Le vere motivazioni di una rottura, e come uscirne...

Discussione iniziata da nonpossocedere il 31-10-2018 - 13 messaggi - 822 Visite

Like Tree5Likes
  1. nonpossocedere nonpossocedere è offline PrincipianteMessaggi 11 Membro dal Jul 2010 #1

    Predefinito Le vere motivazioni di una rottura, e come uscirne...

    Single a 33 anni, con oggi sono 2 mesi precisi che la mia storia è ormai finita. Siamo stati insieme circa 3 anni, con grande entusiasmo e complicità per i primi due. Poi lei, 26 anni, inizia il cambio routine e inizia a lavorare. Sembra ancora tutto filare liscio ma qualcosa piano piano si stava incrinando: cresce l’apatia, i miei amici non vanno più bene, le cose che voglio fare io non sono più così allettanti.
    Come tante persone fanno, cerco di adattarmi a lei. Scendo a compromessi, faccio le mie rinunce e mi impegno al massimo per farla stare a suo agio. Lei la trasferiscono momentaneamente per lavoro in un’altra regione, io mi faccio 600km di macchina per stare con lei ogni volta che posso. Per fortuna finisce presto e ci riavviciniamo. Ma le cose continuano a non filare. Continuo a dare tutto ma egoismo e apatia la fanno ancora da padrone. Ferie d’estate quando e dove vuole lei, ma non riesco più a farla sorridere.
    Dovevamo andare a convivere, io sono laureato con un buon lavoro ed una casa di proprietà in cui da 2 anni vivo da solo aspettando solo che lei si sistemasse. La mia famiglia è benestante ed economicamente parlando non mi manca nulla. Avevo comprato casa per iniziare a vivere da solo ma con tutta l’intenzione che lei un giorno venisse a stare da me.
    Proprio nel momento culmine del mio sforzo per lei, mi dice che non vuole vivere a casa mia perché non ce la fa. Che vuole comprarsi lei una casa sua facendo il mutuo, e che io dovevo seguirla se volevo stare con lei. L’ho pregata di ragionare sulla nostra situazione dicendole che sarebbe stato più semplice se all’inizio fosse venuta da me, riarredando casa mia se non le piaceva. Le promisi di starci qualche anno per poi comprarne un’altra assieme un domani. Ma niente. Ed ha iniziato a rifiutare tutto nonostante ogni giorno io cercassi invano di dimostrarle il mio amore. Mi ha fatto passare mesi di inferno, da zerbino che aspettava solo di essere lasciato. Finchè appunto mi disse “tu non fai niente e se mi amassi davvero lasceresti casa tua per me, questa cosa ci porterà a lasciarci”.
    Beh io ho cercato di farla ragionare fino in fondo, parlandoci e scrivendole anche quando quasi non ci parlavamo più. Ma niente, solo freddezza.
    I miei amici, perché ne ho davvero tanti, mi dicono tutti che erano da mesi preoccupati per me e che temevano che io facessi qualche stupidaggine per lei, come appunto lasciare una casa appena finita di ristrutturare (senza mutuo…). Lei di amici non ne ha e dice sempre che non vuole averne, che conta solo la sua famiglia e che vuole comprare una casa vicino a loro, che non vuole stare da me.
    La cosa ironica è che casa mia dista 8km da casa dei suoi…
    Nonostante la amassi con tutto il mio cuore ho cercato di darle una scossa dicendole di prendersi tempo per pensare alle sue priorità perché non potevamo andare avanti per mesi così, ero stremato.
    Il risultato è quasi scontato: la vedo dopo 20 giorni di silenzio e mi dice che sta bene, oltre a rincarare la dose aggiungendo che nella mia vita non ho mai concluso nulla e che ho 33 anni solo all’anagrafe.
    Non voglio essere un presuntuoso, ma sono uno che ha 2 lauree a pieni voti, un master, ha lavorato all’estero e ha girato il mondo, comprato casa e una buona posizione lavorativa.
    Mi da l’impressione che avendo già fatto veramente di tutto per lei, l’unico modo per scaricarmi addosso tutto fosse mettermi davanti a una cosa che mi avrebbe costretto a fare un passo enorme ed incondizionato solo per lei. Forse il problema non era la casa? Forse mi faccio ingannare?
    Mi sento comunque ancora abbattuto, avevo puntato tanto su questa storia e adesso fatico un po’ a stare da solo. Sono un ragazzo che vorrebbe un rapporto stabile e che si scarifica molto per la compagna, ma stavolta ho dovuto ascoltare chi mi diceva che si stavano approfittando di me.
    La scorsa settimana ho provato a rialzarmi, ho contattato una ragazza che mi piaceva da anni e siamo usciti. Lei bellissima. Usciamo un paio di sere e ogni volta riesco a portarla a casa mia. Anche se solo per qualche ora, mi trasmette quella voglia di stare insieme che per mesi non ho ricevuto.
    Peccato solo che sia stato un battito d’ali di farfalla, è ripartita poiché lavora fuori dalla mia città e ad ogni modo so che con lei non potrebbe funzionare.
    Ad ogni modo vado tra alti e bassi della mia autostima. Non so se cercare di stare bene da solo ed aspettare che la vita mi offra da sola altre opportunità, oppure se mettermi con ansia a cercare una nuova ragazza. A volta soffro la solitudine, anche se ho tanti amici ed i miei genitori sono sempre al mio fianco. E’ una situazione in cui ancora non riesco a capire come comportarmi. A volte ho fiducia nel futuro, a voltr dico “eh ma a 33 anni come faccio a conoscere altre ragazze dove le trovo ora non ho forza…”.
    Mi farebbe piacere un vostro parere e consiglio. Un abbraccio a tutti voi.


    Claudiuccia87 likes this.
     
  2. Gershwin Gershwin è offline SeniorMessaggi 12,560 Membro dal Jan 2013 #2

    Predefinito

    Ciao e benvenuto.
    Guarda, in parte ti sei risposto da solo nell'analizzare, con grande lucidità, sia il rapporto di coppia sia la tua vita. Sulla tua ex, perdonami, ma i tuoi amici avevano tutte le ragioni, quindi stappa una boccia di quello buono, ché hai scampato una vita d'inferno, perché così sarebbe andata. Su te stesso, sii fiero di quanto hai fatto e di ciò che sei, e renditi conto che è normale essere un po' sbalestrati, alla fine di una relazione importante, ma anche che hai tutti gli strumenti per andare avanti più e meglio di prima.

    Per quanto riguarda questa nuova persona che è entrata nella tua vita, non mi è chiaro perché dici che non può funzionare. Io credo che sia proprio ciò di cui hai bisogno ora, una persona che ti piace e cui piaci, con cui godersi la leggerezza e la gioia che con la tua ex non avevi, e vedere come va.
    E non temere la solitudine, anzi. Impara a stare da solo, e a essere completo da solo: solo così le tue future relazioni saranno sane e non una stampella. Solo così, perché non nasceranno dal bisogno di completezza. Bisogna essere completi come individui, e non cercare la completezza nella coppia.

    In bocca al lupo, vedrai che andrà tutto bene e fra un po' sorriderai al pensiero dello scampato pericolo!
    Ducatista Fashionista!
     
  3. Gershwin Gershwin è offline SeniorMessaggi 12,560 Membro dal Jan 2013 #3

    Predefinito

    PS: ho cercato di resistere ma non ce la faccio.

    Errata corrige: ovunque leggiate "la tua ex", nel messaggio precedente, va letto "quella s t o n z a rompipalle ed egoista della tua ex".

    Ducatista Fashionista!
     
  4. L'avatar di flair

    flair flair è offline JuniorMessaggi 1,458 Membro dal Jul 2015 #4

    Predefinito

    A mio avviso non devi fare altro che disintossicarti dall'ultimo anno passato a rincorrere i capricci della tua ex.
    Non sono d'accordo sul fatto di cercarti subito una ragazza, la fretta ti porterebbe a fare scelte poco sagge a riguardo.
    Sono convinta invece che una volta che ti sarai liberato del passato potrai guardare avanti con ritrovato entusiasmo. Devi darti un po' di tempo, la ragazza bellissima che ha accettato i tuoi inviti dovrebbe farti capire che, al momento giusto, troverai la donna con la quale costruire il tuo futuro.
     
  5. Claudiuccia87 Claudiuccia87 è offline PrincipianteMessaggi 1 Membro dal Oct 2018 #5

    Predefinito

    Io ho avuto il problema opposto...sono stata lasciata dopo dieci anni perché non in grado di affrontare un matrimonio con tutti gli annessi....che dire... puoi ritenerti solo fortunato a non stare con una persona che non apprezza gli impegni, i sacrifici che vengono fatti per lei. Non ti consiglio di fidanzarti subito ma di concentrarti su te stesso, è dura lo so ma è un passaggio obbligato se vuoi intraprendere una nuova relazione, pulita e.senza ulteriori strascichi!
     
  6. L'avatar di giulianb

    giulianb giulianb è online JuniorMessaggi 1,124 Membro dal Mar 2016 #6

    Predefinito

    la tua vita sta cambiando e sicuramente in meglio perche' lei non ti rendeva felice.
    devi solo avere pazienza, far passare questo momento e scegliere bene la prossima volta, nella tua situazione, che alletterebbe molte donne la cosa piu' importante e' saper scegliere e non avere fretta
     
  7. L'avatar di trale

    trale trale è offline SeniorMessaggi 11,164 Membro dal Feb 2015 #7

    Predefinito

    La motivazione vera è che non le andavi più, o non le sei mai andato, per quelle motivazioni misteriose che accompagnano le relazioni sentimentali che poi sono legate anche ai nostri problemi personali. Leggendo questa storia ho pensato proprio che fin da subito questa persona non ha trovato in te un compagno desiderabile. Non puoi che prenderne atto ed evitare di attaccarti come una cozza alla prima che ti piace solo perché non ti piace stare solo altrimenti sei destinato a replicare pari pari la stessa esperienza.
    Claudiuccia87 likes this.
     
  8. Sousuke Sousuke è offline Super MasterMessaggi 51,601 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #8

    Predefinito

    sei più vecchio di lei ma ti comporti come un bambino che batte i piedini
     
  9. nonpossocedere nonpossocedere è offline PrincipianteMessaggi 11 Membro dal Jul 2010 #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sousuke Visualizza Messaggio
    sei più vecchio di lei ma ti comporti come un bambino che batte i piedini
    Si indubbiamente è difficile accettarlo, ma dopo tanti sforzi il rifiuto della rottura credo sia comprensibile. Il cuore ci porta a voler comunque recuperare sempre tutto, anche quando sarebbe assurdo e illogico. Se le avessi dato retta mi avrebbe portato a diventare uno zerbino sacrificando tutto quello che ho di mio e che ho coltivato negli anni (amicizie, costruirmi una casa, i miei valori) e forse poi sarebbe finita ugualmente.
    La cosa più difficile per me è stata iniziare a capire che il problema della casa era un mezzo per lasciarmi. Almeno questo è ciò che famiglia e amici mi continuano a ripetere.
     
  10. Sousuke Sousuke è offline Super MasterMessaggi 51,601 Membro dal Jun 2015
    Località Gallarate - Padania
    #10

    Predefinito

    ecco, vedo che razionalizzare ti ha fatto capire che non hai perso nulla

    anzi ci hai guadagnato, la libertà mentale
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]