Traumi che portano insicurezze e paure. - Pagina 2

Discussione iniziata da Sarakima97 il 18-07-2021 - 13 messaggi - 809 Visite

Like Tree23Likes
  1. L'avatar di Sarakima97

    Sarakima97 Sarakima97 è offline PrincipianteMessaggi 20 Membro dal Jul 2021 #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SilentScream Visualizza Messaggio
    Mi costa davvero molto scrivere questo post e mi immagino il tuo turbamento nel mettere nero su bianco un evento simile.

    Prima di tutto: non è colpa tua.
    Colpevolizzare la vittima è la cosa più vile che si possa fare, mi fa venire il voltastomaco il tuo ragazzo (e mi fermo qui).

    So che per te sarà difficile, ma sforzati di trovare un aiuto per questo, anche se ti sembra di averlo "superato".
    Uno psicologo, un gruppo di sostegno...credimi parlare e non sentirti sola, vedrai certi schermi ricorrenti e non ti sentirai un alieno.
    Non è colpa tua, anche se ti sei sentita così, anche se ti hanno detto così...puoi essere stata incauta, ma è quello schifoso che ti ha fatto del male, non sei stata tu a volerlo ok?

    Il tuo rapporto con il sesso è squilibrato, prima quanto non ti sentivi di fare qualcosa quella m3rda alias il tuo ragazzo, ti pressava incurante del tuo blocco, ti ha "obbligato" facendo leva sul senso di colpa, se non lo fai mi perderai...altra dimostrazione di quanto non capisca un azzo e faccia schifo umanamente parlando.
    Posso capire che hai sviluppato questa convinzione di doverlo fare sempre e comunque per proteggerti(almeno io ci leggo questo dietro)...se sei tu che ti offri, non ti può recriminare nulla, se ti offri non devi neanche dire no e visto il trauma, suppongo, che tu così non abbia paura...visto che quando hai detto no, non è servito.

    Mi sento, davvero col cuore, di diri fatti aiutare perché è una relazione sbagliata e non c'è una sola ragione per cui tu debba restare sola a vita...capisco la paura, ma non sei da sola.
    Sta solo a te trovare la forza di superare tutto questo e imparare a relazionarti in modo più sano e non con queste paure.

    Mi dispiace se ti ho turbata, ma spero che tu possa lasciarti presto alle spalle questo brutto capitolo...non hai niente di cui vergognarti ricordatelo.
    Un abbraccio sincero
    Sei l'unica Che mi ha fatto sentire capita. Sono entrata nel forum, per risolvere un problema. Il primo 3D della "Mia convinzione di doverlo fare sempre" Un problema semplice. Sono passati 5 anni di convivenza dal giorno in cui l'ho incontrato. 9 anni dalla violenza. Il mio compagno l'ho perdonato. O Almeno credevo. A volte non mi capisco neanch'io. Quella sera non me la ricordo piu. L ho completamente rimossa. Ricordo I giorno dopo. Le notti Che appena chiudevo gli occhi lo rivedevo. E non dormivo, avevo smesso di chiudere gli occhi per paura. Ora ho dimenticato tutto. Ma mi sono resa conto, Che I segni di quella Notte me li porto dietro in cose Che nessuno mai penserebbe alla violenza subita. Forse per convincere me stessa Che non e successo. La mente é un abisso di misteri. E dalle altre risposte. Che non trovano senso per I miei 3D precedenti li capisco. Perche a volte non mi capisco neanche io. É proverò a spiegarlo. Io non volevo piu avere niente a Che fare con il sesso. Con un trauma cosi é piu che ragionevole. Ma il mio compagno mi ha fatto aprire una porta Che volevo tenere chiusa (la mia sessualità) perche da coppia era un dovere. C'erano anni di relazione a distanza dietro e per lui era ora. Lui ha preso la cosa sotto braccio. Come se mi fossi divertita. Per giunta era anche colpa mia. E ci ho creduto, e ci credo adesso. É una cosa insita Che non posso cambiare. Cosi ho fatto finta Che non fosse un trauma. Che non fosse proprio successo. Ed é successa una cosa Che non so spiegarmi. Ho iniziato ad avere un rapporto malato con il sesso, Che non ho approfondito. All'inizio Ho reso pubbliche mie foto, video a Uomini Che non conoscevo, per il loro piacere.
    Mi trattavano come se gli fosse dovuto e io acconsentivo. Ho passato il primo anno a dirmi: il mio corpo non é piu mio. E questo atteggiamento e partito quando dovevo aprire quella porta, per il mio compagno pur di non perderlo ho perso me stessa.
    Poi ho avuto il mio primo orgasmo, da sola. Non me lo aspettavo. Ed é iniziata la seconda fase.
    Non accettavo di provare piacere. Pero ero piena di ormoni a 18 anni. Allora mi tagliavo. Provare dolore per non sentire il bisogno di toccarmi.
    Poi la nostra relazione a distanza é diventata convivenza Ed é andata meglio. Col tempo ho smesso di tagliarmi. Lui non aveva capito il mio problema fino a quando non ci siamo incontrati. Non gli ho mai detto delle 2 fasi. Ma ogni tanto vedeva I tagli. L ho perdonato perche mi ha chiesto scusa un milione di volte. Perche mi ha aiutato a ritrovare me stessa, a sentirmi amata e ad accettare il mio piacere. E sono nella fase in cui ho tanto desiderio. Non so. Per sfogarmi, per dimenticare, per un senso di controllo. Non lo so neanche io. Ho solo capito Che alla base di questo piccolo problema c'e quella porta Che ho deciso di chiudere.
    Ps: sono stata dalla psicologa ma e stato un disastro. Che non sto a raccontare perche ne uscirebbe un altro 3D altrettanto raccapricciante.
    Ho deciso di percorrere un percorso dalla psicoterapeuta.


     
  2. againstallodds againstallodds è offline BannedMessaggi 106 Membro dal Jul 2021 #12

    Predefinito

    Innanzitutto mi dispiace molto per le tue brutte esperienze e per la ferita enorme che hanno lasciato in te.

    Credo che tu abbia Il diritto a una vita serena e il trauma della violenza subita certamente fa da filtro nelle altre esperienze. Non riuscire a liberarti di un compagno che non ti ha rispettata come amica quando gli hai confidato di essere stata violentata e poi nemmeno quando ha nuovamente manifestato la totale mancanza di delicatezza e empatia quando avete avuto rapporti sessuali mi fa pensare che hai assoluto bisogno di aiuto specialistico.

    Trova una persona fidata per fare psicoterapia e per poter prendere in mano la tua vita.

    Ti auguro il meglio per il futuro! 🌺💪🏼
    passerosolitario84 likes this.
     
  3. Adanyy Adanyy è offline FriendMessaggi 2,512 Membro dal Dec 2020
    Località Italia
    #13

    Predefinito

    @ Sarakima97
    Di fondo hai sufficiente lucidità per capire che hai un problema che devi superare.
    Forse i problemi sono anche più di 1 ma comunque collegati tra loro o per meglio dire la conseguenza gli uni dagli altri.

    Chiudi questa relazione malata non perchè lui sia particolarmente cattivo con te, ma perchè tu sei in questa relazione per colmare un vuoto interiore e non per stare insieme ad una persona che ami.

    Trovati un psicoterapeuta che ti aggrada, fai il tuo percorso per rinascere e vedrai che la vita ti sorriderà.
    Sarà un percorso difficile, tortuoso, doloroso, ma poi sarai fiera di te stessa.
    Night_Wish and Sarakima97 like this.
    Ultima modifica di Adanyy; 20-07-2021 alle 09:55