Uomini riuscireste ad avere rapporti sessuali pur non provando attrazione fisica? - Pagina 12

Discussione iniziata da opeth il 12-07-2014 - 111 messaggi - 9744 Visite

Like Tree70Likes
  1. Hafsa Hafsa è offline FriendMessaggi 3,925 Membro dal Oct 2015 #111

    Predefinito

    @fausto
    Post interessante.
    È vero che è impossibile per ognuno di noi risultare coerente proprio sempre, qualunque cosa si faccia o si dica.
    Est modus in rebus però, perché un conto è entrare in contraddizione ogni tanto, un altro è scrivere continuamente tutto e il contrario di tutto: nel secondo caso la discussione seria è resa impossibile, perché diventa impossibile sapere quello che pensa davvero chi si esprime in questo modo.

    Parentesi sicurezze.
    È ovvio che di sicuro in questa vita c'è solo la morte, ma, proprio per la precarietà intrinseca della vita, è normale cercare in un partner una certa stabilità, se si vuole costruire un rapporto serio ovviamente, se poi è solo sesso il discorso non sussiste.
    Tutto può succedere da un momento all'altro, è anche questione di probabilità, però: sicuramente non è impossibile che tra 5 minuti io venga investita da un tir, ma lo reputo altamente improbabile (considerando che sono al chiuso).
    Allo stesso modo il più apparentemente serio e innamorato del mondo può mollarti all'improvviso e scappare in Messico, però, è molto più probabile lo faccia uno scostante, sfuggente, che non vuole legami e vive sempre alla giornata.
    Da ciò ne deriva che ognuno di noi sarà spinto a fidarsi in base a quanta sicurezza (e stabilità, se è quello che si cerca) infonde l'altro.

    Uhm, ok, ora capisco il motivo della tua apparente bipolarità, non credo, però, che assecondare il pensiero dell'interlocutore sia il modo migliore di discutere.
    Cioè, quale è lo scopo di rispondere ad una nazifemminista da maschilista, se non quello di dimostrarle che ciò che pensa degli uomini è giusto?! Non sarebbe più utile per la causa rendere manifesta la propria superiorità?!
    Se tu, ad uno fissato con l'aspetto, rispondi che deve farsi i soldi, che tanto alla fine le donne vanno sempre comprate, che credito puoi mai avere quando, altrove, parli di interiorità e tutte le alte belle cosette??
    Opinione mia, ovviamente, ma in questo modo anche post magari condivisibili perdono di valore perché detti da uno che altrove sosteneva l'opposto.
    Il fatto è che, io almeno, non capisco mai cosa di quello che scrivi sia ironia, provocazione (più o meno sterile), o ciò pensi davvero: perciò mi viene difficile considerare seriamente il tuo pensiero, perché non so quale, tra i tanti, lo sia.

    Poi che Eliogabalo sia diverso da Saruzzo l'ho scritto io per prima, e infatti gli ho fatto delle domande proprio per cercare di capirlo meglio, mente l'altro nelle sue esternazioni lo considero poco e niente.
    Non concordo per niente, però, con il tuo pensiero.
    Quello della bellezza, o meglio, dell'attrazione fisica, non è un paletto imposto dalla superficialità o dalla giovinezza, ma dalla natura, è una caratteristica del nostro essere tanto quanto le branchie lo sono per i pesci e, in quanto tale, è impossibile da superare.
    Se da una persona non sei attratto ( e non lo puoi decidere tu da chi essere attratto), il desiderio/piacere di fare sesso con lei (se non in quanto ripiego) non l'avrai mai, e senza desiderio non c'è amore, non quel tipo di amore che fa formare le coppie e muove il mondo.
    Puoi sforzarti quanto vuoi di vedere e non giudicare (per quanto io penso tutti giudichino sempre, è tanto automatico quanto respirare), ma se, alla fine della fiera, quando sei a letto, ci vorresti qualcun altro, non c'è bontà interiore che tenga.
    Tu sei impegnato e ok, ma se fossi libero, considereresti mai una donna con tutte le migliori qualità umane ma che fisicamente non ti piace proprio per niente?
    La risposta è no, e neanche se lo vedessi crederei ad un'eventualità diversa.
    Ciò vale a 20 anni come a 50 (e infatti con tua moglie continui a starci).
    Gershwin, Gigetta89 and rabe like this.