Il vescovo aiuta economicamente le famiglie in difficoltà, fatto omesso! - Pagina 2

Discussione iniziata da jaguar85 il 15-10-2011 - 23 messaggi - 3098 Visite

Like Tree6Likes
  1. L'avatar di SugarCandy

    SugarCandy SugarCandy è offline SeniorMessaggi 11,895 Membro dal Mar 2011 #11

    Predefinito

    Eh... chi lo sa?

    E' un mistero.


     
  2. L'avatar di Desierto

    Desierto Desierto è offline Super SeniorMessaggi 15,203 Membro dal Jul 2009
    Località Tra i tuareg
    #12

    Predefinito

    Per esempio l'arcivescovo di Milano (Tettamanzi, appena andato in pensione)ha istituito un fondo di solidarietà per le famiglie bisognose.
    Oltre a ciò ha denunciato il clima di corruzione politica, ha scritto una lettera alle persone divorziate risposate civilmente o conviventi in cui ha espresso loro la sua vicinanza ed ha ribadito che non sono escluse dalla Chiesa.
    E poi ci si lamenta solo della Chiesa! La Chiesa fa tanto bene e raramente lo si ricorda! Anche a livello ideologico c'è tanta confusione!
    cris69 likes this.
    "Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso."

    "Nessuno merita le tue lacrime, e chi le merita non te le farà mai versare."
     
  3. Antiitaliano Antiitaliano è offline BannedMessaggi 3,583 Membro dal Mar 2011
    Località Lo dice il nik
    #13

    Predefinito

    Hai proprio ragione desierto, purtroppo la gente si deve sfogare e finisce col prendersela con la chiesa, ma criticarla in modo cosi feroce omettendo tutte le cose positive che fa non sarà la risoluzione dei loro problemi.
     
  4. L'avatar di martinalapeste

    martinalapeste martinalapeste è offline Super ModeratorMessaggi 5,407 Membro dal Sep 2009
    Località Venezia
    #14

    Predefinito

    Sinceramente mi pare davvero difficile che una notizia del genere, se vera, non sia stata nemmeno sfiorata dalla stampa, soprattutto prima dell'erogazione, non fosse altre che per far conoscere questa possibilità a quante più famiglie possibile.

    Oltretutto, con che criteri sarebbero stati erogati questi soldi: sulla base di che requisiti, a che famiglie, con quali priorità? E poi, avete una seppur vaga idea di cosa significhi l'erogazione di un assegno di duemila euro alle famiglie bisognose di una delle più popolose regioni italiane?

    E ancora: quante diocesi ci sono in Lombardia? Una sola? Non credo proprio... quindi di che vescovo si parla? E comunque, quale vescovo userebbe i soldi della propria diocesi per fare beneficienza in diocesi non di sua competenza?

    Dai ragazzi, siamo seri...
    «martinalapeste? altro che peste; lei è una snob, sinistra,
    radicalchic e con la puzza sotto il naso!» [cit.]


    L'intelligenza è come il coraggio: se non l'hai, non te la puoi dare
     
  5. L'avatar di Desierto

    Desierto Desierto è offline Super SeniorMessaggi 15,203 Membro dal Jul 2009
    Località Tra i tuareg
    #15

    Predefinito

    Evidentemente si tratta di una notizia imprecisa, comunque non sarebbe il primo caso di vescovo/uomo di Chiesa che eroga fondi per i bisognosi.
    "Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso."

    "Nessuno merita le tue lacrime, e chi le merita non te le farà mai versare."
     
  6. L'avatar di SugarCandy

    SugarCandy SugarCandy è offline SeniorMessaggi 11,895 Membro dal Mar 2011 #16

    Predefinito

    Ah si? Fammi un esempio un po' più concreto di quello di questo thread. Per esempio.

    Detto questo... che Tettamanzi abbia "denunciato il clima di corruzione politica" mi fa ridere. Ha sostenuto questo governo da sempre in cambio di cosucce da niente tipo i fondi per le scuole private (a danno ENORME di quelle pubbliche) o l'esonero dal pagamento dell'ICI per gli immobili della chiesa. Se poi vogliamo parlare delle leggi fatte da questo governo CONTRO la procreazione assistita (o meglio, contro le donne che necessitano di ricorrere alla procreazione assistita), contro la pillola del giorno dopo e via dicendo... parliamone. E meno male che ORA denuncia il clima di corruzione politica. Certo, loro non lo sapevano dei troiai.... del resto... chi li sostiene è sceso in piazza a FAVORE della famigerata "famiglia". Guardacaso, 'sta gente è tutta divorziata. Come sempre, la coerenza l'abbiamo lasciata in soffitta.
     
  7. L'avatar di Desierto

    Desierto Desierto è offline Super SeniorMessaggi 15,203 Membro dal Jul 2009
    Località Tra i tuareg
    #17

    Predefinito

    L'esempio l'ho già fatto: il fondo di solidarietà diocesano.

    Tu piuttosto, scrivi: "Ha sostenuto questo governo da sempre in cambio di cosucce da niente tipo i fondi per le scuole private"
    Ma quando mai??? Se ce n'è uno che è sempre stato scomodo alla destra e che ha denunciato il clima di corruzione politica e morale è Tettamanzi.
    Fammi piuttosto degli esempi di quando ha sostenuto questo governo.
    "Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso."

    "Nessuno merita le tue lacrime, e chi le merita non te le farà mai versare."
     
  8. L'avatar di SugarCandy

    SugarCandy SugarCandy è offline SeniorMessaggi 11,895 Membro dal Mar 2011 #18

    Predefinito

    Ma stai scherzando? E se con tutti sti voti di fiducia non è ancora crollato pensi che sia un caso?? non che sia SOLO merito/colpa della Chiesa... ma ognuno fa la sua parte. Di sicuro tutti quelli che "tettano" (per restare in argomento) hanno interesse a non farlo cadere. La chiesa è uno di quelli.
     
  9. L'avatar di Desierto

    Desierto Desierto è offline Super SeniorMessaggi 15,203 Membro dal Jul 2009
    Località Tra i tuareg
    #19

    Predefinito

    Il tuo pressapochismo è disarmante.
    Io sto parlando di un caso specifico, cioè quello dell'ex arcivescovo di Milano. Tu parli di non bene identificate persone di Chiesa che non hanno interesse a far"lo" crollare (?!?)
    Se vuoi continuare a discutere con me su questo argomento, parla, per favore dell'ex arcivescovo di Milano. Se vuoi parlare di qualcun altro, fai nomi e cognomi, cita fatti. Finchè resta tutto sul vago non ha nessun senso discutere.
    "Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso."

    "Nessuno merita le tue lacrime, e chi le merita non te le farà mai versare."
     
  10. L'avatar di martinalapeste

    martinalapeste martinalapeste è offline Super ModeratorMessaggi 5,407 Membro dal Sep 2009
    Località Venezia
    #20

    Predefinito

    @ Desierto: In effetti, Tettamanzi non ha mai dimostrato una certa contiguità con le posizioni del berlusconismo... ciò non toglie che - nella loro generalità - le gerarchie di oltretevere abbiano spesso - spessissimo - guardato con simpatia e indulgenza a Berlusconi e alla sua maggioranza.

    Chiedevi dei casi specifici: mi limiterò a due abbastanza eclatanti.

    Il primo è quello di monsignor Fisichella che ha oscenamente e grottescamente difeso l'indifendibile, dichiarando che il volgare bestemmione di Berlusconi nella tristemente famosa barzelletta dovesse essere "contestualizzato" (mi sarebbe piaciuto vedere la sua reazione, il suo sdegno da parruccone, se quella barzelletta l'avesse raccontata ad esempio Luttazzi...).

    Il secondo caso è quello del Segretario di Stato vaticano Tarcisio Bertone: a febbraio - era appena esploso il caso Ruby, con tutte le sue implicazioni sul trio Minetti-Mora-Fede, le ragazze di via Olgettina, e via dicendo - si è svolta la cerimonia di celebrazione dell'anniversario dei Patti Lateranensi.

    Ebbene, mentre il Presidente della Cei Bagnasco aveva manifestato - sia pure senza mai nominare Berlusconi - il suo sdegno e il suo sconcerto per quella vicenda, mentre dal Vaticano erano emerse indiscrezioni sull'annullamento di un colloquio ufficiale tra Berlusconi e il suo omologo per la Santa Sede Bertone, cosa ti combina proprio Bertone?

    Accetta un incontro "informale" con Berlusconi, in occasione del quale che ha chiesto (e subito ottenuto) garanzie su leggi e provvedimenti riguardanti tra l'altro il “fine vita”, l'impossibilità di adozione da parte dei single, i finanziamenti alle scuole cattoliche, l'esposizione del crocefisso...

    Ora, io capisco le esigenze della Realpolitik, ma qui non stiamo parlando di uno Stato qualsiasi; stiamo parlando della chiesa cattolica, dei suoi principi e dei suoi precetti, così severamente applicati con l'intera umanità eppure mandati bellamente al diavolo in nome della legge non scritta del "do ut des"!

    Sbaglierò, ma a me queste cose fanno proprio schifetto!!!!!!!
    «martinalapeste? altro che peste; lei è una snob, sinistra,
    radicalchic e con la puzza sotto il naso!» [cit.]


    L'intelligenza è come il coraggio: se non l'hai, non te la puoi dare