forum, ci siano così tanti interessati alla saldatura (passatemi la battuta da uno che il senso dell'umorismo non sa neanche che cos'è): ho pensato anche che si trattasse semplicemente di una frase fatta per smollare qualcuno senza ricevere tante obiezioni e stare lì a parlare. Sai com'è: la miscela non è esplosa, non dipende da te, non dipende da me. Non scocciarmi più di tanto.

    E sicuramente è anche così: ma questa spiegazione non mi convince. Perché non dire un più semplice e lapidario "Non hai attratto il mio interesse?", o comunque un "Guarda, in questo momento cerco altro?". Forse sono un idealista io, ditemelo voi.

    Ma la sensazione che io ho leggendo tutti 'sti saldatori speranzosi cogli elettrodi sulle mano, è che, lo vogliano ammettere o no, vadano alla ricerca dell'amore a prima vista: ripeto, l'amore a prima vista esiste, ma... - Ammetto di non sapere neanch'io cosa aggiungere dopo i puntini: comunque credo di essere abbastanza comprensibile in quello che è il mio dubbio.

    Tutti 'sti saldatori, consciamente o inconsciamente, stanno cercando l'amore a prima vista?
    Quando sono innamorato lo capisco perché faccio cilecca la prima volta
     
  10. Genzale Genzale è offline PrincipianteMessaggi 150 Membro dal Nov 2020 #20

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ultima Visualizza Messaggio
    Ho letto in vari thread che sono stati aperti che non rade volte il problema è che "non scatta la scintilla"...

    Ammetto di avere molti problemi a capire cosa si intende dire con questa frase: mi spiego meglio. Non nego l'esistenza del fenomeno, la scintilla può scattare, eccome: imprevedibile, totalmente inaspettata e sconvolgente. Parlo per esperienza personale.

    E proprio per esperienza personale non capisco: davvero il problema è quello? Cioè, davvero qualcuno cerca qualcosa del genere?

    In primo luogo: pure se a me è accaduto, è accaduta si e no tre volte (meglio due) in 30 anni da che sono nato.

    In secondo luogo: conseguenza di quanto detto prima, è chiaro che se selezioniamo i partners sul criterio di questa benedetta scintilla, non affitteremo praticamente mai in vita nostra (o se preferite, se quaglieremo, lo faremo sì e no sei volte in tutta la nostra vita - ad essere rosei ed ottimisti!)

    Lasciamo perdere che in questo momento quello che cerco è proprio il contrario della scintilla: non l'improvviso ed inaspettato coinvolgimento, che appena ti vedi rimani imbambolato e completamente stupito, non credendo ai tuoi occhi, ma l'impegno che sorge lentamente e costantemente, da ambo le parti. Questo può essere una mia situazione (e paradossalmente, mentre cercavo questo mi è capitato tra le mani l'esatto contrario).

    Ma non capisco come mai, a leggere il forum, ci siano così tanti interessati alla saldatura (passatemi la battuta da uno che il senso dell'umorismo non sa neanche che cos'è): ho pensato anche che si trattasse semplicemente di una frase fatta per smollare qualcuno senza ricevere tante obiezioni e stare lì a parlare. Sai com'è: la miscela non è esplosa, non dipende da te, non dipende da me. Non scocciarmi più di tanto.

    E sicuramente è anche così: ma questa spiegazione non mi convince. Perché non dire un più semplice e lapidario "Non hai attratto il mio interesse?", o comunque un "Guarda, in questo momento cerco altro?". Forse sono un idealista io, ditemelo voi.

    Ma la sensazione che io ho leggendo tutti 'sti saldatori speranzosi cogli elettrodi sulle mano, è che, lo vogliano ammettere o no, vadano alla ricerca dell'amore a prima vista: ripeto, l'amore a prima vista esiste, ma... - Ammetto di non sapere neanch'io cosa aggiungere dopo i puntini: comunque credo di essere abbastanza comprensibile in quello che è il mio dubbio.

    Tutti 'sti saldatori, consciamente o inconsciamente, stanno cercando l'amore a prima vista?
    I primi incontri sono poco reali, si è a disagio, imbarazzato , e se ti piace poi rischi di fare brutte figure in intimità..la mia ex moglie è. Bellissima, al primo incontro feci una figura pessima, e senza imbarazzo dissi che ero emozionato..e che dalla seconda in poi poteva sta tranquilla