E se non si riuscisse a dimenticare? - Pagina 3

Discussione iniziata da white74 il 04-08-2020 - 93 messaggi - 5360 Visite

Like Tree126Likes
  1. L'avatar di Soldatojoker

    Soldatojoker Soldatojoker è offline JuniorMessaggi 1,827 Membro dal Nov 2019 #21

    Predefinito

    Più che un caffè mi ci vorrebbe un bigino dal titolo "Riassunto delle storie delle donne di Amando.it dall'A alla Z"
    trale and Melite like this.


    Ultima modifica di Soldatojoker; 04-08-2020 alle 20:00
     
  2. L'avatar di Ciccia03

    Ciccia03 Ciccia03 è offline FriendMessaggi 3,077 Membro dal Jan 2017
    Località Lazio
    #22

    Predefinito

    White scusa se chiedo i particolari, ma che tipo di tradimento è stato?
    Aveva una storia parallela, oppure si è trattato di uno scivolone ?
     
  3. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 14,184 Membro dal Feb 2015 #23

    Predefinito

    Se in due anni non fossi riuscita ad elaborare una situazione di questo tipo, mi rivolgerei ad uno psicoterapeuta. In un modo o nell'altro la vita deve andare avanti. Certe cose si superano facendo premendo un interruttore, devi solo essere aiutata a trovare l'interruttore giusto. Oppure, se è l'impianto ad essere fatto male, a modificare l'impianto.
    Prendo atto della tua difficoltà e prenditi tutti gli strumenti necessari.
    CarterMcCoy and fantasticonov like this.
     
  4. L'avatar di Melite

    Melite Melite è offline SeniorMessaggi 8,361 Membro dal Oct 2017 #24

    Predefinito

    Ragazzi, il terapeuta non è la panacea di tutti i mali, certamente può essere di sostegno ma non si può pensare che possa avere un ruolo determinante in situazioni di questo tipo. Il dolore e la delusione sono umani. Inoltre sembra che tutto il peso sia suo, ma come detto il suo benessere è anche una responsabilità del marito, in questo specifico caso.
    cla77 likes this.

    La buona educazione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri.

    (Mark Twain)



     
  5. white74 white74 è offline JuniorMessaggi 1,610 Membro dal Aug 2019 #25

    Predefinito

    @Melite Luì fa di tutto per garantire il mio benessere, te lo assicuro. Non sbaglia di una virgola In nulla.

    @Ciccia adesso non è che io abbia molta voglia di ripercorrere la storia, è stata una giornata un po’ di me7da, ma non è stata una storia parallela di anni. Ho trovato prove inquivocabili del fatto che siano stati 2/3 mesi con qualche incontro, non molti. Il succo è che lui è completamente impazzito per qualche mese, dice lui, almeno un anno dico io, durante il quale sembrava fosse tornato un single 25 enne. Ha smesso di fare il padre, il marito, Il figlio per i suoi genitori. Sempre fuori sempre a letto tardi, spesso ubriaco, a volersi scopare tutto lo scopabile. Non si sono innamorati. Nessuno dei due. Lui di lei parlava con gli amici in maniera invereconda, praticamente era come se la pagasse.. era ossessionato dal sesso. Io in effetti avevo diversi problemi oggettivi ed emotivi e come riflesso di tutto ciò non gliela davo quasi mai. Sembrava Lucifero, dopo 13 anni completamente diversi. Salvo poi passare le mattinate libere ad abbracciarmi e accarezzarmi a letto. Voler fare week end con me che io regolarmente rifiutavo etc etc. Comunque ad un certo punto io mi sono stufata. Non sospettavo questo ma c’erano 100 cose che non andavano. E gli ho detto che io così non andavo avanti. Abbiamo parlato dei nostri problemi ed è cambiato dall’oggi al domani come era successo prima. Dopo un po’ tempo ho scoperto tutta la parte sessuale.
    sono stata sintetica non ho tanta voglia di parlarne, ne ho scritto già molto in passato.
    Ora lui non fa assolutamente null di fuori posto è sereno e tranquillo e se mentisse ti giuro che meriterebbe l’oscar. Poi non mi lascia quasi mai da sola, (lavoriamo nello stesso posto, anche se facciamo due mestieri diversi) forse non farmi preoccupare. Esce da solo forse una volta ogni due mesi. Etc etc. Il problema sono io. Se potessi dimenticare quel che è successo starei benissimo per come sono le cose oggi. Amo mio marito, e sono quasi del tutto certa che anche lui ami me. (Il quasi ce lo metto che non si sa mai) Ma perché continuò a pensarci e piangere?
    Melite, Deluso79 and fantasticonov like this.
     
  6. L'avatar di Melite

    Melite Melite è offline SeniorMessaggi 8,361 Membro dal Oct 2017 #26

    Predefinito

    Secondo me, perché non sei così sicura del suo amore per te. Mi dispiace scrivere questo, magari sbaglio. Però penso che il tradimento inevitabilmente crei una crepa, che anche se incollata, ci sarà sempre, seppur magari poco visibile.
    white74 likes this.

    La buona educazione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri.

    (Mark Twain)



     
  7. Treemax Treemax è offline Super ApprendistaMessaggi 608 Membro dal Apr 2018
    Località Italia
    #27

    Predefinito

    White, elaborare un tradimento equivale ad elaborare un lutto per arrivare a stare bene devi lavorarci sopra se pensi di andare avati sperando che il tempo faccia la sua parte sei abbastanza fuori strada.
    Per stare meglio ci ho messo due anni ma da quasi subito ci ho lavorato sopra perima con una terapeuta per 6 mesi e poi ho iniziato un lavoro profondo su me stesso e ne è valsa la pena.
    Allargo il concetto espresso da Fantasticonov, la mente tende ad andare nel passato o nel futuro. Il il passato non si può cambiare quando va nel futuro lo fa secondo la tua esperienza e di solito il finale non è mai dei migliori. Questa non è la realtà, è la realtà filtrata da te. L'unico punto di forza è il presente, adesso. Se non stai bene puoi fare qualche cosa Adesso. Puoi cominciare a lavorare su te stessa con l'aiuto di un terapeuta, oppure puoi fare molto lavoro da sola con l'aiuto di libri che ti aiutano a riflettere e portare a galla la tua interiorità, quindi poi cominciare a risolvere. Fortificandoti poi ti accorgerai che non dipenderai affettivamente da tuo marito o dagli altri.
    Un'altra cosa: perdonare non significa dare una pacca sulla spalla e scordiamoci il passato.
    Ti esprimo il concetto del perdono con una visualizzazione. Se ti guardi intorno vedi determinate cose immagina ora di sollevarti il tuo orizzonte si amplia e vedi molte più cose. Immagina di sollevarti ancora molto in alto e vedi la terra nella sua interezza. Immagina di allontanarti ancora di molto nello spazio la terra comincia a rimpicciolirsi, ma vedi molte stelle pianeti e cominci a vedere il firmamento, se ti allontani ancora la terra diventa un puntino, ma vedi un firmamento sterminato davanti a te Ecco questo è il concetto del perdono, ciò che è successo è ridotto ad un puntino ma vedi tanto intorno a te.
     
  8. L'avatar di latraviata

    latraviata latraviata è offline Super ApprendistaMessaggi 930 Membro dal Mar 2015
    Località Il mondo
    #28

    Predefinito

    La prima risposta che mi è venuta in mente è scegliere il male minore e vedere l'evolversi della situazione..
     
  9. white74 white74 è offline JuniorMessaggi 1,610 Membro dal Aug 2019 #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Soldatojoker Visualizza Messaggio
    Chiedo così perché mia moglie sostiene, a detta sua, che il suo comportamento anaffettivo nei miei confronti nasca dall'irrisolto "trauma" delle corna subite dal precedente fidanzato , persona di cui era, sempre a detta sua, follemente innamorata. 😰😵
    Non ho intrapreso alcuna relazione dopo, e francamente prima d’ora, non mi era mai capitato che qualcuno mi deludesse in amore. È la prima volta. Pensando alle parole di tua moglie, alla luce di ciò che ho vissuto, mi sentirei di dirti che è assolutamente possibile che sia come dice lei.
     
  10. white74 white74 è offline JuniorMessaggi 1,610 Membro dal Aug 2019 #30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da trale Visualizza Messaggio
    Se in due anni non fossi riuscita ad elaborare una situazione di questo tipo, mi rivolgerei ad uno psicoterapeuta. In un modo o nell'altro la vita deve andare avanti. Certe cose si superano facendo premendo un interruttore, devi solo essere aiutata a trovare l'interruttore giusto. Oppure, se è l'impianto ad essere fatto male, a modificare l'impianto.
    Prendo atto della tua difficoltà e prenditi tutti gli strumenti necessari.
    @Trale mah, ci ho pensato, fatto il numero tante volte ma poi non ho mai inviato la chiamata. Non sono convinta fino in fondo. Onestamente ho paura di cominciare a piangere appena entro e non smettere più.