secondo voi il nostro matrimonio può sopravvivere? - Pagina 8

Discussione iniziata da Fabio723 il 25-09-2009 - 87 messaggi - 22691 Visite

Like Tree1Likes
  1. Sognoinfranto Sognoinfranto è offline Super FriendMessaggi 7,437 Membro dal Jan 2009
    Località In mezzo al Mediterraneo
    #71

    Predefinito

    E si direi proprio, poi al più ci stano bene i santi


     
  2. L'avatar di EvaKant66

    EvaKant66 EvaKant66 è offline PrincipianteMessaggi 38 Membro dal Oct 2009
    Località Cagliari
    #72

    Predefinito

    Scusa ma che razza di stima ha per te tua moglie scusa? Ti tradisce in continuazione, poi si libera la coscienza raccontandelo Il rispetto e la stima in una coppia sono fondamentali, il sesso è importante ma non è tutto. Se tu sei contento così i nostro consigli non ti servono a nulla.
     
  3. vivo vivo è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 3,643 Membro dal Oct 2009
    Località provincia di Torino
    #73

    Predefinito

    Oramai mi sembra che ti sei assopito in questa situazione di vita e di pensiero ti sei assuoefatto, quindi qualsiasi consiglio o chiarimento sono inutili
    ciao
    Ultima modifica di vivo; 07-11-2009 alle 20:12
     
  4. L'avatar di idromele

    idromele idromele è offline FriendMessaggi 4,116 Membro dal Aug 2009
    Località Sulle ali dei sogni..
    #74

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio723 Visualizza Messaggio
    ....con altre due donne il problema non l'ho avuto!! Spero di avervi dato sufficienti elementi!!
    ah, con le altre ce la fai?? ottimo.. allora dov'è il problema?! salvate il vostro matrimonio di stima e di rispetto profondo, e organizzatevi entrambi un harem di amanti fissi e/o occasionali x soddisfare le vostre esigenze..

    poi vi coccolate, vi raccontate tutto, confrontate le esperienze e magari ne fate qualcuna di gruppo..

    ma tanto gli sfigati saranno sempre gli amanti xkè hanno solo sesso e voi invece amore..


    Impara sempre, una mente pigra è la casa del Tedesco. E il nome del Tedesco è Alzheimer!

     
  5. fiametta87 fiametta87 è offline PrincipianteMessaggi 37 Membro dal Feb 2011 #75

    Predefinito

    Sono alibita da ciò che leggo, ma evidentemente forse non ti ama anzi questa e una super scusa per giustificarsi per averti tradito, io sinceramente avrei preferito mollarla ma non sono nessuno per giudicare le tue scelte, io se amo il mio uomo lo amo con i suoi difetti con i suoi problemi anche se avesse un problema come il tuo. Io non penso che lasciandola o se lei ti lasciasse rimaresti solo penso che potresti anche incontrare una donna che ti sappia amare principalmente per come sei e per cio che gli trasmetti ricorda forse per un'uomo il sesso è fondamentale ma non per tutte le donne
     
  6. Tyrael Tyrael è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 198 Membro dal Oct 2012 #76

    Predefinito

    Se il tuo rapporto con lei rimane ti rispetto e di onestà reciproca, come lo è adesso, non devi avere paura che lei ti lasci.
    Tu le stai dimostrando di tenere a lei anche se ha relazioni con altri, questo mi sembra molto.
    Sii sincero con lei, dille che tieni a lei come compagna con cui vivere, non soltanto come partner sessuale.
    Dille di essere sincera con te come lo è stata fino ad ora, di farti sapere se è felice della vostra relazione, al di fuori del sesso.

    Una vera relazione è fatta di sincerità e consapevolezza.

    _ _ _

    Altra cosa, separata da quanto ho detto:

    Se io avessi una moglie, desidererei FARLA GODERE (ma tanto!!) indipendentemente dal mio funzionamento sessuale, e di cose che puoi fare e usare ce ne sono un'infinità! Avrei proprio BISOGNO di FARLA GODERE, perché è una cosa che mi dà personalmente una enorme soddisfazione emotiva...

    Tu non hai parlato di questo... ti limiti a rapporti sessuali "canonici" ?
    E a parte quelli, niente sesso???

    (Non serve che rispondi A ME... quelli sono fatti tuoi...)
     
  7. Genzale Genzale è offline PrincipianteMessaggi 150 Membro dal Nov 2020 #77

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio723 Visualizza Messaggio
    Faccio la premessa che io amo e voglio bene a mia moglie Susanna...io ho 37 anni, lei ha 32 anni, una donna molto bella ed appariscente, solare estroversa, intelliggente, una donna insomma che non passa inosservata... siamo sposati da circa 5 anni...soffro di impotenza con disfunzioni erettili...ovvero riesco a fare l'amore circa ogni 2-3 mesi se va bene...sono stato diverse volte da un andrologo e da un urologo...le cose non sono mai migliorate...aggiungo che mia moglie mi ha confessato sin da quando ha scoperto il mio problema di avere avuto delle "debolezze" ovvero ha avuto delle scappatelle con altri uomini...inoltre mi ha confessato che da più di anno ha una storia con il suo capo...con il quale supplisce alla passione ed al sesso che non c'è tra di noi...mi ha detto che non lo ama ma ha terribilmente bisogno di questa relazione per colmare quel vuoto nel nostro matrimonio..siamo diventati in effetti come due amici,nel senso che non c'è il fuoco della passione come in una normale coppia.Non so quanto durerà e se il nostro matrimonio sopravviverà a tutto ciò...ma ho una paura terribile che un giorno Susanna mi lasci...un uomo con il mio problema sarebbe condannato alla solitudine!!!Ho letto su internet che ci sono diverse sentenze nel diritto matrimoniale in cui il marito nel caso in cui soffra di impotenza è stato condannato a risarcire alla moglie i danni morali e materiali per avere negato una felice vita coniugale a questa. In particolare un uomo di Vicenza che soffriva di impotenza ha dovuto risarcire alla moglie i danni, anche se questa aveva un amante da diverso tempo...il giudice ha anche stabilito che inoltre dal momento che il marito sapeva di questa relazione della moglie, questo era un aspetto rendeva ancora più forte il diritto della donna!Vorrei chiedere a qualcuna di voi se ha un marito con un problema analogo al mio...e cosa fareste se vostro marito fosse in questa situazione!SalutiFabio
    Non immagino cosa si prova a essere impotente e vedere la moglie rassegnata, io per due mesi non avevo voglia ma mia moglie mi ha sbroccato,perché voleva sesso e con me, visto che era un po' chiusa le dissi, raccontami le tue esperienze di sesso con descrizione e se ti piaceva, dopo mezz'ora che parlava lo abbiamo fatto ma non ero al top, e le chiesi...lo vuoi duro? Umiliami, offendimi come se fossi un impotente con un micro pene..lei lo fece poi mi chiede perché...e ho spiegato che molti anni fa senza volerlo sono stato umiliato e mi eccitava..oppure coi preliminari la facevo arriva al limite e poi mi fermavo al dunque,e se non mi umiliava non andavo avanti... impotente, cazzettino, non ti sento etc...in un attttimo ero Pronto...ma avere problemi seri è un incubo per un uomo.come avere il micropene.. infatti gli uomini dotato sono più sicuri di sé, anche se non tutte vogliono superdotati..la mia ex era stretta ed aveva paura con peni grandi..la prima volta le dissi... secondo te è piccolo? E lei...Misa che un pene piccolo tu non l hai mai visto..e mi disse di un suo ex con un pene di tre cm..pensavo a lui, ogni rapporto è un incubo, tra vergogna, imbarazzo,e magari la donna che ti deride..fino a che una non mi disse che secondo lei era piccolo io non ci ho mai pensato
     
  8. Genzale Genzale è offline PrincipianteMessaggi 150 Membro dal Nov 2020 #78

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio723 Visualizza Messaggio
    Faccio la premessa che io amo e voglio bene a mia moglie Susanna...io ho 37 anni, lei ha 32 anni, una donna molto bella ed appariscente, solare estroversa, intelliggente, una donna insomma che non passa inosservata... siamo sposati da circa 5 anni...soffro di impotenza con disfunzioni erettili...ovvero riesco a fare l'amore circa ogni 2-3 mesi se va bene...sono stato diverse volte da un andrologo e da un urologo...le cose non sono mai migliorate...aggiungo che mia moglie mi ha confessato sin da quando ha scoperto il mio problema di avere avuto delle "debolezze" ovvero ha avuto delle scappatelle con altri uomini...inoltre mi ha confessato che da più di anno ha una storia con il suo capo...con il quale supplisce alla passione ed al sesso che non c'è tra di noi...mi ha detto che non lo ama ma ha terribilmente bisogno di questa relazione per colmare quel vuoto nel nostro matrimonio..siamo diventati in effetti come due amici,nel senso che non c'è il fuoco della passione come in una normale coppia.
    Non so quanto durerà e se il nostro matrimonio sopravviverà a tutto ciò...ma ho una paura terribile che un giorno Susanna mi lasci...un uomo con il mio problema sarebbe condannato alla solitudine!!!
    Ho letto su internet che ci sono diverse sentenze nel diritto matrimoniale in cui il marito nel caso in cui soffra di impotenza è stato condannato a risarcire alla moglie i danni morali e materiali per avere negato una felice vita coniugale a questa. In particolare un uomo di Vicenza che soffriva di impotenza ha dovuto risarcire alla moglie i danni, anche se questa aveva un amante da diverso tempo...il giudice ha anche stabilito che inoltre dal momento che il marito sapeva di questa relazione della moglie, questo era un aspetto rendeva ancora più forte il diritto della donna!
    Vorrei chiedere a qualcuna di voi se ha un marito con un problema analogo al mio...e cosa fareste se vostro marito fosse in questa situazione!
    Saluti
    Fabio
    Se la coppia è affiatata, usano dildo o mani e giochi vari, oppure fa sesso con altri davanti a lui, in fondo molti vorrebbero vedere la propria moglie con un altro..vederla godere, anche se può dare fastidio, magari capita un ragazzo con un pene enorme, e dopo che ci vai tu non sente niente..o ti mette a confronto, dando attenzione solo all altro.
     
  9. Genzale Genzale è offline PrincipianteMessaggi 150 Membro dal Nov 2020 #79

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Genzale Visualizza Messaggio
    Se la coppia è affiatata, usano dildo o mani e giochi vari, oppure fa sesso con altri davanti a lui, in fondo molti vorrebbero vedere la propria moglie con un altro..vederla godere, anche se può dare fastidio, magari capita un ragazzo con un pene enorme, e dopo che ci vai tu non sente niente..o ti mette a confronto, dando attenzione solo all altro.
    Il sesso e l intesa è tutto..non può essere messo da parte , l intesa, il divertirsi, l intimità, se la moglie si annoia, o non vuole poi il rapporto finisce.essere disinibiti, aperti, rilassati e senza limiti è sintomo di felicità.io dicevo tutto, fantasie, desideri, ma se stai con una che non vuole poi ti senti represso..se la tua donna non ti vuole non va bene..dopo anni di matrimonio io la desideravo sempre..la buttavo sul letto, o un bagno in vasca, ovunque, anche in giro, c era sintonia selvaggia, se poi non stavo in forma lo vedevo dal suo sguardo, facevamo video,di sesso orale, con lo specchio, con la cam, mi raccontava dei suoi ex, mi eccitavo, partiva dal più dotato al meno, e mi bastava lei..l ho fatto anche in 4 ma non era un granché..poi penso sempre al confronto, mi piaceva più guardare che agire.ci siamo messi vicino l altro era duro e io no, e le donne erano belle, una di più, ma a una le dissi...finisci...poi lo facciamo soli io e te...ero a riposo...mi sfiorò e subito pronto.da due cm a 16 in un secondo
     
  10. Genzale Genzale è offline PrincipianteMessaggi 150 Membro dal Nov 2020 #80

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da callisto Visualizza Messaggio
    Dalle mie parti si dice "Fesso e contento". Non per essere offensiva, ma è questa la situazione...
    Tua moglie ti ha riempito così tanto la testa di "è giusto che io abbia i miei bollori da sedare" che ormai ti sei autoconvinto di non meritare di meglio che un bel cesto di corna in testa. E questo lo dimostra il fatto che pensi di non riuscire a trovare un'altra donna se tronchi con tua moglie.
    Non avrei consigli da darti, per il semplice motivo che ormai hai perso la tua autostima, e non per il tuo problema, ma per la testa riempita di commiserazione e dell'idea "non riesco a soddisfarla quindi mi stanno bene le corna".
    Il matrimonio (qualsiasi unione sentimentale, in realtà, ma ancor più il matrimonio) si basa su fiducia e rispetto reciproco e tu pensi che tua moglie, anteponendo quelle che sono le sue "voglie" a te e al vostro rapporto ti stia dimostrando rispetto?!
    Chiediti se davvero meriti questo trattamento, e non risponderti pensando subito al tuo problema perchè, lascia che te lo dica, l'impotenza non ti rende meno uomo. Forse per tua moglie sarà così, ma non per tutte le donne.
    Poi, se a te sta bene l'ipocrisia, accomodati pure. Probabilmente, però, un giorno la tua donna s'innamorerà di un altro e deciderà di chiudere visto che penserà di poter ottenere "tutto" da un altro e allora, credimi, ti ritroverai peggio di quanto tu già non sia.
    Fatti un favore, e recupera il tuo orgoglio.
    E' l'unico consiglio che mi sento di darti.
    Una moglie innamorata, farebbe tutto per stare con suo marito, e per superare. Problemi.. avrebbe dovuto usare dei giochi, o sfruttare al meglio ciò che ha, con impegno, se poi è irrecuperabile ok, ma appena c e un problema si attacca a un altro allora c e poco di amore..il sesso purtroppo è fondamentale..la felicità sta lì.. dormire con uno che non ti fa divertire, e che vive il sesso come un ostacolo e con ansia..o anche se sta bene ma non lo sa fare.