Sposarsi di "nascosto" - Pagina 3

Discussione iniziata da LostForever il 16-01-2021 - 24 messaggi - 1377 Visite

Like Tree36Likes
  1. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 5,463 Membro dal Aug 2017 #21

    Predefinito

    Guarda, io ho un padre di mierda e non lo cambierei per uno a posto perché se avessi avuto una vita facile forse non sarei la persona che sono ora quindi capisco perfettamente cosa intendi quando dici che ti senti fortunato per quello che hai vissuto. Le nostre esperienze, per quanto dolorose, ci rendono le persone che siamo oggi. Chi supera le difficoltà affronta la vita con più coraggio e guarda tutto con occhi diversi rispetto a chi ha avuto tutto servito su un piatto d’argento - questo per quella che è la mia esperienza e di persone che conosco.

    So che non dovrei giudicare gli altri ma trovo tua madre vergognosa, è la parola più gentile che posso trovare. Quando un genitore sembra abbia come unico scopo quello di renderti infelice, non merita di essere un genitore né merita di essere nella tua vita. Non è che basti dare da mangiare, vestire e dare accesso ad un’educazione per essere dei bravi genitori, alcuni pensano che solo per questo devi loro gratitudine eterna. Io l’avrei tagliata fuori senza pensarci due volte, complimenti a te che riesci ancora ad amarla e perdonarla per il dolore che ti ha causato.
    Gigetta89 and gioiadivita like this.


    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  2. L'avatar di LostForever

    LostForever LostForever è offline PrincipianteMessaggi 165 Membro dal Nov 2018 #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hurrem Visualizza Messaggio
    Guarda, io ho un padre di mierda e non lo cambierei per uno a posto perché se avessi avuto una vita facile forse non sarei la persona che sono ora quindi capisco perfettamente cosa intendi quando dici che ti senti fortunato per quello che hai vissuto. Le nostre esperienze, per quanto dolorose, ci rendono le persone che siamo oggi. Chi supera le difficoltà affronta la vita con più coraggio e guarda tutto con occhi diversi rispetto a chi ha avuto tutto servito su un piatto d’argento - questo per quella che è la mia esperienza e di persone che conosco.

    So che non dovrei giudicare gli altri ma trovo tua madre vergognosa, è la parola più gentile che posso trovare. Quando un genitore sembra abbia come unico scopo quello di renderti infelice, non merita di essere un genitore né merita di essere nella tua vita. Non è che basti dare da mangiare, vestire e dare accesso ad un’educazione per essere dei bravi genitori, alcuni pensano che solo per questo devi loro gratitudine eterna. Io l’avrei tagliata fuori senza pensarci due volte, complimenti a te che riesci ancora ad amarla e perdonarla per il dolore che ti ha causato.
    Scusami se rispondo solo ora, ma son stato molto impegnato. Bene (male in realtà) che riesci a capire cosa intendo. Mi dispiace però per ciò che hai passato con tuo padre...

    Magari avessi avuto un educazione, sarebbe stato un upgrade pauroso. Comunque provo una sorta di pena per mia madre, in qualche modo per me è vittima di sé stessa. Voglio essere onesto: Se mi guardo dietro, vedo una bella infanzia e una adolescenza favolosa, fuori di casa però. Ho sempre avuto amici ottimi e in casa non c'ero mai mai mai fin da piccolo.
    Non mi sento nemmeno una vittima, non riesco proprio a vedermi in questo modo. Forse perché son cresciuto pensando che quel modo di vivere fosse la normalità, forse perché ero forte fin da piccolo, non so.
    Ricordo che a 7/8 anni vedevo già mio padre che sgozzava i capretti, eppure non ho perso sensibilità, anzi tutt'altro. Da che ho memoria non ho mai ricevuto un abbraccio da parte di mia mamma, eppure crescendo, grazie soprattutto alle mie amiche, ho imparato ad essere meno freddo e a lasciarmi andare, anche se con qualche difficoltà, mi dava fastidio il contatto umano. Non ho mai ricevuto un regalo di Natale, eppure è la mia festa preferita! Se tornavo a casa con le ginocchia sbucciate e i jeans rotti, erano botte! Però ho imparato a stare più attento, a non rovinare le cose che ho, a non darle per scontate. Fin da piccolo andavo a legna, aiutavo mio padre e via dicendo. Ho imparato subito il valore del lavoro, dei soldi. È un paradosso, ma sono anche contento d'essere cresciuto così... Sto per scrivere una frase arrogante, ma io mi sento di poter far tutto e di riuscire a superare ogni difficoltà!

    La cosa che non perdono a mia madre è stato l'illudermi a piacimento.... Il 90% del tempo mi trattava di m. Ma c'era quel 10% in cui mi trattava bene e mi illudeva che le cose potessero cambiare. Io per anni sono rimasto aggrappato a questa illusione, che mi ha solo fatto male. Questa è l'unica cosa che non riesco a perdonarle e nonostante gli anni che son passati, la situazione è ancora uguale. Era meglio che facesse la strunza sempre, me ne sarei fatto una ragione mooolto prima.

    Concludo con: Nonostante siano i miei genitori, è giusto che ognuno raccolga ciò che semina. Loro raccoglieranno il fatto di non essere invitati al mio matrimonio e non lo faccio per ripicca, ma semplicemente perché voglio che quel giorno vada bene e con loro sarebbe l'ennesimo disastro.
     
  3. L'avatar di Gigetta89

    Gigetta89 Gigetta89 è offline Super SeniorMessaggi 15,701 Membro dal Nov 2012
    Località Toscana
    #23

    Predefinito

    @Lost Complimenti davvero per come hai metabolizzato il tuo passato.

    Non leggo rabbia e astio in quello che scrivi.
    Mi sembra che le tue motivazioni per fare questo tipo di scelta siano ottime e non vadano nel senso di punire i tuoi, ma di tutelare te stesso.
    Non devi niente a nessuno, a maggior ragione considerato il tuo passato, quello che devi lo devi solo a te stesso e penso che non possa esserci regalo migliore che godersi quella giornata esattamente come volete voi due, senza obblighi o convenzioni di sorta.
    CaosCalmo likes this.
     
  4. erik555 erik555 è offline BannedMessaggi 6,086 Membro dal Oct 2012
    Località una grande città in mezzo alla pianura
    #24

    Predefinito

    Vedemmo un matrimonio alla Sinagoga di via Guastalla a Milano e per il fatto che fossero tutti giovani, sposi e invitati o comunque senza genitori né adulti presumemmo che si trattasse di un matrimonio “improvvisato” o segreto.
    Chissà cosa sarà stato di loro.
    In bocca al lupo.