E' successo ad altri? - Pagina 2

Discussione iniziata da Ultima il 06-05-2021 - 15 messaggi - 816 Visite

Like Tree3Likes
  1. L'avatar di rabe

    rabe rabe è offline MasterMessaggi 29,989 Membro dal Aug 2010 #11

    Predefinito

    Il problema di tuo padre non é che ha avuto un'amante, ma che invece di prendersi la responsabilità della sua scelta, ha scaricato questa responsabilità su di te e su tua madre.
    Quello che brucia e che rende dolorosa la tua esperienza passata é il fatto che lui dice di voler preferire altri a te e a tua madre a causa dei vostri difetti, mentre la realtà é che semplicemente non era più innamorato di tua madre e non sapeva gestirsi la relazione con te. Tutto questa nulla ha a che vedere con la natura del tradimento in sé. Quindi non mi stupisco che questo non influisca sulla tua scelta di essere eventualmente amante di una donna piú matura di te.
    Rimane comunque il fatto, come ti ha detto Hannibal, che una consulenza psicologica ti potrebbe aiutare molto più di qualsiasi post su questo forum.
    Hannibal__Lecter and Nairobi like this.


    Campionessa
    Megatorneo Panamandiano
    Covid - 19

    Muta il destino lentamente,

    ad un'ora precipita.




    (U.Saba)
     
  2. L'avatar di Nairobi

    Nairobi Nairobi è offline ApprendistaMessaggi 291 Membro dal Feb 2021 #12

    Predefinito

    La vita e le dinamiche di coppia incidono molto sui figli, ma quando un genitore arriva a dire determinate cose hai figli be certo che creano una sorta di malessere interiore. Anche se sai che in realta' tu e tua madre non avete colpa ma bensì tuo padre buttava la sue responsabilità su di voi, l effetto di quelle parole le porti dentro e sono difficili da sradicare. Hai mai parlato con uno psicologo?
     
  3. L'avatar di Ultima

    Ultima Ultima è online ApprendistaMessaggi 337 Membro dal Dec 2020 #13

    Predefinito

    Ciao Rabe, mio padre non fantasticava nel prendersela con mio madre, io stesso non sono esente dal criticarla: come penso sappiamo i più maturi fra di voi, in un matrimonio non tutto si risolve perché non l'hai mai data a nessuno al di fuori del letto coniugale, come a mia madre piace fin troppo pensare.

    Molto meno motivato, a mio modo di vedere, il pensarlo di me: ma, direte voi, qui è anche l'amor proprio a metterci del suo.

    Come mille volte in casi del genere, amanti e consimili sono effetto, non causa: come anche mio padre, giustamente, ha esplicitamente affermato.

    Riguardo la consulenza psicologica, e rispondo anche ad Hannibal ed a Nairobi, non ho mai avuto particolare idea o intenzione di farla: dopo varie vicissitudini, sono arrivato alla conclusione che, alla fine, non solo i problemi ce li risolviamo da noi, ma persino un confronto con gli altri è praticamente impossibile.

    Nel complesso, Rabe, sono ben conscio che dei post su un forum hanno ben poco aiuto per me, proprio perché persino un confronto è da considerarsi: ma l'anonimato ha i suoi vantaggi, ed ancora più vantaggioso, il distacco dato dalla tastiera filtra eventuali barriere e spinge a dire quello che si crede, senza il filtro della presenza viva.

    E si impara qualcosa di interessante comunque.

    Sono solito dire che la vita è una favola: tutto sta nel capirne la morale.
    E tale comprensione è qualcosa che grava interamente, e raramente non esclusivamente, sulle nostre spalle.

    Non di meno, Rabe, e questo vale anche per altri di voi che hanno risposto, credo sottovalutiate l'importanza del fatto che, anche in casi del genere, il peso relativo verso il tradimento o meno sia minoritario: ma, come ho detto in precedenza, l'importanza di ciò probabilmente è più legata a me in quanto me, e quindi, in questo caso, non generalizzabile.

    A pensarci bene, le vostre risposte mi hanno fatto vedere delle forti simiglianze con quello che provo verso questa donna: ben più che volere qualcosa che lei ha e che io vorrei avere (e cosa potrebbe avere di interessante dal mio punto di vista? L'età? I figli? Una maturità sostanzialmente irrilevante? Un ipotetico e non improbabile marito?), il problema è l'esatto opposto.

    C'è qualcosa che vorrei dargli, ma che non c'è modo di dare: tenete a mente che si tratta di un caso di amore a prima vista, e questo spiega il perché senta così centrale questo bisogno. E' fin dalla prima volta che l'ho vista che è nato in me il bisogno di condividere quello che sento e provo per lei: lungo a spiegarsi, io stesso ci ho messo quasi tre anni per rendermene pienamente conto, ma ciò è impossibile.
    La vita è una favola: tutto sta nel capirne la morale.
     
  4. L'avatar di Ultima

    Ultima Ultima è online ApprendistaMessaggi 337 Membro dal Dec 2020 #14

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Romance Visualizza Messaggio
    Quando si ha un'esperienza negativa con i genitori, tutto si riduce ad una scelta: diventare come loro o diventare diversi da loro. Teoricamente, quindi, avendo tuo padre tradito, tu non dovresti avere un'amante, perché non vuoi far vivere agli altri quello che hai vissuto tu. Se invece sei mosso da rabbia e rancore, finirai anche tu per avere un'amante
    Ciao Romance, il tuo ragionamento non fa una piega, ad eccezione della parte finale: non è assolutamente detto che quanto provato può fare seriamente da filtro o da blocco, o per meglio dire, il peso di questo fattore è limitato.

    L'elemento "rabbia e rancore", hai ragione, ha un peso ben maggiore nel far pendere la bilancia verso l'uno e l'altro piatto: aggiungerei anche che un altro fattore da prendere in considerazione è il tipo di coinvolgimento emotivo che si prova.

    Nel mio caso, il vero peso dirimente nella questione è proprio questo: è proprio ciò che provo a spingermi verso un no secco.
    Ti dirò: spero seriamente che lei sia sposata. Mi semplificherebbe la vita di molto: qualora non lo fosse, gli proporrei immediatamente di frequentarci, ma si partirebbe di molte spiegazioni non facili.
    La vita è una favola: tutto sta nel capirne la morale.
     
  5. rob221 rob221 è offline JuniorMessaggi 1,865 Membro dal Jun 2020 #15

    Predefinito

    Mi dispiace tanto, credo che tuo papà abbia detto quelle parole in un momento di scarsa lucidità, uno di quei momenti in cui un uomo si sente schiacciato dal peso di tutto quello che ha fatto, incluso i figli. Anche l'amore a volte è un peso, se non si sta bene con sè stessi.
    Per il resto, penso che a volte succede di volere una persona a qualunque costo; lo sai che provocherà dolore, persino a te, ma non puoi fare diversamente.