Violenza sugli uomini

Discussione iniziata da Firecatcher il 16-10-2017 - 21 messaggi - 1322 Visite

Like Tree13Likes
  1. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline JuniorMessaggi 1,162 Membro dal Sep 2015 #1

    Predefinito Violenza sugli uomini

    Apro qui perchè credo vada collocato in "delusioni sentimentali" o simili.
    Premetto che non è un topic muro del pianto, quindi astenersi rancorosi generalisti.

    Nella grande e giusta campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, penso che sarebbe opportuno parlare anche della violenza sugli uomini, troppo spesso tenuta sottobanco come argomento tabù. Se veramente stanno cambiando i tempi, allora devono cambiare per tutti, uomini meschini e donne meschine.

    Possiamo partire da articoli come questo:
    Violenza domestica: quando la vittima è uomo - Attualità - D - la Repubblica

    Il topic è chiaramente per tutti, raccontate episodi di umiliazione che avete subito o che avete visto subire da parte di una donna, e cosa ne avete ricavato come pensieri personali.

    Io sono cresciuto in casa con una madre iperprotettiva e una sorella più grande. Spesso ho preso botte da loro (fisicamente) senza che potessi reagire. Ho sentito il loro rancore verso gli uomini sfogarsi su di me molte volte. Mi hanno costruito un'immagine di reverenza totale verso la donna e questo all'inizio mi ha procurato delle forti paure nell'interfacciarmi con le altre ragazze. E poi in seguito ci sono stati rifiuti sbeffeggianti o frecciate malvagie dette a voce o scritte, ma tutto sommato non mi ritengo una vittima, ho visto ben di peggio.

    Ho già raccontato di un amico (più di uno a dire il vero) che sta lottando legalmente per poter rivedere suo figlio.
    Quando ero ventenne ricordo che passai una serata a consolare un amico dell'epoca.. era uscito con una ragazza che lo considerava un amico e questa si era messa a flirtare e a baciarsi con uno sconosciuto incontrato poi al locale. Se fosse successo il contrario lei si sarebbe sentita offesa come lui.
    Quelle che si truccano fingendo di essere state picchiate o mettono in giro la voce che lui l'ha picchiata (la ex di Di Cataldo, ricordate? casi veri ne ho visti con i miei occhi).

    Quali sono secondo voi i motivi che spingono una donna ad assumere atteggiamenti così crudeli ed insensibili?
    E' una questione ormonale o di cultura che può essere corretta?


     
  2. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline JuniorMessaggi 1,162 Membro dal Sep 2015 #2

    Predefinito

    PS : il bello di un forum è che si rimane in forma anonima, ci si può aprire tranquillamente, come ho fatto io e come fanno tanti altri, per cui non abbiate paura di raccontare
    You've made just enough safe choices to stay alive, but not enough to matter. Is that what you want? You can be more. You want to be more, don't you?
     
  3. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,535 Membro dal Jan 2013 #3

    Predefinito

    Ehm... a parte le donne della tua famiglia da parte delle quali potrebbe esserci stata una certa violenza fisica e psicologica negli altri casi non vedo violenza.
    Caso a parte è quello di chi denuncia violenze false. Quella si chiama calunnia ed è un reato. Potrebbe avere ragioni economiche o di vendetta o potrebbe essere motivato da ricerca di esposizione mediatica.
    Marcioindanimarca and Hafsa like this.
     
  4. NeverGiveUp94 NeverGiveUp94 è offline SeniorMessaggi 11,358 Membro dal Oct 2015 #4

    Predefinito

    Dico solo che su 100 sportelli di aiuto per violenza(qualunque essa sia), 98 sono per donne.
    “Guardo al futuro con l’inguaribile ottimismo di un dodo”
     
  5. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline JuniorMessaggi 1,162 Membro dal Sep 2015 #5

    Predefinito

    Io non tenderei a minimizzare.
    L'impressione è che quando una donna denuncia violenza viene giustamente assistita e ascoltata, mentre quando lo fa un uomo allora il problema è solo suo perchè probabilmente è un debole o un inetto.

    Negli altri casi dove tu non vedi violenza, è stata esercitata una violenza psicologica subdola e nociva.

    Prova a immaginare questo: se un amico esce con una ragazza (solo loro due) e lei flirta con un altro nell'uscita a tre, facendolo sentire un terzo incomodo, per lui è sicuramente un imbarazzo. Sarebbe lo stesso per lei. Se poi lui fosse stato interessato a lei, sarebbe stata addirittura un'umiliazione. E' una situazione che può sembrare da niente, ma può creare un effetto più devastante di quel che si creda.

    C'è un topic in un'altra sezione dove si parlava di ragazze che spiattellano i rifiuti in chat sulla propria pagina per sbeffeggiare i corteggiatori. E' violenza psicologica come i commenti dei bavosi che vengono rivolte alle ragazze per strada.

    Adesso lascia pure stare il mio caso ma non pensare che sia l'unico. La mia confidenza (che non farei mai dal vivo, salvo conoscere bene la persona a cui lo direi) è fatta sulla base dell'anonimato che ci protegge sul forum e spero che spinga qualcun altro a voler condividere qualcosa di suo. Lo stanno facendo le donne su twitter in questi giorni, molte denunciando violenze proprio dal padre, non vedo perchè se si tratta il tema della violenza tra sessi l'argomento debba essere sempre monodirezionale.

    Denigrazioni sessuali, manipolazione di amici e conoscenze, manipolazione dell'uomo contro i suoi genitori, manipolazione dei figli contro il padre, sfruttamento degli spasimanti, o anche solo tenere apposta il broncio per giorni o sparire senza rispondere al telefono senza voler chiarirne i motivi, sono tutte forme di violenza psicologica su cui andrebbe imposta una riflessione. Lasciamo stare la violenza sui bambini. Prova a immaginare quanti mariti lasciati, ai quali è stato strappato anche il figlio, si sono poi tolti la vita dallo strazio.

    Continuo a leggere episodi come quelli sopracitati un pò in tutto il forum e sappiamo tutti che sono comportamenti molto diffusi.
    Se allora è vero che l'uomo deve smetterla con certi atteggiamenti di molestia a qualunque livello (dal commento bavoso al paternalismo, dall'occhiata maliziosa al tentativo carnale fino alle percosse) allora per una società più paritetica lo stesso dovrebbe fare la donna.

    Sarebbe interessante parlarne, se ci fosse il coraggio di affrontare la questione. Mi piacerebbe sapere se qualche altro uomo ha visto o vissuto episodi particolari e idem se qualche donna si è comportata così o conosce bene certi modi di fare, con qualche pensiero a riguardo: quali possano essere le cause, se sia possibile cambiare qualcosa, ecc.
    You've made just enough safe choices to stay alive, but not enough to matter. Is that what you want? You can be more. You want to be more, don't you?
     
  6. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,535 Membro dal Jan 2013 #6

    Predefinito

    No, ma io non voglio minimizzare!
    Quello che hai subito tu, ad esempio, per me rientra in un caso di violenza sia fisica che psicologica e credo sia già coraggioso da parte tua ammetterlo candidamente.
    Però un due di picche, anche dato in malo modo non è violenza! Mi è capitato e più di una volta che un ragazzo uscito con me si mettesse a flirtare con un'altra e nemmeno per un secondo l'ho considerata una violenza (poi non ci sono dubbi che lui fosse uno stronzio, quanto la tipa del tuo amico). Certo, qualunque insulto o offesa potrebbe essere considerato violenza a quel punto, però secondo me è giusto distinguere tra gente che finisce all'ospedale o peggio (o un bambino che viene come dici tu manipolato da uno dei due genitori per aizzarlo contro l'altro) e un ragazzo che ci rimane male per un due di picche di una ragazza che magari ha sbagliato i modi.
    Lo sbeffeggiamento sui social lo trovo disgustoso, ma sono cose che si leggono di continuo e non ha neanche senso fare una distinzione sessuale su questo tema che è unisex.
    Però siamo sempre lì, finché è una pagina anonima e si scherza su un episodio divertente della propria vita va bene! Se no pure il nostro topic "appuntamenti imbarazzanti" sarebbe da considerare violenza! Se invece si fanno nomi e cognomi già è diverso...
    PINASO, Hafsa and Gigetta89 like this.
     
  7. L'avatar di Firecatcher

    Firecatcher Firecatcher è offline JuniorMessaggi 1,162 Membro dal Sep 2015 #7

    Predefinito

    ... Il due di picche non è violenza, certo. Quello dato in malo modo invece ... beh dipende qual'è il malo modo. Diciamo che se non è violenza psicologica allora non è molestia nemmeno quella che gli avventori urlano per strada alle ragazze: sarebbero cose su cui una potrebbe farsi una risata, invece si è rivelato un atteggiamento molesto diffuso e riconosciuto.
    Per risponderti meglio: ci sono alcuni atteggiamenti verbali o psicologici dei maschi che considerate molestie, anche se sono solo frasette o comportamenti esercitati in pieno diritto legale. Devi capire che anche per i maschi certi atteggiamenti femminili, per quanto minimizzabili, equivalgono alla molestia (umiliazione in questo caso).
    Una ragazza esce con uno spasimante che in realtà rifiuta, ma ci esce per sfruttarlo. Si fa la storia con un altro davanti a lui sapendo bene che lui ci rimarrà male, e non solo non gliene frega niente ma addirittura prova godimento nello sbeffeggiare la sua inettitudine, come se fosse un rapporto di orgoglio tra maschi e femmine. Non dirmi che ti sembrano situazioni fuori dal mondo. E non si possono accomunare al semplice rifiuto fatto con cortesia, nel rispetto dei sentimenti altrui. Così si generalizza.

    E stiamo parlando solo di un esempio di atteggiamenti meno gravi.
    Ultima modifica di Firecatcher; 16-10-2017 alle 17:28
     
  8. L'avatar di micetto77

    micetto77 micetto77 è offline Super FriendMessaggi 5,137 Membro dal Jun 2013 #8

    Predefinito

    Sono d’accordo con Firecatcher, troppo spesso gli uomini sono vittima di violenza psicologica che in alcuni casi li spinge al suicido, però non se ne parla.

    “Certe parole fanno più male di uno schiaffo perchè ti feriscono nell'anima...il dolore fisico dello schiaffo invece passa”

    Peccato che questa frase valga solo per le donne. Gli uomini devo accusare il colpo e starsene in silenzio...
    Firecatcher likes this.
     
  9. NeverGiveUp94 NeverGiveUp94 è offline SeniorMessaggi 11,358 Membro dal Oct 2015 #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da liz23 Visualizza Messaggio
    Se no pure il nostro topic "appuntamenti imbarazzanti" sarebbe da considerare violenza!
    Infatti è cosi
    “Guardo al futuro con l’inguaribile ottimismo di un dodo”
     
  10. liz23 liz23 è offline JuniorMessaggi 1,535 Membro dal Jan 2013 #10

    Predefinito

    Ma non ho detto che sono cose fuori dal mondo! Ho anzi detto che è successo anche a me e più volte!
    Tu hai parlato di una ragazza che esce con uno che considera un amico e che durante la serata si mette a flirtare con un altro... io continuo a non vedere niente di scandaloso o crudele in questo. Al massimo ci posso vedere una ragazza che non sapeva come respingere le attenzioni non gradite del tuo amico e ha pensato bene di farglielo capire coi fatti. Di sicuro ha avuto poco tatto, ma voi vedete sempre volontà di sfruttamento (ma di che? farsi offrire un drink? ma dai, su... e se gli dici subito di no non gli hai dato nemmeno un'occasione, e se gli dici di sì ma non sai realmente interessata li sfrutti... a volte qualunque cosa si fa è sbagliata e crudele dal punto di vista del duepiccato!)...

    Ora, senza minimamente voler polemizzare, anche perchè considero l'argomento interessante, io capisco che per un uomo sia difficile capire cosa c'è di tanto fastidioso nel ricevere apprezzamenti per strada, quindi cercherò di spiegartelo. Bè, ti assicuro che non c'è niente da ridere! Quando sta camminando per strada e un uomo o un gruppo di uomini, magari mezzi ubriachi, le urlano quelli che per voi sono apprezzamenti, una donna comincia ad avere paura. Sa che ha attirato attenzioni sgradite e che potrebbe trovarsi in pericolo. Se questo succede costantemente capirai che la cosa diventa veramente difficile da sopportare. Però c'è una bella differenza nel dover subire attenzioni che non si vogliono e non avere attenzioni che si vogliono!
    Poi sui modi possiamo discutere quanto vuoi,
    Gigetta89 likes this.
    Ultima modifica di liz23; 16-10-2017 alle 17:41
     
Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]   [OK]