Un tuffo nei ricordi...

Discussione iniziata da Pandona il 17-01-2010 - 7 messaggi - 929 Visite

  1. L'avatar di Pandona

    Pandona Pandona è offline FriendMessaggi 2,783 Membro dal Dec 2009 #1

    Predefinito Un tuffo nei ricordi...

    Oggi mi è tornato in mente, non so come, di come si vivevano le cotte, gli "amori" da adolescenti. Ai miei tempi i cellulari non c'erano (o meglio, c'erano ma erano cose da uomini d'affari), si usava il vecchio telefono fisso. Il ragazzo ti chiamava a casa e si vergognava da morire se rispondeva uno dei genitori. Chiedeva di parlare con te e alla richiesta "chi la vuole?" lui rispondeva immancabilmente: "un amico" come se dire il proprio nome potesse in qualche modo comprometterlo!
    Oppure, ai tempi delle medie, gli telefonavi con la scusa di chidergli i compiti solo per sentire la sua voce! E i bigliettini? passati tra i banchi di scuola? Le dediche sul diario?

    Ah quanti ricordi! Vi va di raccontare qualche aneddoto della vostra adolescenza?
    E per i più giovani: si usa ancora fare ste cose? O adesso è tutto più diretto?


    "Io credo che chi non riesca a stare bene da solo non possa conoscere il vero amore; dubito sempre di chi dice "non posso vivere senza di te" "
    Fabio Volo

    «Nessuno può completarci. Dobbiamo essere noi a completare noi stessi. Se non ci riusciamo la ricerca dell'amore diventa autodistruzione. E noi ci illudiamo che questa autodistruzione sia amore...»
    Erica Jong - "Paura di volare"
     
  2. L'avatar di Pandona

    Pandona Pandona è offline FriendMessaggi 2,783 Membro dal Dec 2009 #2

    Predefinito

    Tutti troppo giovani?
    Vabbè vi racconto qualcosa anche qui.
    In terza media mi sono messa insieme per telefono al ragazzo che mi piaceva. Ma la cosa curiosa è che non era al mio telefono! Lui andava in classe con la mia migliore amica e un giorno le ha telefonato (forse per i compiti? non ricordo) proprio mentre io ero a casa sua, così colse l'occasione!
    Due settimane dopo mi ha mollato con ancora più stile: un'altra compagna di classe viene a riportarmi un braccialetto che gli avevo regalato (quelli di finto caucciù che andavano negli anni '90). Indimenticabile
    "Io credo che chi non riesca a stare bene da solo non possa conoscere il vero amore; dubito sempre di chi dice "non posso vivere senza di te" "
    Fabio Volo

    «Nessuno può completarci. Dobbiamo essere noi a completare noi stessi. Se non ci riusciamo la ricerca dell'amore diventa autodistruzione. E noi ci illudiamo che questa autodistruzione sia amore...»
    Erica Jong - "Paura di volare"
     
  3. L'avatar di Giovanni Drogo

    Giovanni Drogo Giovanni Drogo è offline FriendMessaggi 3,545 Membro dal Aug 2008 #3

    Predefinito

    Il mio primo, grande amore, è stato per una ragazzina della prima elementare di sei anni (io ne avevo 8 e frequentavo la terza).
    Veniva a scuola con la bicicletta, io l'aspettavo e le davo un bacetto sulla guancia.
    L'ho amata perdutamente fino alla prima media.
    Ricordo benissimo i tempi in cui non esistevano cellulari (ho 43 anni...) e si scrivevano ancora le lettere di carta, spedite alla buca della posta...
     
  4. L'avatar di Desierto

    Desierto Desierto è offline Super SeniorMessaggi 15,203 Membro dal Jul 2009
    Località Tra i tuareg
    #4

    Predefinito

    Quando ero alle medie mia nonna e mia mamma sentivano le telefonate delle mie "fidanzatine" all'altra cornetta! Che vergogna!
    Mi mettevano le lettere d'amore nella casella della posta e mio fratello me le rubava per leggerle!!!
     
  5. isabellamorra isabellamorra è offline FriendMessaggi 3,043 Membro dal Dec 2009 #5

    Predefinito

    Io li picchiavo tutti ... quelli che mi venivano dietro, soprattutto alle elementari.

    L'unico che non ho picchiato ma che non mi hai mai più salutato dopo la fine della scuola è stato il mio primo amore.

    L'estate scorsa in occasione di un raduno di tutti i nati dello stesso anno, siamo stati costretti ad rivolgerci la parola: mi ha confessato che anche io, per lui ero stata il primo amore...

    A volte non ci accorgiamo proprio delle cose che potrebbero renderci felici!!!
     
  6. L'avatar di Pandona

    Pandona Pandona è offline FriendMessaggi 2,783 Membro dal Dec 2009 #6

    Predefinito

    @isabellamorra
    E te credo! Quello c'aveva paura che lo massacravi!
    "Io credo che chi non riesca a stare bene da solo non possa conoscere il vero amore; dubito sempre di chi dice "non posso vivere senza di te" "
    Fabio Volo

    «Nessuno può completarci. Dobbiamo essere noi a completare noi stessi. Se non ci riusciamo la ricerca dell'amore diventa autodistruzione. E noi ci illudiamo che questa autodistruzione sia amore...»
    Erica Jong - "Paura di volare"
     
  7. missansiolin missansiolin è offline PrincipianteMessaggi 5 Membro dal Nov 2009 #7

    Predefinito per la domanda di Jesus .....

    NO ...credo che non abbia senso .....
    lasciare ..è un sentimento traballante ...non sicuro .....
    Certamente... può esserci un ritorno ....facile per chi lascia ... ma complesso per chi è stato lasciato .....perchè anche se... i suoi sentimenti non sono cambiati .... in qualche angolino del suo IO .. rimane sempre un pò di paura ...incertezza ...un qualcosa di sottile e invisibile che gli farà vivere il ritorno non molto serenamente ...