Suocera e cognata

Discussione iniziata da punkrock il 25-04-2022 - 53 messaggi - 2260 Visite

Like Tree23Likes
  1. punkrock punkrock è offline PrincipianteMessaggi 69 Membro dal Apr 2022 #1

    Predefinito Suocera e cognata

    Ciao,scrivo qui perché vorrei sapere la vostra opinione e confrontarmi con voi.Io e il mio compagno iniziamo una relazione anni fa, io per amore mi trasferisco nella sua regione (diciamo a 400 km dalla mia famiglia), e pian piano iniziamo a costruire la nostra vita:- prima conviviamo in affitto- compriamo casae ora, aspettiamo un bambino. Già mi sento con gli ormoni a 1000 e ho molte paranoie...ma la famiglia di lui non aiuta.Mi spiego meglio: da quando hanno saputo che ero incinta, la madre ha iniziato a venire spesso in casa e imponendosi su cose che non le competono. Mi chiede se ho fatto la lista delle cose che voglio mi vengano regalate...le dico di no (onestamente non mi interessa fare sta lista anche perché mia sorella mi darà i vestiti di sua figlia che ha pochi mesi.) resta sconvolta da questo, e mi chiede se voglio la cameretta...le dico, non ancora perché tanto i primi mesi vivrà praticamente in camera matrimoniale. Resta sgomenta e cosa fa? un paio di giorni dopo fa un bonifico al figlio per fare la stanza. Questo mi manda su tutte le furie, perché comunque voglio fare le cose come dico io....capisco la felicità di diventare nonna, ma non essere pressante.Purtroppo giorni fa ho avuto fortissime nausee...e quindi ero a casa da lavoro, viene a trovarmi a casa dicendomi "ma come sei sciupata, ma mangi?" "non molto per le nausee", vede una pianta che ho in soggiorno e mi fa "basta che mio nipote non lo cresci come questa pianta che ha bisogno d'acqua". Io mezza moribonda, non rispondo.Arriviamo al toto nomi...all inizio me ne piacevano 2, il mio compagno li dice alla sua famiglia...e madre e figlia subito li demoliscono; passano un paio di settimane e ho cambiato di nuovo idea sul nome, e la sorella "ma non capisco perché continui a cambiare nome" e le dico "tranquilla cara, ho ancora X mesi per cambiare nome, non escludo di cambiarlo il giorno del parto".Altro tema...il nido, mi sono già mossa e interessata anche se manca parecchio e loro "ma perché non lo porti dove insegnano anche inglese?" spiego che attualmente non è una priorità, basta che cresca bene...mi dice "se devo tenerla, me la porti qui a casa (30 minuti di distanza)". Non mi è mai passato per la testa di chiedere un aiuto perché col mio compagno ci siamo già accordati per andare a prenderla e portarla noi da soli nel paese dove viviamo...a maggior ragione perché già lavoro in una grande città, tornare a casa e farmi altri km nel traffico perché mi fa la cortesia di tenerla no, arriverei a casa alle 20...Insomma, anche con la sorella non ho instaurato un ottimo rapporto perché (forse) lei era molto amica della ex del mio compagno e perché sebbene siamo coetanee...ci troviamo in diverse fasi della vita (lei è parecchio fuori corso all università e quindi vive ancora coi suoi) e quindi non abbiamo gli stessi problemi : se io posso parlare di mutuo, bollette e ora del figlio...a lei non si può chiedere quanti esami le manchino per finire l'università e lavorare (non ha mai lavorato).Ora, il mio compagno è parecchio legato alla sua famiglia e ha i prosciutti negli occhi su molte cose...però io temo che con sta gravidanza e gli ormoni a 1000, io potrei rispondere senza troppi filtri, ma non penso che sia la cosa ideale. Voi come agireste al mio posto?Io temo che con la nascita del bambino peggiorerà...anche se ho già detto al mio compagno che sull'educazione avremo da ridire solo noi.Vorrei trovare la soluzione più pacifica e sana per tutti.


     
  2. L'avatar di Maskerade

    Maskerade Maskerade è offline Super ApprendistaMessaggi 701 Membro dal Oct 2021 #2

    Predefinito

    Credo che il problema di base si divida in due: non hai instaurato esattamente buoni rapporti e hai gli ormoni a mille. Ed entrambi li hai già elencati tu.
    Calcola che per effetto ormonale il cervello tende anche a restringersi un pochino (e non sto scherzando: tornerà alle giuste dimensioni entro sei mesi dal parto)... vacci piano. Tutto in questo momento può sembrare amplificato.
    Per quanto sia giustissimo prevalere come genitori nelle scelte (anche educative) che riguardano il bambino, è pur sempre la sua famiglia. Quindi prosciutti o no, la famiglia resta e laddove possibile meglio tenere buoni rapporti.
    Sii cortese, ma decisa. E impegnati anche a porti in maniera soft nei loro confronti. Forse anche loro risentono di questo rapporto non idilliaco tra di voi.
    Le invadenze sono spiacevoli, ma da quel che hai raccontato non mi sembra abbiano raggiunto un livello eccessivo. La sensazione è che stiano cercando di vivere anche loro questo evento. Sta semplicemente attenta che il limite non si superi.
    punkrock and norge like this.
    MAI e SEMPRE sono le parole più improbabili al mondo.
     
  3. Fraxo Fraxo è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 2,926 Membro dal Nov 2021 #3

    Predefinito

    Insomma la morale è, stacci più con la testa che con le emozioni. Se qualcosa non ti va bene, non te la devi prendere, ma serenamente e con il sorriso in bocca dire, "lo deciderò io quando avrò le idee chiare al riguardo".

    Conta solamente una cosa, il figlio/a che porti è tuo, tuo e solamente tuo; il coltello dalla parte del manico ce l'hai te ed essendo cosciente di questo, non devi usarlo e se c'è qualcosa che di buono può convenire a te e a tuo figlio/a prendilo e accettalo. Ti stanno dicendo che sono anche la tua famiglia loro adesso che tu lo voglia oppure no, non accettarli secondo te è la scelta migliore?
    punkrock likes this.
     
  4. L'avatar di LaPeppa

    LaPeppa LaPeppa è offline FriendMessaggi 2,638 Membro dal Mar 2022
    Località Italia
    #4

    Predefinito

    Assolutamente al contrario di quanto detto da Maskerade, penso che tu abbia ragione. Andrà sempre peggio. È l'inizio di qualcosa che potrà solo peggiorare.parlane chiaramente col tuo compagno già da ora. Quella è la sua famiglia di origine. La famiglia ora siete tu e lui. Poi arriveranno i bambini e la vostra famiglia si allargherà.
    Se questo è l'inizio, ti faccio uno spoiler sugli altri argomenti: allattamento, dormire con i genitori nel lettone oppure lettino nella stanza oppure subito cameretta, svezzamento, riposino, spannolinamento, dolci sì dolci no, teorie educative varie....queste le cose principali che mi vengono in mente senza neppure ragionare.
    Imparassero loro a farsi gli affari di casa propria. Tua cognata mi sembra abbia già da pensare per la sua vita.
    La suocera ha avuto la sua vita e fatto le sue scelte.
    I consigli non richiesti e ripetuti non sono: io volevo solo aiutarti. Sono prepotenza ed arroganza di chi pensa di saperne di più ed aver fatto meglio. Ma probabilmente sa che non è così e vorrebbe solo che scegliendo gli stessi comportamenti confermassi la loro bravura.

    Un ottimo consiglio che mi diede al tempo una mia amica (la prima era nata da poco ma se me lo avesse detto in gravidanza cale ugualmente, anzi avrei iniziato prima risparmiandomi mal di stomaco): con gli ormoni sballati e il poco sonno, approfitta per mandare educatamente a quel tal paese.

    Attenta che anche le suocere sono causa di separazioni e divorzi. Questo, purtroppo, seriamente.

    È una situazione piuttosto comune. Inizia l'allenamento da mamma 😉

    Si capisce che il tuo caso mi coinvolge parecchio?!? 🤣

    Comunque da un nick Punkrock mi aspetto tutta la grinta necessaria
    punkrock likes this.
    Larga la foglia, stretta la via dite la vostra che ho detto la mia 🌿
     
  5. L'avatar di Spaturno999

    Spaturno999 Spaturno999 è offline JuniorMessaggi 2,006 Membro dal Feb 2021 #5

    Predefinito

    Allora:
    1) I genitori in quanto vecchi, sono tutti spaccaballe. Accettalo e fai quello che vuoi senza curarti di loro
    2) Un regalo è un regalo, se ti ha dato dei sodli prendili e poi spendili come ti pare. Non ci si può arrabbiare per un regalo
    3) Tutti ti diranno come tirare su tuo figlio, sopratutto quelli che un figlio non l'hanno. Pazienza
    4) Qualsiasi problema tu abbia con la famiglia di tuo marito è comunque la famiglia di tuo marito. Discutine con lui e trovate un modo di operare comune, che ti faccia stare bene, ma ricorda che lui non può radiocomandarli.
    punkrock and ventodestate88 like this.
    Alla fine della fiera.. MORIREMO TUTTI!
     
  6. L'avatar di Dedelind

    Dedelind Dedelind è offline JuniorMessaggi 2,045 Membro dal Apr 2017
    Località Come fu che Masuccio Salernitano fuggendo con le brache in mano riuscì a conservarlo sano
    #6

    Predefinito

    Come dice LaPeppa, di "punk" ce n'è poco. Piuttosto è pop muzak d'intrattenimento.

    Non so: io fossi donna ci penserei bene prima di farmi mettere incinta dal primo fesso che passa e soprattutto sottomesso ai voleri della propria famiglia. Se c'è un "problema", è il "tuo lui".
    Poi, fate vobis.






     
  7. L'avatar di LaPeppa

    LaPeppa LaPeppa è offline FriendMessaggi 2,638 Membro dal Mar 2022
    Località Italia
    #7

    Predefinito

    Mediamente e senza intenzioni offensive, gli uomini sono un po' fessi nei confronti della mamma.

    Ma il primo consiglio è certamente che tu ed il tuo lui ne parliate e vi accordiate tra di voi.

    Una cosa è l'aiuto, un altra l'ingerenza
    Larga la foglia, stretta la via dite la vostra che ho detto la mia 🌿
     
  8. Fraxo Fraxo è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 2,926 Membro dal Nov 2021 #8

    Predefinito

    Ok parliamo della storia della cameretta.

    Perché la mamma vuole fare la cameretta? Perché sa che almeno c'è uno spazio per la piccola quando mamma e papà vorranno accoppiarsi, dopo una certa papà vorrà la passera e tornare a spassarsela con la sua compagna e se c'è sempre il figlio o la figlia di mezzo come farebbero? Sa che durante i parti ci sono molte probabilità che i coniugi smettano di spassarsela tra di loro, si concentrano sui figli e si perdono di vista allontanandosi. Forse la mamma di lui non vuole fare la cameretta per il figlio o la figlia, ma vuole dare più spazio a suo figlio e alla sua compagna.

    Queste sono cose che uno non può capire mentre sta sotto gli attacchi ormonali, alcuni nemmeno se ne accorgerebbero in stato normale di questo perché capaci solo di pensare male. Per quanto riguarda la lista dei regali è un modo per farti cominciare a pensare a tutto quello che ti servirà per prenderti cura di tuo figlio, che ti alleggerisca la vita, non devi andare a comprarlo, basta che lo scrivi, così avrai più tempo per riposarti quando il bambino piangerà alle 3 di notte e alle 6 di mattina e poi alle 10 devi uscire a comprare quello che ti serve. Invece fai la lista e te lo portano direttamente come regalo prima.

    Per quanto riguarda il tenertela, può capitare che un giorno dovrai fare straordinari o succeda qualcosa, loro sono disponibili e in più si presterebbero loro a riportartela con la macchina senza farti fare strada in più e avrai più tempo per te.

    Non so se hai capito l'antifona, sarà il tempo il tuo problema, il vostro problema, tuo e del tuo compagno. Hai già chi sta a pensare a te, nel caos è facile che uno perda la testa, si stressi e tutto, poi ti ritrovi a non innaffiare più quella pianta per l'esaurimento o innaffiarla male e ti viene su una pianta striminsita.

    Ascoltare e avere la mente aperta, sappi che l'uomo con cui stai e con cui hai fatto un figlio, è il prodotto della sua famiglia... e ora anche "voi" tutti e tre fate parte di quel prodotto e tutto ciò che verrà sarà parte anche del "vostro" prodotto.
     
  9. L'avatar di Spaturno999

    Spaturno999 Spaturno999 è offline JuniorMessaggi 2,006 Membro dal Feb 2021 #9

    Predefinito

    Bah Peppa mia moglie me ne dice di ogni colore sulla mia famiglia, a me frega il giusto perchè non sono attaccatissimo, ma io potrei dirne 50x sulla sua. Solo che non ho voglia di discutere
    Alla fine della fiera.. MORIREMO TUTTI!
     
  10. L'avatar di LaPeppa

    LaPeppa LaPeppa è offline FriendMessaggi 2,638 Membro dal Mar 2022
    Località Italia
    #10

    Predefinito

    Io non mi metto quasi a discutere sulla famiglia di uno e dell'altra e lui idem.
    Forse mi sono espressa male: nelle decisioni sono loro due a doverne parlare e prenderle.
    Esempio: l'asilo. Loro si sono già organizzati e accordati. Perché la famiglia di lui deve metterci becco? Chi aiuta dice: in caso di bisogno io ci sono. Non: fai così che è meglio poi ci penso io.
    Anche perché, tu Spaturno lo sai bene perché figli ne hai, nella realtà anche nell'asilo scelto dalla coppia la famiglia di lui non sarà tagliata fuori. Prima o poi ci sarà l'imprevisto o il piacere di chiedere ai nonni.
    Ecco: se fosse, potrebbe essere che magari hanno paura, i nonni, di essere tagliati fuori. Rassicurateli ma fategli capire che ognuno ha il suo posto ed il suo ruolo. Mamma papà suocera e zia
    Fraxo likes this.
    Larga la foglia, stretta la via dite la vostra che ho detto la mia 🌿