Se...Cosa fareste seriamente? - Pagina 6

Discussione iniziata da maallorachesifa il 10-01-2021 - 54 messaggi - 1624 Visite

Like Tree33Likes
  1. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 7,395 Membro dal Dec 2015 #51

    Predefinito

    Devi cercarti un lavoro in cui non servano particolari competenze. Sai una lingua straniera? Ci sai fare con le persone? Sai organizzarti bene? Hai voglia di imparare qualcosa? Commessa, segretaria, receptionist, assistente alla poltrona, agente immobiliare. Qualche risparmio ti permette di stare tranquilla per qualche anno, ma di soldi ne servono a palate, per tutto. Una volta che hai un lavoro, ancorché modesto, puoi darti da fare per cercare di salire e migliorare, o fare qualcosa che ti piace di più.


    Welcome Home
     
  2. L'avatar di francesco983

    francesco983 francesco983 è offline FriendMessaggi 2,846 Membro dal Oct 2019
    Località Italia
    #52

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da liz23 Visualizza Messaggio
    @Francesco, perché non provi? Il bello dei concorsi pubblici è che l'età non conta (a parte i pochi per cui è previsto un limite).
    Mia madre ha cominciato a lavorare nel pubblico a 50 anni (non tramite concorso, però).
    Io qualche concorso ora come ora vorrei farlo. È un po' difficile per me coordinare lavoro full time con preparazione e soprattutto partecipazione alle prove ma se fossi ferma come te lo starei già facendo da mesi. Cos'hai da perdere? Male che vada hai imparato qualche nozione di diritto amministrativo...
    Rispondo sia a te che a Rob.
    Il punto è che fare concorsi richiede una certo tempo, trovarli, studiare, andare a farli. E sicuramente è agevolato chi è fresco di studi. Oggi non sarebbe facile rimettermi sui libri e studiare con risultati adeguati.
    Inoltre dato che quelli comunali/provinciali/regionali sono praticamente off limits per eccesso di raccomandati, dovrei puntare a concorsi nazionali o di altre regioni e non di regioni confinanti. Quindi un certo sbattimento.
    Diciamo che se fossi senza lavoro perchè no... il mio problema non è essere senza lavoro, di norma non cambierei il mio lavoro con uno da impiegato nelle Marche (regione a caso), ma che non mi fanno lavorare
    rob221 likes this.
     
  3. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,742 Membro dal Jan 2013 #53

    Predefinito

    Io ti consiglio quelli comunali invece:
    Ce ne sono tanti e puoi accedere col solo diploma, sì serve un po' di preparazione ma sono nozioni base di diritto costituzionale e amministrativo, veramente alla portata di tutti.
    Non credo ci siano più raccomandazioni che in quelli statali, anzi.
    Quelli statali sono molto più gettonati e diventa secondo molto difficile passare, inoltre molto spesso richiedono titoli specifici.
    Poi ok che tu preferiresti fare il tuo lavoro, ma hai capito che la sicurezza che ti dà un posto pubblico/dipendente in certe situazioni fa comodo. Se vuoi continuare la tua carriera da autonomo ci sta (anche a me sembra mille volte meglio) con tutti i pro e i contro del caso.
     
  4. rob221 rob221 è online JuniorMessaggi 1,433 Membro dal Jun 2020 #54

    Predefinito

    @Francesco, se eri riuscito a costruire un buon giro prima del fermo per la pandemia, per me fai bene ad attendere e insistere nel coltivare la professionalità che ti sei costruito. Certo, quando si lavora per conto proprio si è più soggetti a oscillazione e incertezze, infatti di base dovrebbero essere professioni più redditizie di quelle da dipendente, in modo che i periodi "grassi" diano il pane per quelli "magri". In realtà, spesso non è così, a causa della pressione fiscale, della burocrazia e di tutti gli altri problemi che sono noti. Io mi rifiuto all'idea che ci si debba rassegnare al lavoro nero, perché mi sembra un modo di cedere sempre di più.
    Per i concorsi, comunque, io vedo che alcune persone ne fanno una specie di lavoro: per uno/due anni ne fanno a raffica, fino a che trovano un posto.