Uomini che giocano (non d'azzardo)

Discussione iniziata da Novembrine_Waltz il 09-11-2013 - 10 messaggi - 812 Visite

Like Tree1Likes
  • 1 Post By kjetil
  1. L'avatar di Novembrine_Waltz

    Novembrine_Waltz Novembrine_Waltz è offline FriendMessaggi 3,778 Membro dal Jun 2013 #1

    Predefinito Uomini che giocano (non d'azzardo)

    Scusate, ma non sapevo proprio come intitolare questa discussione.
    Mi è capitato di conoscere un sacco di over 25 enni che erano appassionati di giochi. Ma proprio che ci passavo intere serate, giornate, la sera escono apposta e vanno nei locali dove si ritrovano APPOSTA per sfidarsi e a volte fanno anche da "insegnanti" ai novelli.

    Parlo principalmente di giochi di carte di "ruolo", tipo "Magic" o simili (non chiedetemi spiegazioni più approfondite perchè non ne so niente).
    Poi c'è sempre la schiera di appassionati di videogame.

    Voi cosa ne pensate di questi ragazzi/uomini?

    Proprio poco fa ho confessato ad un 31 enne che secondo me, alla sua età avere come interesse quello è un po' adolescenziale. Come di una persona che è rimasta ferma all'adolescenza in quanto a interessi.
    Non volevo offenderlo, solo che non ne riesco a capire la passione dopo una certa età, io che tra l'altro non ce l'ho mai avuta nemmeno in adolescenza.


     
  2. L'avatar di MyDestinyIsSoDark

    MyDestinyIsSoDark MyDestinyIsSoDark è offline JuniorMessaggi 1,106 Membro dal Feb 2012
    Località In My Dreams...
    #2

    Predefinito

    Secondo me se non diventa una cosa patologica, cioè, se la sua vita e i suoi discorsi non girano solo su quel argomento, non vedo cosa ci sia di male....
    Sometimes they just don't get it
     
  3. L'avatar di kjetil

    kjetil kjetil è offline BannedMessaggi 964 Membro dal Feb 2013 #3

    Predefinito

    io ho avuto un ex che amava molto questi giochi (sia quelli di carte, sia quelli on line), però non in modo ossessivo. Facevamo una sacco di altre cose, però determinate sere a settimana le dedicava a quello. Alla fin fine non era molto diverso da chi ha un appuntamento fisso per giocare a calcio o a tennis. Anzi a me piaceva, perché sapevo di avere tante serate da poter dedicare alle mie cose senza avere un uomo che ogni istante vuole stare con me (è il mio incubo).

    Ovviamente ci sono anche dei pazzi che fanno diventare questi giochi la loro unica ragione di vita...e allora qui passiamo al patologico. Ma c' è anche chi vive in funzione della pesca, del calcio o dell'escursionismo.

    Non penso che essere appassionati di questi giochi sia sintomatico di infantilità. Ci sono persone che si divertono in modo diverso...tutto qui.
    A me e ai miei amici ad esempio piacciono molto i giochi da tavola...e ogni volta che possiamo dedichiamo serate intere a partite a scarabeo o a trivial.
     
  4. L'avatar di Novembrine_Waltz

    Novembrine_Waltz Novembrine_Waltz è offline FriendMessaggi 3,778 Membro dal Jun 2013 #4

    Predefinito

    Si ovviamente a me non interessa in maniera viscerale perchè con queste persone non ho frequentazioni o altro, ma ad esempio con questo 30 enne ogni volta che gli scrivo è "ero a giocare" o "stavo giocando".
    Non patologico ovvio, ma mi fa strano che una persona ormai adulta si diverta con gli adolescenti come un adolescente facendo 'sti giochi.
    Ma forse ripeto, è un limite mio perchè non mi sono mai piaciuti.

    Anche io a volte con i miei coetanei gioco a carte (briscola, s.co.pa, uno) oppure a cluedo, a trivial, a taboo...però non è un appuntamento fisso, a volte capita che ne abbiamo voglia e li utilizziamo. Ma non andiamo a fare gare con persone più piccole, non indottriniamo qualcun altro a giocare a qualcosa...
    Forse è un mondo che non mi appartiene e non capisco, lo ammetto.

    Comunque anche io non passerei mai 24/24 7/7 col mio uomo, ma di solito le persone con le quali mi sono accompagnata avevano hobby diversi (fotografia, strumenti musicali, speleologia...) o comunque se il mio ex a 14 anni giocava a Morrowind o Final Fantasy....se stessi con un 35 enne che passa il suo tempo libero così...due domande me le farei ecco.
     
  5. L'avatar di Silentis

    Silentis Silentis è offline JuniorMessaggi 1,165 Membro dal Dec 2011
    Località Un mondo di cacofonico silenzio.
    #5

    Predefinito

    Prima di dire altro, faccio una domanda. Se capitasse con me (o con altri, ovvio), le risposte potrebbero essere "ero ad allenamento". L'effetto sarebbe lo stesso o diverso?
    Non posso salvarti, ma posso combattere al tuo fianco.
    La mia mano è aperta, il mio cuore in fiamme...
     
  6. L'avatar di Novembrine_Waltz

    Novembrine_Waltz Novembrine_Waltz è offline FriendMessaggi 3,778 Membro dal Jun 2013 #6

    Predefinito

    Diverso.
    Perchè mi sembrano interessi più "adulti".
    So che è brutto categorizzare, tanto più che ad esempio se mi dicessi "ero ad allentamento DI CALCIO" mi darebbe più noia di "ero ad allenamento DI BASKET" perchè odio il calcio dal profondo del mio cuoricino.

    In questo forse sono particolarmente ottusa, però penso che ad una certa età bisognerebbe utilizzare il proprio tempo libero facendo qualcosa di più costruttivo che passarlo nei locali a giocare coi ragazzini alle carte di magic. Posto che poi ognuno della sua vita fa quello che vuole e di certo non escludo le persone perchè fanno una cosa che a me non va a genio (non frequenterei il 60% delle persone che frequento)
     
  7. L'avatar di kjetil

    kjetil kjetil è offline BannedMessaggi 964 Membro dal Feb 2013 #7

    Predefinito

    Che noia questa storia del costruttivo....e poi quali sarebbero queste cose costruttive?
    Cosa c'è di costruttivo nel giocare a tennis? Nulla. E nel suonare uno strumento amatorialmente? Nulla. Nell'andare a pesca? Nulla (vabbè, a parte mangiare i pesci).
    Uno si diverte come preferisce.
    crimar likes this.
     
  8. L'avatar di Novembrine_Waltz

    Novembrine_Waltz Novembrine_Waltz è offline FriendMessaggi 3,778 Membro dal Jun 2013 #8

    Predefinito

    Posso trovarlo un hobby adolescenziale?
    Non dico che non possano, era un mio pensiero e volevo sapere come gli altri interpretano questa cosa.

    Magari ad altri sembrerà un hobby da vecchia o da bimba quello che piace a me... cioè sono semplici idee e opinioni, mica vado a vietare la gente di fare qualcosa.
     
  9. Hal86 Hal86 è offline BannedMessaggi 104 Membro dal Apr 2013 #9

    Predefinito

    Beh.. io ho 27 anni e come tantissimi della mia età gioco ai videogiochi. Percarità.. non ne faccio una malattìa e se posso uscire non mi è mai capitato ad esempio di pensare di glissare un uscita per giocare^^ ma come passatempo mi piace. E' solo un passatempo e una passione. Il gioco in fondo c'è a tutti i livelli.. per tutta la vita si gioca.. a me ad esempio piace guidare e per me è qualcosa di paragonabile ad un gioco. Si dice che l'uomo cresca e cambino solo i giocattoli con cui gioca.. anche per esempio quando arriva il momento di prendere casa di proprietà ecc.. c'è una componente di gioco anche in quello secondo me, il piacere di arredarla ecc..
    Certo, magari giocare a magic mi sembra infantile e noioso però appunto noi non sappiamo che emozioni gli abbia trasmesso e gli trasmetta quel passatempo. Secondo me l'importante è che non diventi una malattìa. Però sinceramente le persone che non "giocano" non hanno nessuna passione ecc.. a me lasciano abbastanza scettico..
    Se non giochi... se non trai divertimento da quello che fai, in un passatempo come nel lavoro come in tutto quello che fai.. perchè dovresti farlo? Cosa ti muove?
    Come è una persona seria, secondo il tuo punto di vista? Che interessi dovrebbe avere? Cosa dovrebbe fare?
    Pensare solo a ********? E quelli che pensano solo a quello, sono uomini fatti e finiti e maturi? mmmmmmah. MMMmmmmmmah. A me, da quello che vedo, non sembra proprio. Questo per quanto concerne la maturità e la serietà. Viceversa posso darti ragione invece se si parla proprio di "stili di vita".. l'uomo adesso conduce una vita sempre più vicina a quella adolescenziale ma questo per ragioni di altro tipo.. e cioè che nella nostra epoca.. già uno vive di *****. Già uno esce dagli studi che fa poi difficoltà a trovare lavoro, trova tardi.. le relazioni anche è difficilissimo trovare quella giusta.. ecc.. uno su mille ce la fa... e in più... ci si aspetterebbe che uno a 30 anni abbia subito voglia di sposarsi e figliare? Ma stò gran *****^^ cioè.. quando uno passa un adolescenza di *****.. poi il divertimento se lo riprende comunque dopo. La gente secondo me è più consapevole, meno ignorante di un tempo.. e quindi pensa maggiormente al proprio benessere. A fare carriera, a divertirsi.. e fànculo la famiglia, fànculo i doveri da "bravi cittadini"..
    E' difficilissimo conquistarsi la propria indipendenza.. e uno dovrebbe subito mettersi i ceppi ai piedi facendo figli e comportandosi da uomo maturo e responsabile? Naaah. E' ovvio che sempre meno gente è disposta a farlo. Viceversa una volta ci si sposava a 20 anni... ma grazie al ciufolo.. lavoravi senza problemi da quando ne avevi 10.. avevi relazioni molto più facilmente.. a 20 anni avevi vissuto. Adesso è cambiato tutto. Io ho 26 anni e non ho avuto neanche una relazione solo per timidezza e niente di chè. Puoi capire quanta voglia di diventare padre posso avere.. ma stìcazzi ..
    Egoismo forever.. saremo una generazione in cui solo gli ignoranti a cui è stato fatto il lavaggio del cervello seguiranno i precetti della vita "a modo" in cui ci si sposa subito, si fa subito famiglia ecc.. la gente vuole divertirsi per una ragione: perchè stiamo vivendo di *****. E' sempre così.. in tutte le epoche quando c'è un grande desiderio di trasgressione e divertimento.. è la manifestazione del fatto che la vita che si conduce è oppressiva.
    Io, come penso tantissimi, voglio godermi il rapporto di coppia... almeno 5,10 anni... prima di parlare di figli o famiglia. Quindi è possibile che nemmeno ne farò mai. E l'egoismo secondo me è una cosa positiva e necessaria perchè è come un qualcosa che quando tu vivi male.. ti fa riprendere quello che ti spettava. Se uno avesse relazioni da 12 anni... allora ok.. verso i 20, 25.. potresti voler fare figli perchè la tua vita te la sei fatta. Ma se uno non ha vissuto tutto il piacere della vita di coppia ecc.. chi glielo fa fare di assumersi "le sue responsabilità"? Fànculo le responsabilità.. le responsabilità e i buoni propositi probabilmente albergano più facilmente in chi è sempre stato abituato ad avere la pancia ben piena... altrimenti fidati che pensi solo a te stesso e non te ne sbatte una fava della società del domani. Ed è giusto così. Si chiama "sopravvivenza".
     
  10. L'avatar di Novembrine_Waltz

    Novembrine_Waltz Novembrine_Waltz è offline FriendMessaggi 3,778 Membro dal Jun 2013 #10

    Predefinito

    Scusami mai...
    Io non ho mai parlato di famiglia, figli, matrimonio....
    Era una semplice riflessione su persone che ho conosciuto ultimamente, la maggior parte delle quali passa il suo tempo libero per il 95% delle volte così.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]