Violenza psicologica e violenza fisica.Donna contro uomo

Discussione iniziata da maxpayne il 08-03-2019 - 68 messaggi - 1853 Visite

Like Tree51Likes
  1. L'avatar di maxpayne

    maxpayne maxpayne è offline JuniorMessaggi 2,340 Membro dal Jan 2017
    Località Che vai usanze che trovi
    #1

    Predefinito Violenza psicologica e violenza fisica.Donna contro uomo

    So che questo Topic potrebbe scatenare delle polemiche,probabilmente nemmeno dovrei aprirlo (ammetto che ancora sono indeciso mentre lo sto scrivendo),però è una questione che mi sta a cuore,nel senso che non ho esperienza vissuta,almeno direttamente,ma ho visto che sono dinamiche che possono accadere

    E qui arriva la domanda scomoda: secondo voi,se una donna ESAGERA con le parole,fa della violenza psicologica,l'uomo è legittimato a colpirla?

    Siamo onesti,parecchie donne se ne approfittano di questa situazione di vantaggio,del fatto che un uomo deve essere signorile e non deve sfiorarle neanche con un fiore.Ed è giusto che sia così.Per carità

    Però secondo me il rispetto dovrebbe essere una cosa RECIPROCA

    Le donne non hanno un limite,nel senso che possono fare e dire tutto quello che vogliono,a differenza di un uomo,che invece è soggetto a reazioni violente.Ad esempio,se una volesse andare in giro ad umiliare un uomo,a dirgli di tutto e di più,che è un cornuto,ad offendergli la famiglia,la ragazza,lui non potrebbe far nulla,dovrebbe incassare e basta.Cosa che chiaramente,non può succedere se ad avere quegli atteggiamenti fosse un maschio,perchè se lo facesse ovviamente verrebbe menato

    Nessuno dei due deve abusare del proprio potere.L'uomo non deve spaventare,aggredire ed essere prepotente,facendo leva sulla sua forza fisica,e la donna,non deve fare e dire tutto quello che vuole solo perchè è donna e quindi può,tanto quello che deve rigare dritto è il maschio

    Io vedo donne che esagerano davvero.Che offendono,umiliano,,ghettizzano e delle volte,perfino aggrediscono,gli uomini,perchè tanto questi non possono e non devono reagire

    Ci tengo a precisare che io sono CONTRO la violenza sulle donne.Non ne colpirei mai una

    So bene che tante volte,sono i maschi ad esercitare sia violenza mentale che fisica,a voler prevaricare,a fare i prepotenti,a sfogare le loro frustrazioni su donne indifese.Lo so e quelli sono animali

    Tuttavia,non viviamo nel mondo delle fiabe e so bene che anche il gentil sesso può rendersi protagonista di certe cose

    E allora,ripropongo la domanda fatta prima: un uomo,che viene deriso,umiliato,e magari anche aggredito fisicamente da una donna(questo può succedere nelle liti domestiche),è giusto che risponda con un ceffone?

    Fatemi sapere la vostra opinione


    ​MA CHE PALLE PERÒ
     
  2. L'avatar di crimar

    crimar crimar è online Super FriendMessaggi 6,841 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #2

    Predefinito

    Secondo me in linea di massima vale il principio della proporzionalità.
    Una donna mi insulta --> Io insulto lei
    Una donna mi umilia --> Io umilio lei
    Una donna alza le mani su di me --> Io alzo le mani su di lei
    Purtroppo spesso accade che la donna getti il sasso e poi tiri via la mano (= si comporta male e poi sparisce nel nulla negandosi a ogni confronto). Ecco, questi casi a mio avviso equivalgono a una dichiarazione di guerra e in guerra vale tutto: stalking, pestaggi, ecc...
    CIAMBELLINA NON TI DIMENTICHERO' MAI!
    MEGLIO SOFFRIRE PER POI GIOIRE, CHE ILLUDERSI E POI MORIRE.
    Fiero di aver fischiato "La Marsigliese"!
    Il mondo è dei furbi, tutt'al più dei ricchi. Certo non degli onesti.
     
  3. L'avatar di deiena

    deiena deiena è online Super ApprendistaMessaggi 884 Membro dal May 2017
    Località Il luogo in cui morì Ludovico Ariosto
    #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da crimar Visualizza Messaggio
    Secondo me in linea di massima vale il principio della proporzionalità.
    Una donna mi insulta --> Io insulto lei
    Una donna mi umilia --> Io umilio lei
    Una donna alza le mani su di me --> Io alzo le mani su di lei
    Sul fatto dell'insultare e dell'umiliare posso anche darti ragione, ma quando si tratta di alzare le mani il discorso cambia...
    Non è uno scontro ad armi pari: l'uomo ha molta più forza di una donna. Una donna che riceve uno schiaffo da un uomo rischia di ritrovarsi metà faccia gonfia, mentre una donna che lo tira ad un uomo fa MOLTO MENO MALE.

     
  4. L'avatar di deiena

    deiena deiena è online Super ApprendistaMessaggi 884 Membro dal May 2017
    Località Il luogo in cui morì Ludovico Ariosto
    #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da maxpayne Visualizza Messaggio
    E allora,ripropongo la domanda fatta prima: un uomo,che viene deriso,umiliato,e magari anche aggredito fisicamente da una donna(questo può succedere nelle liti domestiche),è giusto che risponda con un ceffone?
    Ma chi è quella pazza di cui stai parlando?
    In casi estremi, come quello che hai citato, sarebbe utilissimo chiedere la separazione (se si è sposati) oppure lasciare la partner andando a vivere altrove.
    Se la casa è tua, mandala a caghér (sbattila fuori), senza pensarci due volte.

    Comunque no, se fossi uomo mi limiterei a bloccarle i polsi per poi farla calmare. Tirare ceffoni mi sembra eccessivo.
    Fossi uomo sarei consapevole di avere molta più forza rispetto ad una donna e che scontrarmi con lei sarebbe ingiusto dato che è più debole per natura.

    Molti uomini non hanno autocontrollo. Moltissimi ad un briciolo insulto iniziano a tirare fuori le mani (cosa sbagliatissima).

    A parte che non riesco a capire cosa spinga una donna ad alzare le mani verso un uomo, dato che non l'ho mai fatto e non lo farò mai conoscendomi.
    Ho due stuzzicadenti al posto delle braccia: chi penso di menare? Nessuno ovviamente.

     
  5. L'avatar di crimar

    crimar crimar è online Super FriendMessaggi 6,841 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da deiena Visualizza Messaggio
    Non è uno scontro ad armi pari: l'uomo ha molta più forza di una donna. Una donna che riceve uno schiaffo da un uomo rischia di ritrovarsi metà faccia gonfia, mentre una donna che lo tira ad un uomo fa MOLTO MENO MALE.
    Citazione Originariamente Scritto da deiena Visualizza Messaggio
    A parte che non riesco a capire cosa spinga una donna ad alzare le mani verso un uomo, dato che non l'ho mai fatto e non lo farò mai conoscendomi.
    Ho due stuzzicadenti al posto delle braccia: chi penso di menare? Nessuno ovviamente.
    Appunto, vedi? Come te ne rendi conto tu di trovarti in una posizione svantaggiata in un eventuale scontro fisico, dovrebbero fare altrettanto le tue "colleghe". Se per mancanza di autocontrollo (eh sì, alle volte anche le donne ne sono carenti...) questo non succede, prima ti metto ko e dopo ti blocco in modo da impedirti di nuocere ulteriormente.
    CIAMBELLINA NON TI DIMENTICHERO' MAI!
    MEGLIO SOFFRIRE PER POI GIOIRE, CHE ILLUDERSI E POI MORIRE.
    Fiero di aver fischiato "La Marsigliese"!
    Il mondo è dei furbi, tutt'al più dei ricchi. Certo non degli onesti.
     
  6. L'avatar di petitenoir

    petitenoir petitenoir è offline Super FriendMessaggi 5,820 Membro dal Sep 2015
    Località Italia
    #6

    Predefinito

    Non vedo la correlazione tra insulto e ceffone.
    Se io ti insulto, mi puoi insultare. Perché alzare le mani?
    In generale credo che il modo migliore per fronteggiare la violenza sia allontanarsi dalla fonte violenta (sia per l'uomo, sia per la donna). Rispondere ad un atto violento finisce con il generare solo altra violenza.
    Alle provocazioni verbali, insulti, umiliazioni, il modo migliore per rispondere è ignorare, bloccare ed eliminare la persona in questione (non in senso fisico, ovviamente)
    Gigetta89 and rabe like this.
    Non andartene docile in quella buona notte. Infuria, infuria, contro il morire della luce.
     
  7. L'avatar di Dedelind

    Dedelind Dedelind è offline ApprendistaMessaggi 499 Membro dal Apr 2017
    Località inferno degli scorticati vivi
    #7

    Predefinito

    Un mio maestro di vita affermava "alle donne devi dare m.inchia, m.inchia, m.inchia e bòtte"
    Ultima modifica di Dedelind; 09-03-2019 alle 15:09
     
  8. L'avatar di Gigetta89

    Gigetta89 Gigetta89 è offline SeniorMessaggi 13,546 Membro dal Nov 2012
    Località Toscana
    #8

    Predefinito

    Nessuno è legittimato a colpire nessuno.
    Se vieni offeso,eviti la persona o la denunci, è semplice.
    Se vieni aggredito il discorso cambia: se è a rischio la tua incolumità fai bene a reagire.

    Ah,il mio discorso è perfettamente unisex.
    Trovo ridicoli i discorsi sulla maggiore forza fisica di un uomo: una donna che si permette di alzare le mani come minimo dovrebbe mettere in conto di poter ricevere in cambio altrettanto.
     
  9. L'avatar di crimar

    crimar crimar è online Super FriendMessaggi 6,841 Membro dal Apr 2010
    Località Milano
    #9

    Predefinito

    Ignorare, allontanarsi, denunciare... Tranne forse quest'ultima soluzione, applicabile però solo a gravi violenze fisiche (peraltro senza alcuna garanzia che il colpevole venga punito) e non certo per un insulto verbale, danno poca o nulla soddisfazione dal momento che non sapremo mai quale eventuale impatto traumatico la nostra reazione ha avuto sulla vita dell'aggressore. Insomma c'è il rischio concreto di "dargliela vinta" ("Al nemico che fugge ponti d'oro", come si suol dire) e non tutti sono propensi a prenderlo nel c*lo e porgere l'altra chiappa.
    CIAMBELLINA NON TI DIMENTICHERO' MAI!
    MEGLIO SOFFRIRE PER POI GIOIRE, CHE ILLUDERSI E POI MORIRE.
    Fiero di aver fischiato "La Marsigliese"!
    Il mondo è dei furbi, tutt'al più dei ricchi. Certo non degli onesti.
     
  10. L'avatar di petitenoir

    petitenoir petitenoir è offline Super FriendMessaggi 5,820 Membro dal Sep 2015
    Località Italia
    #10

    Predefinito

    Ma che soddisfazione dovrei trarre dalla eventuale reazione di una persona che mi ha fatto violenza (psicologica o fisica)?
    L'unico desiderio che avrei sarebbe quello di non averci a che fare. Possibilmente senza abbassarmi al suo livello.
    Perché se uno ha solo l'arma della violenza per rapportarsi ad una persona, tanto intelligente o in quadro con la testa non deve essere.
    Gigetta89 and rabe like this.
    Non andartene docile in quella buona notte. Infuria, infuria, contro il morire della luce.
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]