Tutto passa

Discussione iniziata da Azzy il 13-10-2017 - 428 messaggi - 46625 Visite

Like Tree415Likes
  1. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 7,473 Membro dal Dec 2015 #1

    Predefinito Tutto passa

    Ecco, con estremo dispiacere racconto che anche il mio [infelice] matrimonio giunge al termine. Capita. Capita a tanti. È capitato a tanti. Succederà ancora.

    Io ci credevo? Pensavo che la felicità fosse di certo altro. Ma prevaleva l'impegno che avevo preso. Non potevo fare del male, a nessuno. Piuttosto non sarei stata bene io, almeno non del tutto.
    Non avrei mai conosciuto la passione travolgente, la mia cenere calda mi andava bene. Avevo un piccolo focolare per le sere d'inverno. Avevo il mio collante. Il suo amore.

    Ma la colla si scioglie. Icaro precipita avendo voluto volare troppo alto.
    Io aspettavo un qualcosa che non arrivava, un imperativo, per vivere felice.
    Ha perso il senso di quello che avevamo, di un Noi anziché Io.
    Ha perso il senno, la realtà delle cose solide, per un luccichio, una fiera delle vanità, il senso di avere le mani piene, di poter prendere tutto, di avere diritto di ingozzarsi nella grande pappatoia.
    Ha perso il senso delle persone.

    Passerà, naturalmente. Il mondo continuerà nei suoi giorni e stagioni, continuerò a respirare.
    Sono molto preoccupata e intimorita; andavo avanti nella corrente, ora dovrò iniziare a nuotare.

    Che [mi] succederà ora?
    I nostri poveri genitori dovranno affrontare anche questo. I miei non avranno pace fino alla telefonata successiva, per sapere che ci sono.

    L'amore finisce, è vero. Benvenuta nel club.


     
  2. Simpas Simpas è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 6,729 Membro dal Sep 2015
    Località Ignota
    #2

    Predefinito

    Mi dispiace madame Azzy, per quel che vale e per quel che lascia il mio dispiacere. Ci vorrà tempo come tutte le cose, ma piano piano si risistemeranno le cose, uno sfogo oggi, una carezza di un animale/parente/amico domani e si ritroverà la luce anche nell'oscurità più buia. Un abbraccio.
     
  3. L'avatar di Vittoria85

    Vittoria85 Vittoria85 è offline JuniorMessaggi 1,020 Membro dal Aug 2017 #3

    Predefinito

    Conosco un paio di coppie che funzionano. Ma funzionano sul serio, nel senso che vedi due persone felici, che condividono tutto, dalle preoccupazioni del conto in banca al tovagliolo a tavola, pur mantenendo le rispettive identità, amicizie, passioni. Sono persone felici e che non si sentono mancare se l'altro non c'è. Persone che si amano e che ridono molto, che vivono una vita insieme continuando a tifare l'uno per la vita dell'altro.
    Il resto, ossessioni, ansie, struggimenti, sono robe che hanno a che fare con l'affanno, e l'amore felice non s'affanna. L'amore felice respira lentamente, a pieni polmoni.
    Bisogna capirlo quando si crede di esser felici col fiato corto.
    Buona fortuna Azzy, ora devi ripartire da te, anche se la fine di un matrimonio è sempre doloroso per te e per chi ti sta vicino.
    Azzy, Sea223, rabe and 1 others like this.
    Sii quel tipo ti donna che, appena poggia i piedi a terra ogni mattina, fa dire al diavolo: "Oh mer*a, è sveglia"
     
  4. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 7,473 Membro dal Dec 2015 #4

    Predefinito

    Per cronaca, posso dire serenamente che ansie ossessioni e struggimenti io non li ho/avevo. Io avevo un equilibrio, che ero disposta a rompere, perché fosse più contento. Ma quando le cose stanno in un certo modo, diventa tutto inutile. Cioé ognuno ha il diritto e la libertà di pensarla come crede.
    Vittoria85, rabe and fausto62 like this.
    Welcome Home
     
  5. L'avatar di Vittoria85

    Vittoria85 Vittoria85 è offline JuniorMessaggi 1,020 Membro dal Aug 2017 #5

    Predefinito

    Azzy eravate sposati da tanto tempo?
    Sii quel tipo ti donna che, appena poggia i piedi a terra ogni mattina, fa dire al diavolo: "Oh mer*a, è sveglia"
     
  6. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 7,473 Membro dal Dec 2015 #6

    Predefinito

    Sì Vittoria eravamo insieme da moltissimo tempo. Siamo cresciuti insieme, anagraficamente, culturalmente e professionalmente. Insieme. Siamo cambiati insieme. Io ho visto molte cose, le ho capite e accettate, ho avuto pazienza e tolleranza (e non parlo di corna). Lui è stato cresciuto sentendosi obbedito, percependo che aveva sempre ragione lui.
    Io sono molto più forte invece, perché sono solida, non grido, non rompo e non chiedo niente.
    È arrivato il momento in cui deve esserci un gap tra lui e una compagna, qualcuna che dipenda da lui, forse. Non so.
    È tutto folle e sbagliato, in queso momento.
    Ma domani è possibile che veda le cose in maniera diversa, e dopodomani in un altro modo ancora.
    Ma sarà un massacro, questo è certo, perché i presupposti ci sono tutti.
    Welcome Home
     
  7. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 7,473 Membro dal Dec 2015 #7

    Predefinito

    Volevo qualcuno che si prendesse cura di me, che mi avesse detto quello che dovevo fare, che mi avesse imposto qualcosa. Invece no, ho sempre dovuo decidere io, evidentemente sbagliando, sempre.
    Welcome Home
     
  8. NeverGiveUp94 NeverGiveUp94 è offline SeniorMessaggi 11,358 Membro dal Oct 2015 #8

    Predefinito

    “Io ci credevo? Pensavo che la felicità fosse di certo altro. Ma prevaleva l'impegno che avevo preso. ”

    Non capisco questa frase: ti sei sposata con un uomo che non amavi ma a cui volevi bene?

    Anche perché poi dici

    “Non avrei mai conosciuto la passione travolgente, la mia cenere calda mi andava bene.”
    “Guardo al futuro con l’inguaribile ottimismo di un dodo”
     
  9. L'avatar di wheresmyfuckingpony

    wheresmyfuckingpony wheresmyfuckingpony è offline ApprendistaMessaggi 277 Membro dal Aug 2017 #9

    Predefinito

    Ti abbraccio... sei forte, andrà tutto bene. Nel cammino, appoggiati a qualche amico/a che cammini insieme a te.
    Azzy likes this.
     
  10. L'avatar di Azzy

    Azzy Azzy è offline Super FriendMessaggi 7,473 Membro dal Dec 2015 #10

    Predefinito

    @Never

    Si è già parlato di quello che diventa l'amore nel tempo. Per me era un progetto condiviso. Ma oggi si deve avere tutto, la mia felicità non tiene conto dell'infelicità altrui.

    Io posso dire che avevo cercato di cancellare i miei motivi di malcontento, che avevo cercato IO di rendere migliore la nostra coppia, che avevo fatto di tutto, quello che potevo. Che nel momento in cui mi ero trovata senza lavoro non ho avuto vicino una persona che mi dicesse stai tranquilla, siamo io e te, ci sono io tuo marito. Che non avevo una persona che mi saltava addosso. Che pensavo anche io di avere il diritto ad essere amata e desiderata come tutti. Ma che la mia scelta era stata quella, che lui e la sua famiglia avrebbero sofferto così tanto se me ne fossi andata, che nessuno meritava da me tanto dolore.
    Queste non erano per me le farfalle nello stomaco, ma era amore.
    Non difendi un figlio anche se è un delinquente? Perché lo ami incondizionatamente?
    Io non volevo far soffrire chi pensavo mi amasse, perché se io meritavo amore non potevo ricambiare con sofferenza.
    Oggi ci sono io dall'altra parte e il senso di disgusto che provo viene vedendo che ho sprecato molto tempo ed energie, che dovevo fottermene di tutti e assecondare il mio "si vive una volta sola", che ho proprio sbagliato tutto, perché in lui vedevo qualcosa di speciale.
    Adesso so che nessuno è speciale. Anche io devo avere una calamita per attirare dolore.

    Ditemi, riuscirò a non affogare? Come si fa? La vita può ricominciare?
    Gigetta89, rabe and fausto62 like this.
    Welcome Home