Umiliata, disgustata e sola.

Discussione iniziata da Marcioindanimarca il 13-11-2020 - 520 messaggi - 18694 Visite

Like Tree719Likes
  1. L'avatar di Marcioindanimarca

    Marcioindanimarca Marcioindanimarca è offline JuniorMessaggi 1,920 Membro dal Mar 2017 #1

    Predefinito Umiliata, disgustata e sola.

    Ciao ragazzi, di nuovo qui perché come al solito c'è sempre qualcosa che non va.
    Se qualcuno ricorda la storia finalmente ho trovato un bravo ragazzo durante il periodo che ho trascorso all'estero lo scorso anno ma che non ho potuto raggiungere solo questo periodo grazie all'affievolimento delle restrizioni tra confini.
    Questa volta dovrei trascorrere un anno presso una prestigiosa università del posto, opportunità avuta grazie a una borsa di studio come la maggior parte delle occasioni avute. Non è per vantarmi, lo dico perché è funzionale a ciò che segue.
    Prima di andare nel dormitorio, però, lui mi ha chiesto di passare un mese da lui (dopo un anno...)
    Fin qui tutto bene se non fosse che lui non aveva detto niente alla sorella e alla madre.
    Io lo ho sempre compreso perché capisco che magari possano cominciare a fare domande indesiderate e comunque niente sarebbe cambiato tra di noi, lui stesso mi ha detto che non lo faceva perché altrimenti la madre gli avrebbe sconsigliato di stare con una persona che sarebbe tornata in Italia e con cui avrebbe perso tempo, e amandomi davvero non voleva che altre persone si immoschiassero in una questione che non li riguardava.
    Capisco pure la diffidenza e curiosità che si attira una coppia mista. Sta di fatto che lui, che lavora, mi ha dato le chiavi della sua casa, chiavi di cui ha copia anche sua sorella.
    Per evitare incontri indesiderati le ha detto che sarebbe stato un mese fuori; lei evidentemente non ci ha creduto e un giorno si è presentata all'improvviso e quando mi ha vista, senza nemmeno presentarsi, mi ha fatto un interrogatorio che manco un poliziotto.
    Dopo dopo ha persino portato la madre di lui a casa e hanno cominciato entrambe a riempirmi di domande assurde, se avessi intenzione di lavorare, che lavoro faceva mio padre... Io rispondevo perché non avevo niente da nascondere.
    Sta di fatto che questa storia va avanti da due settimane, la sorella ogni volta viene quando il fratello non c'è per portare pacchi di cibo (cosa che prima che arrivassi non faceva mai) e farmi domande a manetta senza nulla dire di sé.
    Inizialmente pensavo lo facesse per conoscermi nonosrante la cafonaggine, e ho detto al mio fidanzato di non intervenire. poi mi sono resa conto che lei mi aveva preso per una ladra dato che ogni volta che veniva a casa e vedeva qualcosa, un pc, un pacco, diceva: ma è tuo questo? No, l'ho rubato!
    ma ieri siamo arrivati al culmine: mi ha detto chiaramente che io me ne devo andare da là, che suo fratello è povero (guadagna 5000€ al mese...) E per questo lei gli porta il cibo (cosa mai fatta) e che adesso ha difficoltà perché io sono sua ospite (ma chi gli ha mai chiesto nulla!)
    Da lì ho detto che era veramente troppo, le ho detto che io dei soldi del fratello non sapevo che farci e che se ero lì era tramite i miei soldi: mi ha riso in faccia.
    Le detto di portarsi immediatamente il pacco che aveva portato a casa sua e mi ha risposto che non era per me ma per il fratello, al che non ho potuto controbattere niente se non "ti ringrazio, ora sono impegnata" e sbatterle la porta in faccia.
    Appena arriva il fratello, apriti cielo. Me la sono presa con lui, volevo punirlo del dolore che mi stava causando la sua famiglia e l'ho riempito di insulti orrendi sul suo paese, sono scoppiata a piangere e per il nervosismo ho persino rotto un paio di occhiali che avevo, urlandogli che da pezzente sua sorella ci tratterà qualcun altro.
    Lui ha pianto insieme a me e ha cercato di abbracciarmi e a chiedermi scusa, che lui non pensa quelle cose e che avrebbe parlato con la sorella. Io gli ho detto che o lei hli avrebbe dato le chiavi indietro o io me ne sarei andata da là.
    Dalla discussione con la sorella, udite udite, esce fuori che lei aveva negato tutto quello che aveva fatto e che le chiavi non le avrebbe rese.
    Ah, se non si fosse capito: il problema non è che si è fidanzato, ma che sono straniera quindi una ladra imbrogliona.
    Lui ha chiamato un ferramenta per farsi cambiare la serratura e si è ripreso l'auto che lei ha perpetuamente in prestito (pensate che a volte prendeva l'auto in affitto pur di non chiedere la propria alla sorella che l'aveva presa!
    La giustificazione è che lei aveva figli da portare in giro e che non avrebbe potuto giustificare il motivo per cui avrebbe avuto bisogno della SUA auto senza parlare di noi.Io lo so che la colpa è della sorella e non sua, ma ora lo odio.
    Odio lui, il suo paese e il fatto che io sia qui.
    Ditemi che ne pensate non faccio che piangere da due giorni...


    Ultima modifica di Maurice78; 13-11-2020 alle 08:27 Motivo: Arrangiamento paragrafi
     
  2. L'avatar di Maurice78

    Maurice78 Maurice78 è offline Super ModeratorMessaggi 5,760 Membro dal May 2016 #2

    Predefinito

    Ciao MarcioID
    mi dispiace molto, hai trovato proprio la parente peggiore possibile.
    Però è già qualcosa, anzi molto, che il tuo ragazzo non abbia liquidato la questione ma abbia parlato alla sorella, cambiato serratura, ripreso l'auto. Non è da tutti.
    Per cui dai, godetevela fra voi e i parenti non potranno che prendere atto della tua limpidezza.
    Poi se sono esseri senzienti ragioneranno e ti accoglieranno meglio, se non lo sono il problema ce l'hanno sicuramente loro, non tu.

    Però non ho capito una cosa, da lui dovevi stare solo un mese e invece ci sei rimasta di più? O il mese deve ancora finire e poi te ne andrai in dormitorio comunque?

    Puoi dirci in che stato sei?
    Sic pesto creatus est
     
  3. L'avatar di Pitonessa

    Pitonessa Pitonessa è offline MasterMessaggi 30,028 Membro dal Aug 2013
    Località Torino
    #3

    Predefinito

    Marciona calmati....
    Il problema mi sembra di capire non sia lui ma la sorella e la famiglia, lui ha sempre dimostrato di essere dalla tua parte, quindi, oltre questi spiacevoli disguidi, credo la situazione possa essere risolta senza troppe difficoltà...
    in che paese ti trovi?
    Marcioindanimarca likes this.
    .........Si vive una volta sola, ma se lo fai bene, una volta sola è abbastanza

    Mae West
     
  4. L'avatar di Soldatojoker

    Soldatojoker Soldatojoker è offline JuniorMessaggi 2,148 Membro dal Nov 2019 #4

    Predefinito

    Già, mi associo anch'io alla domanda di Maurice. Perché un conto è una vicenda temporanea, l'altro è una scelta di vita...
    Sarà anche che ho la fissa del "mogli e buoi dei paesi tuoi" 🤷
    "Noi addestriamo dei giovani a scaricare Napalm sulla gente, ma i loro comandanti non gli permettono di scrivere "ca zzo" sui loro aerei perché è osceno" Walter E. Kurtz
     
  5. L'avatar di Soldatojoker

    Soldatojoker Soldatojoker è offline JuniorMessaggi 2,148 Membro dal Nov 2019 #5

    Predefinito

    Pitonessa... Credo in Danimarca ...
    "Noi addestriamo dei giovani a scaricare Napalm sulla gente, ma i loro comandanti non gli permettono di scrivere "ca zzo" sui loro aerei perché è osceno" Walter E. Kurtz
     
  6. L'avatar di Pitonessa

    Pitonessa Pitonessa è offline MasterMessaggi 30,028 Membro dal Aug 2013
    Località Torino
    #6

    Predefinito

    azzzz, allora persevera!
    .........Si vive una volta sola, ma se lo fai bene, una volta sola è abbastanza

    Mae West
     
  7. L'avatar di Soldatojoker

    Soldatojoker Soldatojoker è offline JuniorMessaggi 2,148 Membro dal Nov 2019 #7

    Predefinito

    Pitonessa, l'ho notato adesso... Ma l'hai chiamata "marciona"!?!? Povera, visto che dalle mie parte una marciona è una persona col braccino corto e approfittatrice 😱😰 Quello che penserà la sorella danese di lei 😬
    Ultima modifica di Soldatojoker; 13-11-2020 alle 08:45
     
  8. L'avatar di Pitonessa

    Pitonessa Pitonessa è offline MasterMessaggi 30,028 Membro dal Aug 2013
    Località Torino
    #8

    Predefinito

    Soldato, sono anni che la chiamo affettuosamente cosi......
    Marcioindanimarca, Hurrem and rabe like this.
    .........Si vive una volta sola, ma se lo fai bene, una volta sola è abbastanza

    Mae West
     
  9. L'avatar di Soldatojoker

    Soldatojoker Soldatojoker è offline JuniorMessaggi 2,148 Membro dal Nov 2019 #9

    Predefinito

    Ah beh... Allora tutto a posto 😁
    "Noi addestriamo dei giovani a scaricare Napalm sulla gente, ma i loro comandanti non gli permettono di scrivere "ca zzo" sui loro aerei perché è osceno" Walter E. Kurtz
     
  10. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,722 Membro dal Jan 2013 #10

    Predefinito

    Ciao Marcio! Innanzitutto ti mando un grosso abbraccio, mi sembra che ci voglia...
    Passando alla tua vicenda, trovo veramente imbarazzante e vergognoso il comportamento della sorella, non sentirti umiliata, l'unica ad essersi umiliata da sola è proprio lei.
    Capisco la tua arrabbiatura, ne hai tutte le ragioni, ma si direbbe che il tuo ragazzo abbia preso nettamente le tue parti cambiando la serratura e riprendendosi la macchina, che è molto importante. Se avesse titubato in questo sarei stata la prima a dirti di stare molto all'erta.
    Però mi sembra che lui abbia preso una linea decisa e cioè di stare con te e mettere te al primo posto. Mica poco....
    Per quanto riguarda il tuo stato d'animo, cerca di prendere un bel respiro e ricordati che sei lì in primis per te stessa, per vivere un'esperienza professionale importante, oltre che per stare con lui. Un'esperienza che ti sei sudata e meritata e non mi sembra giusto che una cretina debba rovinartela.
    Ti consiglierei, se vedi che non sbollisci subito, di passare al dormitorio e magari rimandare il mese con lui a quando le acque si saranno calmate.
    Magari regalati un po' di tempo per goderti qualcosa di quel paese che ti possa riconciliare con il luogo, non so consigliarti perché non lo conosco abbastanza, ma non so, anche una gita in un bel posto...
    Cerca di riacquistare un mood positivo, anche se so che non è semplice stare lontano da casa e starci male (ci sono passata anche io...)
    Te lo meriti, davvero.
    Forza, forza!