Tinder, Lovoo, Baddo inutilità delle app per "normaloidi" - Pagina 399

Discussione iniziata da Berlin__ il 01-08-2018 - 5441 messaggi - 346851 Visite

Like Tree3423Likes
  1. Langdon Langdon è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 267 Membro dal Jul 2019 #3981

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da WannaTryMyBamboo Visualizza Messaggio
    era anche una bella forma di cameratismo tra uomini.

    A monte esiste un grave problema nelle tappe formative del maschio.

    Padri spesso "assenti" (quando non sotto un altro tetto) e figure di riferimento esclusivamente femminili.

    Nelle scuole il sano cameratismo è moda etichettarlo bullismo. Non esiste più la leva obbligatoria.

    Il bambino prima e l'adolescente poi crescono soli, circondati da "chiocce" e bombardati da un marketing che crea aspettative per spingerli al consumo.

    E' già un miracolo se non abbiamo la % di disagio che ha il Giappone… sarà merito dei carboidrati
    pianoB and Berlin__ like this.


    Ultima modifica di Langdon; 15-09-2019 alle 09:58
     
  2. Samuelito87 Samuelito87 è offline ApprendistaMessaggi 231 Membro dal Dec 2018 #3982

    Predefinito

    Visto che questa discussione è dedicata all'utilità / inutilità delle app per incontri (per normaloidi e non), salvo non siate degli eterni ottimisti come me, vi dico che è meglio scappare a gambe levate se vi abbattete facilmente, se la pazienza non è il vostro forte e, in generale, se partite con l'aspettativa di una frequentazione "normale".

    Mi sto convincendo sempre più che Tinder e simili siano un mezzo adatto quasi esclusivamente a città cosmopolite. Prendiamo, ad esempio, Roma, Milano, Bologna, Torino: bene, al loro interno è facile trovare, oltre all'abitante locale, anche chi vi si è trasferito per motivi di studio o lavoro; persone, insomma, che non sono originarie del posto e che, quindi, potrebbero non avere chissà quali giri per fare nuove conoscenze. Quindi il "disagio" che li porta ad iscriversi alle app potrebbe essere ricondotto semplicemente a quanto appena scritto.

    In casi come il mio, vivendo in una zona in cui di fuori sede (come me) ce ne sono relativamente pochi, ho notato che i "disagi" che portano una "locale" ad iscriversi alle app sono molto più "complicati".

    Oramai, ogni volta che faccio un'uscita con un nuovo match di Tinder, mi aspetto la fregatura da un momento all'altro. Vi racconto alcune delle ultime che mi sono capitate:

    - studentessa universitaria fuori-sede di 29 anni, molto carina fisicamente, un po' sempliciotta nei discorsi e nello stile di vita, ma mi interessava sicuramente conoscerla di persona. Dopo aver frequentato per qualche mese le app ed aver ricevuto sonore fregature da parte di "uomini che cercavano solo quello...", era diventata estremamente diffidente, al punto che, 1 ora prima del fatidico primo incontro, mi scrive qualcosa del tipo: "guarda, ho cambiato idea, non riesco a fidarmi... non è niente di personale, ma non ce la faccio, meglio abbandonare questa conoscenza".
    A quel punto mi sale la tigna e, con estreeeema pazienza, riesco a farla rinsavire e concedermi almeno l'opportunità di conoscerci di persona, dopodiché avrebbe fatto le sue valutazioni. Alla fine riesco ad uscirci, stiamo insieme un'oretta e, arrivato a casa, mi manda un messaggio carino con la chiosa: "se non fossi uscita me ne sarei pentita". Qualche giorno dopo decidiamo (o meglio: propongo io) di fare il bis e siamo di nuovo lì a fare 2 passi e bere qualcosa insieme. Alla fine la serata andò bene, ridemmo e scherzammo, anche se, dal suo modo di ragionare, avevo già capito che non avrebbe fatto per me, quindi ero orientato a darle il benservito nei giorni successivi. In tal senso, lei, il giorno dopo, mi fornirà un assist che manco Totti dei tempi migliori: "sei un bel ragazzo e mi trovo bene a parlare con te, però il fatto che tu mi abbia invitato a fare una passeggiata al mare verso le tue zone mi fa capire che non hai intenzioni serie, altrimenti avresti continuato a venire tu dalle mie parti fino a che non mi sarei sentita pienamente a mio agio". What a f**k???

    - ragazza di 26 anni, caruccia fisicamente e si notava anche una certa maturità nei discorsi. Usciamo e effettivamente parliamo bene, avrei potuto tranquillamente azzardare il bacio ma non ho voluto. Torniamo a casa e, visto che avevamo affrontato un certo tipo di discorsi, mi confessa che, in realtà, ha già 2 figli e che spera che questa cosa non metta la parola "fine" alla conoscenza perché "sei un bel ragazzo e bla bla bla bla". Arrivederci e grazie.

    - ragazza di 29 anni, dalle foto sembrava molto carina (anche se l'uso di qualche filtro era evidente), quando ci vediamo di persona faccio fatica a riconoscerla; totalmente un'altra persona.
    Ma dovevate vedere la nonchalance con la quale, ridendo, diceva: "beh, come vedi sono un po' diversa dalle foto, ma tu sei uguale, invece! Meno male, sai che mi è capitato di incontrare uomini che mettevano foto di 10 anni prima? Che delusione!". Vabbè, oramai ero li ed ho fatto buon viso a cattivo gioco. Parla che parla, tra reciproci aneddoti sugli incontri tinderiani, le confesso che, oramai, ogni volta mi aspetto sempre la fregatura, ovvero di trovare persone con problemi fisici o psicologici fuori dalla norma. E qui apprezzo la sua sincerità, visto che ammette che, nel recente passato, ha sofferto di depressione, rifiuto del cibo, fino ad arrivare a vedersi diagnosticata una forma di bipolarismo. Penso fosse vero, guardandola negli occhi mi sembrava sincera. A coronamento di quest'incontro, poi, arriva "casualmente" anche sua madre, la quale si siede, come se niente fosse, a bere con noi e comincia a farmi una specie di terzo grado. La prendo a ridere e reggo il gioco, ma da lì a poco inventerò una scusa per dileguarmi.

    - con quest'altra qui, invece, non c'è stato alcun incontro. Match su Tinder, bella figliola e si parla davvero bene, tant'è che è lei a propormi di spostarci su Instagram per stare più comodi. L'indomani le scrivo una frase di saluto e mi risponde testualmente (mi salvo sempre gli screenshots di queste perle di saggezza): "scusa, ma ho fatto una ****** ad iscrivermi a Tinder, è un brutto momento e non voglio parlare con nessuno. Addio".

    Ce ne sarebbero altre da raccontare, ma evito sennò non la finisco più...
     
  3. L'avatar di stellaguerriera

    stellaguerriera stellaguerriera è offline SeniorMessaggi 11,330 Membro dal Sep 2011
    Località nel blu dipinto di blu
    #3983

    Predefinito

    Quando mai il cameratismo viene scambiato per bullismo? Boh, tirare fuori le cose così, a caso, non lo capisco.

    Che non ci sia la leva obbligatoria, in un paese che si ritiene civile, mi pare il minimo.
    passerosolitario84 likes this.
    Sai, se devo essere sincero, io provo veramente una grande invidia per chi non ha esitazioni nell'indicare i propri desideri. So che se dovessi provarci io non mi verrebbe in mente nulla.

    Beh, tanto meglio... Vuol dire che hai già tutto quello che ti serve e non ti manca nulla.
     
  4. L'avatar di stellaguerriera

    stellaguerriera stellaguerriera è offline SeniorMessaggi 11,330 Membro dal Sep 2011
    Località nel blu dipinto di blu
    #3984

    Predefinito

    No, va beh, quella che ha fatto arrivare la madre è a dir poco diabolica! Cioè... Non ho parole.
    Sai, se devo essere sincero, io provo veramente una grande invidia per chi non ha esitazioni nell'indicare i propri desideri. So che se dovessi provarci io non mi verrebbe in mente nulla.

    Beh, tanto meglio... Vuol dire che hai già tutto quello che ti serve e non ti manca nulla.
     
  5. L'avatar di CaffeCorretto

    CaffeCorretto CaffeCorretto è offline PrincipianteMessaggi 90 Membro dal Mar 2019 #3985

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MGTOW Visualizza Messaggio
    Avere una strategia di base (che non significa copione imparato a memoria) è qualcosa che molti fanno automaticamente.... serve solo quell'input che gli eviti il noioso "ciao, come stai".
    Premetto che son donna quindi si, so che per me è tutto più semplice etc, etc e altri infiniti etc. Tuttavia secondo me le strategie di base non funzionano, a meno che non abbiate "studiato" la ragazza in questione a lungo...e spesso non si ha il tempo (lavoro/università a parte). Io, per esempio, solitamente approccio per prima senza problemi ed elaboro "tattiche" sul momento, essendo io molto, molto, molto impulsiva. Ho già sperimentato che andare da una persona e dirgli "sei carino" così a brucio non funziona perché spaventa (ne avevo anche parlato qui sul forum), però si possono trovare metodi alternativi. Sere fa incrociai lo sguardo di un ragazzo carino e, dopo aver analizzato la situazione (è con amici? Sembra sulle nuvole? Come si comporta?) ho deciso di andarci per direttissima e gli ho dato appositamente una borsata fortissima sul fianco. Tecnica del *****? Infantile? Da "ritardati"? Pazienza, ha funzionato. Abbiamo parlato tutta la sera, coinvolgendo anche gli/le amici/che (anzi son stati loro a rivolgermi per primi la parola, il ragazzo si limitava a guardarmi e sorridere). A fine serata mi ha chiesto di seguirlo sui vari social...ho lasciato perdere solo perché ho poi scoperto che è delle zone molto bene della mia città ed era a quel tipo di serata per caso. Non era esattamente il mio tipo dunque. Intanto però ho fatto la mia mossa. Serve più spontaneità, anche "forzandola", non importa. Le frasette preimpostate si sgamano in un nanosecondo. D'altra parte ammetto che molte donne son veramente poco aperte al dialogo, sempre sull'attenti anche con chi si vede che non appare viscido come un pick-up artist.@samuelito: guarda, l'ho detto sin dal mio primissimo intervento in questa discussione che le donne che utilizzano queste app, me compresa, sono solitamente piene di problemi e si iscrivono in un momento di profondo disagio nell'80% delle volte. Sarete sempre il rimpiazzo di qualcuno. E non c'è bisogno di andare a cercare le minime eccezioni. Mi spiace per l'avventura con la madre. Atroce. Beh, credo che anche la ragazza avrebbe voluto seppellirsi.
    Ultima modifica di CaffeCorretto; 15-09-2019 alle 10:50
     
  6. Samuelito87 Samuelito87 è offline ApprendistaMessaggi 231 Membro dal Dec 2018 #3986

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da CaffeCorretto Visualizza Messaggio
    @samuelito: guarda, l'ho detto sin dal mio primissimo intervento in questa discussione che le donne che utilizzano queste app, me compresa, sono solitamente piene di problemi e si iscrivono in un momento di profondo disagio nell'80% delle volte. Sarete sempre il rimpiazzo di qualcuno. E non c'è bisogno di andare a cercare le minime eccezioni. Mi spiace per l'avventura con la madre. Atroce. Beh, credo che anche la ragazza avrebbe voluto seppellirsi.
    Perfettamente d'accordo con quello che dici, è l'esperienza vissuta a confermarmelo. Però cavolo, possibile sia così complicato trovare, su queste app, ragazze il cui disagio non sia così "profondo"? Il mio ottimismo si basa sulla statistica, deve per forza esserci qualche eccezione.

    Riguardo la ragazza con la madre, in realtà sembrava perfettamente a suo agio, come se fosse la cosa più normale del mondo. Per inciso, la madre era molto meglio della figlia, avrei dovuto provarci con lei, ahahah
     
  7. L'avatar di Hurrem

    Hurrem Hurrem è offline Super FriendMessaggi 6,033 Membro dal Aug 2017 #3987

    Predefinito

    Alcune riflessioni sul post di Samuelito:
    - anche io vedo malissimo chi mi invita ad uscire dalle sue parti, infatti ho proprio annullato l'uscita con chi mi ha proposto di andare nella sua zona perché anche a me sembrava che volesse subito arrivare al sodo
    - la tipa coi figli avrebbe dovuto avere la decenza di dirlo subito in chat e farti risparmiare l'uscita - in questo ho notato che gli uomini sono più sinceri e scrivono direttamente nella bio se hanno figli, nessuno di quelli con cui sono uscita mi ha rivelato di averne durante le uscite mentre ho sentito di vari ragazzi che hanno avuto esperienze simili alla tua
    - quella della madre è roba da no comment, però almeno ti ha detto subito del bipolarismo e altri problemi che è già qualcosa

    CaffèCorretto, io sono una di quelle diffidenti a priori cioè non importa se l'approccio sia spontaneo o costruito, non lo tollero proprio. Trovo diverso quando qualcuno attacca bottone con me in un luogo comune e lo conosco già di vista infatti ho frequentato ragazzi che hanno attaccato bottone all'uni o al lavoro e io stessa l'ho fatto per prima quando volevo conoscere qualcuno che mi incuriosiva.
    Però lo sconosciuto che mi approccia lo vedo come uno che lo fa in modo seriale quindi non riesco proprio a prenderlo sul serio, forse è un mio limite. Qualche mese fa ho provato ad essere meno cinica e parlato con uno di loro ma nonostante un buon inizio dopo qualche minuto è scaduto nel solito cliché Sei bellissima, vorrei rivederti e allora Ciao.
    Gigetta89 likes this.
    Optimist: Someone who figures that taking a step backward after taking a step forward is not a disaster, it's more like a cha-cha.​
     
  8. Langdon Langdon è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 267 Membro dal Jul 2019 #3988

    Predefinito

    Il post di Samuelito è meraviglioso

    Però vogliamo farlo un passettino avanti ?... io la butto lì... queste cose succedono solo con "le donne che trovi dentro le app" ?
     
  9. Langdon Langdon è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 267 Membro dal Jul 2019 #3989

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stellaguerriera Visualizza Messaggio
    Quando mai il cameratismo viene scambiato per bullismo? Boh, tirare fuori le cose così, a caso, non lo capisco.

    Che non ci sia la leva obbligatoria, in un paese che si ritiene civile, mi pare il minimo.

    Quando andavo io alle superiori non c'era facebook e non c'erano gli psicologi scolastici… le questioni si risolvevano all'uscita da scuola e non diventavano virali… se capitava una sana scazzottata tra adolescenti non era la fine del mondo e non si sollevava un problema di stato nei talk show… secondo me anche questo fa parte della formazione di un Uomo… stessa cosa per il nonnismo sulle matricole… alla fine ti sentivi parte di un gruppo…

    La leva obbligatoria tirava fuori i bamboccioni italici dalle braccia della mammina e faceva vivere un anno diverso ed in cui si cresceva…
    pianoB and Gershwin like this.
     
  10. Samuelito87 Samuelito87 è offline ApprendistaMessaggi 231 Membro dal Dec 2018 #3990

    Predefinito

    @Hurrem

    Beh, una cosa è dire: "vieni dalle mie parti, cioè a casa mia", altra cosa è dire: "visto che sono venuto 2 volte io da te (non detto, ma pensato), magari una volta vieni tu dalle mie parti, così possiamo farci una bella passeggiata al mare e fare qualcosa di diverso. Finito l'incontro, ognuno a casa sua". Come questo possa essere interpretato come un "voler arrivare subito al sodo" rimane una chimera, per me.

    Riguardo la ragazza con la madre, ho sicuramente apprezzato la sincerità dell'avermi confidato certe cose, anche se mi ha dato parecchio fastidio il fatto di aver messo on-line delle foto diversissime da come era in realtà.

    Riguardo le persone che ti hanno approcciato, non mi stupisce la tua diffidenza e ammetto essere uno dei motivi che mi "blocca" nel farmi avanti liberamente nella vita reale con approcci a freddo. Cioè, ho proprio l'impressione che, per quanto possa presentarmi con tutte le buone intenzioni del mondo, venga automaticamente catalogato come il cascamorto di turno. Almeno sulle app si presume che uno si iscriva per fare nuove conoscenze...
    Berlin__ likes this.