Sofferenza

Discussione iniziata da minotauro75 il 27-08-2011 - 3 messaggi - 814 Visite

  1. minotauro75 minotauro75 è offline PrincipianteMessaggi 5 Membro dal Jan 2010 #1

    Predefinito Sofferenza

    Sto male.....da 23 anni.....e decine di ricoveri.Ora sto provando a spostare l'attenzione,creandomi dei diversivi per stare lontana dal frigo e dal bagno...ma almeno una volta al giorno DEVO FARLO!
    Vado dallo psicologo...ho appena iniziato una nuova terapia,ma tutto è difficile...tutto mi pesa...io,leggera come una piuma fisicamente sono pesante come un'elefante dentro....chi mi può dare qualche consiglio per accettare l'aumento del peso?


     
  2. L'avatar di stellafalc

    stellafalc stellafalc è offline Super SeniorMessaggi 20,417 Membro dal Jan 2009
    Località Salento....ma vivo in un mondo tutto mio...di follia! Altrove...! Sono felice qui!
    #2

    Predefinito

    l'accettazione dell'aumento del peso e del disagio interiore, deve essere una conquista personale, che farai anke grazie alla nuova terapia: devi provare ad avere fiducia in te e nelle persone che ti vogliono aiutare. il dolore va metabolizzato e superato, per quanto si riesce.
    è .....
    amore. nient'altro (h. hesse);
    gioia più grande, non attesa (sòfocle);
    nascosta dappertutto...(anonimo);
    qualunque viaggio intraprendiamo (q. o. flocco);
    esercitare liberamente il proprio ingegno (aristotele);
    l'uomo saggio non lo cerca, cerca l'assenza del dolore(aristotele);
    fatto di un niente che al momento in cui lo viviamo ci sembra tutto...
    poi non te lo togli più: lo scopri dopo, quando è troppo tardi" (a. baricco)


    indovinello pazzo!
     
  3. evitante evitante è offline PrincipianteMessaggi 36 Membro dal Mar 2011
    Località Nord Italia
    #3

    Predefinito

    Ciao Minotauro,
    apriti, abbandonati, accetta l'aiuto che ti viene offerto dagli specialisti e perchè no ? approfittando anche di questo spazio.

    Hai aperto alcune discussioni che non hai portato avanti, ne ho tratto l'impressione che subito dopo ti sia "ritirata", quasi fossi spaventata dai tuoi stessi interventi.

    Se ti va di aprirti un poco di più siamo qui.
    Cordialmente