Viaggiare da soli: racconti di esperienze! - Pagina 2

Discussione iniziata da Bwndy il 09-03-2018 - 17 messaggi - 1509 Visite

Like Tree9Likes
  1. spericolato spericolato è offline Ex Utente di Amando.itMessaggi 42 Membro dal May 2018 #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da flair Visualizza Messaggio
    Qualche volta capita, purtroppo non più come una volta.Ho fatto scelte professionali diverse.Ad ogni modo, ora mi stresso di meno e mi godo di più i miei viaggi o giretti XD
    Il vero viaggiare soli é una esperienza che si deve sentire di fare. Non per moda né per per parlarne agli altri. Ve lo dice uno che lo ha fatto spesso e per circa 5 anni non ha avuto una casa perché in giro per il.mondo. Il parlare tante lingue non serve o almeno non é così importante. Io ne parlo 6 ma ho conosciuto persone che sapevano si e no 2 parole di inglese. E ci ho passato insieme bei momenti... ci sono mille modi di comunicare. Serve il buttarsi e basta e l'avere giudizio. Viaggiare apre la mente e bisogna avere una mente cui piaccia apprendere e adattarsi. Questa la mia esperienza. Da soli si fa tutto ciò che si vuole e la cosa spaventa perché siamo condizionati da mille cose e mille persone. Se si viaggia con altri si deve essere sicuri che siano perdone con i nostri gusti e idee altrimenti si rovina tutto!!


    Maggiolo likes this.
     
  2. Viajero Viajero è offline PrincipianteMessaggi 3 Membro dal Apr 2012
    Località Milano
    #12

    Predefinito

    Ciao a tutti!
    Viaggiare soli è una cosa che si impara con l'esperienza, per chi volesse intraprendere questo modo di viaggiare consiglierei di iniziare con delle città o luoghi Italiani, per poi passare alle capitali Europee, proseguendo con i i paesi extraeuropei più "tranquilli" e facili da visitare...per esempio i paesi Asiatici, quando si ha una buona esperienza del "viaggiare" solo, si può andare ovunque.
    La paura è un'emozione che deve sempre avere uno che viaggia da solo, mai abbassare la guardia, questo non è un consiglio ma è una regola da rispettare, detto questo troppe persone non vivono i loro sogni perché stanno vivendo le loro paure...e il viaggio è un bellissimo sogno che ci dona questa vita e vale la pena realizzarlo.
    Dopo queste premesse, posso confermare che "viaggiare" nel 2018 è estremamente più facile e semplice rispetto al "viaggiare" di 25 anni fa.
    Internet senza ombra di dubbio ha rivoluzionato il modo di viaggiare, 25 anni fa...gli unici dati certi erano quelli della bibbia del viaggiatore: la Loney Planet..tutto il resto era sconosciuto, ora si possono prenotare gli Hotel, leggere i diari di viaggi, vedere le foto, addirittura con Google Maps si possono vedere i dettagli dei posti da visitare, conoscere persone che vivono dall'altra parte del mondo le quali possono darti dei consigli (chi meglio di uno che vive nel posto che vuoi visitare te li può dare?), addirittura oltre a conoscerle...ti possono ospitare gratis in casa loro (couchsurfing, hospitalityClub), e poi ci sono applicazioni tipo Maps.Me che fornisce un servizio di mappe senza essere connessi a Internet, utilissimo!
    oaiC oaiC
    Lorenzo
     
  3. White_Cav2 White_Cav2 è offline ApprendistaMessaggi 213 Membro dal Feb 2018 #13

    Predefinito

    Io ho viaggiato spesso da solo. Ho visto posti diversi, sia Paesi (sono andato da solo in Russia, Inghilterra, Olanda e Spagna) ai posti "da festa" (ibiza, malta, palma de mallorca).
    Se non sei abituato la prima volta hai un attimo di paura perché uscire e far serata da solo in mezzo a gruppi già formati spaventa parecchio, perché viene meno la forza del gruppo. Per togliermi la paura ho esordito andando in un locale con 6000 persone, dove nessuno ti giudicherà. Magari parti con qualcosa di più soft stile vacanza organizzata in cui c'è gente come te da sola che si aggrega (io sono partito con le baleari, che magari mette un filino d'ansia dato che fondamentalmente sei costretto a uscire la sera e ad andare a delle feste da solo, e i primi tempi la tentazione di stare a casa o mettersi in un angolino è molto forte). Li è più facile sciogliersi e di solito si ha un focus che permette magari di instaurare anche legami con quelle persone. Poi puoi passare allo step successivo di andare senza vincoli. Io sono appena tornato da una vacanza fatta da solo e mi sono divertito molto! Chiaramente con la compagnia giusta o la ragazza è diverso. Personalmente credo che viaggiare da soli abbia i seguenti vantaggi:
    1) Nessun condizionamento come orari, posti ecc
    2) Grande crescita dell'autostima (non "dipendi" dal gruppo. Molta gente in gruppo è sicura e simpatica, poi se li togli dal gruppo perdono tutto l'entusiasmo. Molto vincolante. Viaggiando molto da solo ti crei un'autostima d'acciaio e anche una certa apertura di vedute dato che ne vedi tante)
    3) Ottieni stima dalle persone intelligenti, correlato al precedente
    4) Personalmente, ho notato che aumenta esponenzialmente la probabilità di essere approcciato, dato che gruppi di due o tre ragazze ti vedono come "innocuo" dato che sei da solo (il gruppo di 5/6 coatti italiani quasi sempre spaventa le tipe)
    5) Stimola significativamente lo spirito di adattamento sotto ogni profilo
    6) Hai completa libertà di scelta riguardo a metà, sistemazione e scopo del viaggio
    Chiaramente, viaggiare da soli, soprattutto completamente soli, non è per tutti. Ma è una valida risorsa e libertà. Normale la/le prime volte cagarsi un po' sotto.
    Ansia e paura, se affrontate, sono emozioni utilissime a superare i nostri limiti. Poi ovviamente deve interessare la meta...
    Ultima modifica di White_Cav2; 04-09-2018 alle 10:29
     
  4. animasolitaria11 animasolitaria11 è offline Super ApprendistaMessaggi 565 Membro dal Apr 2017 #14

    Predefinito

    Perchè tutti parlate di viaggi esteri , riportate qualche esperienza di gite soli, vacanze al mare o qualche giorno nelle città d'arte soli ... Io non ho mai avuto occasione ma ammetto che è una cosa da farsi che arricchisce molto come del resto lo stare da soli con se stessi anche se diverso ovvio .....
    Homo homini lupus ...
     
  5. L'avatar di flair

    flair flair è offline JuniorMessaggi 1,385 Membro dal Jul 2015 #15

    Predefinito

    Sebbene non compri più le cartoline da diversi anni, mi piace sempre dare una sbirciata all'espositore girevole e questo perchè oltre ai monumenti principali vengono raffigurati scorci o dettagli molto affascinanti delle città ed è in questo modo che ho scoperto la scalinata del Palazzo Contarini de Bovolo a Venezia.
    Avevo 20 anni ed ero in giro da sola a Venezia, 3 giorni dentro e fuori i musei e i monumenti.
    Da quel giorno ogni volta che vado a Venezia passo sempre a vedere quell'angolino, l'ultima volta 2 anni fa, tra l'altro adesso è anche aperto al pubblico.

    Grazie alle cartoline ho scoperto anche la Piramide di Cestia a Roma.
    A Roma, da sola, ci sono stata lo scorso giugno e l'itinerario che ho seguito è quello dei "monumenti minori".
    Avevo tentato di prenotare la visita interna alla Piramide, ma purtroppo la visita era possibile solo la domenica mattina ed io sono arrivata nel pomeriggio, ad ogni modo ci sono andata lo stesso. Per accedere al parchetto adiacente bisogna entrare nel cimitero Acattolico, dove si possono vedere le tombe di Gramsci, di Gadda e del figlio di Goethe, fra gli altri.
    Altra visita che ho fatto è quella all'Ara Pacis, un contenitore leggerissimo e modernissimo che racchiude un altare dell'epoca romana che inserito in quel contesto acquista molta leggerezza.
    Ho visitato anche la basilica di Santa Maria Maggiore dove si trovano le reliquie di alcuni pezzi della mangiatoia di Gesù in un'urna e di fronte c'è la statua gigantesca di Pio IX raccolto in preghiera.
    Infine ho dedicato mezza giornata all'Eur.
    Devo essere sincera, ci sono rimasta un po' male a vedere il Palazzo della Civiltà Italiana diventata la sede di Fendi, anche se mi rendo conto che probabilmente è l'unico modo per poter vedere rivivere questi monumenti oramai dimenticati da tutti.
    Infatti, a parte questo edificio, il Palazzo dei Congressi, il museo della Civiltà romana e la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, sono chiusi e abbandonati e i dintorni sono diventati parcheggi.
    Ho fatto anche una passeggiata al lago dell'Eur girandoci intorno poco prima che iniziasse a piovere a dirotto e mi sono rifugiata sotto il ponte della Cristoforo Colombo in attesa che smettesse.
    Dopo di che sono rientrata in hotel, ho preso la mia valigia e sono rientrata a casa.
     
  6. animasolitaria11 animasolitaria11 è offline Super ApprendistaMessaggi 565 Membro dal Apr 2017 #16

    Predefinito

    @Flair

    Quindi ci sei stata poco a Roma come giorni ?
    Si gran belle città ma ti consiglio anche città " minori " a volte riservano sorprese interessanti ...
    Homo homini lupus ...
     
  7. Berlin__ Berlin__ è online JuniorMessaggi 1,134 Membro dal Jul 2018 #17

    Predefinito

    Viaggiare da soli è per pochi, molti si sentono tristi solo all'idea, prima ancora di partire. E' sicuramente qualcosa che riesce più facile a persone che di natura sono introverse, e stanno bene anche da sole pure a casa.
    Bisognerebbe distinguere tra viaggi "organizzati" in cui non si conoscono gli altri partecipanti, tipo vagabondo, viaggi e avventure nel mondo, e viaggi in cui invece sei solo dall'inizio alla fine. Questi ultimi sono i veri viaggi in solitudine. Puoi sempre conoscere qualcuno durante il tragitto, ma saranno conoscenze fugaci e non potranno seguirti nel tuo viaggio.
    Oggi con internet puoi organizzarti un viaggio prenotando comodamente tutto in anticipo, pianificando itinerari. E' anche piacevole e divertente.

    Rimane qualcosa che fanno in pochi, la stragrande maggioranza non concepisce nemmeno una cosa del genere, giudicano chi lo fa uno per lo meno "strano".
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]