Voglio tornare a vivere - Pagina 3

Discussione iniziata da Bufalo il 02-03-2012 - 336 messaggi - 59337 Visite

Like Tree271Likes
  1. L'avatar di atomino

    atomino atomino  offline Super ApprendistaMessaggi 779 Membro dal Mar 2011 #21

    Predefinito

    Vedi Bufalo io a 16 anni ci caddi. Ero piccolo ed ingenuo. Mi trovavo con un gruppo di persone pi grande di me e per non sentirmi inferiore a loro, quando mi proposero di fumare (ero talmente ignorante in materia di droghe) dissi di si credendo fosse olio di fumo. Non solo non avevo mai fumato l'olio di fumo ma non lo avevo neanche mai visto e quindi vedere quella goccia sulla carta stagnola per me era una cosa normale visto che si ha la concezione che il fumo non faccia male. Da li poi inizi il declino. Ogni sabato sera ci si riuniva a fumare. Poi anche la domenica. Poi anche il mercoledi e poi in automatico ti ci ritrovi dentro fino al collo senza neanche accorgertene. La prima astinenza credevo fosse l'influenza ed infatti da allora ogni volta che ho la febbre mi sembra di essere in astinenza e mi sento gi come non mai. Ma una questione psicologica e so che quando avr l'influenza penser sempre all'astinenza.
    Con il passato ho chiuso e ho rimosso tutto quello che ho fatto in quegli anni. TUTTO tranne una cosa che spesso la notte non mi f dormire.
    Avevo il vizio di nascondere la roba tra il materasso e le assi di legno del letto. Una mattina mi sveglio (e come sai si ci sveglia sempre in astinenza) e vado in bagno quando sento mia madre urlare che aveva trovato la carta stagnola, che la sera prima avevo nascosto, con all'interno la goccia di cobretto (eroina). Mia madre gi sapeva della mia dipendenza, quindi mi sentii dire di tutto. La stava per buttare e io che non potevo permetterlo, le bloccai le braccia con forza a mo di minaccia e le strappai di mano la carta stagnola gridandola faccia a faccia; (Che schifo di persona pu fare questo alla propria madre?). Corsi in bagno a fumare per togliermi l'astinenza con mia madre che mi correva dietro e da dietro la porta piangeva. Piangeva come non mai e io per egoismo non ho fatto nulla. Continuavo a fumare e a fumare. Volevo solo che l'astinenza si togliesse. Uscito dal bagno le diedi la carta e glie la feci buttare. Ma tanto era vuota perch avevo fumato il tutto, ma lei che non ne sapeva pi di tanto credeva veramente di averla buttata.
    Ora trascorso tempo da quell'episodio, ma ancora oggi sto male. Sto male perch ho fatto del male a mia madre. Mia madre che ha fatto sacrifici enormi per crescermi. Mia madre che si privata di cose sue per darle a me.
    Ora quando mi vede felice perch sa che sto bene e che finalmente ho tutto quello di cui ho bisogno per vivere bene. Forse lei questo episodio non lo ricorder neanche pi, ma io non riesco a cancellarlo dalla mia mente. Ancora oggi a distanza di anni, ogni volta che ricordo questo episodio piango. Ho buttato non so quanti anni della mia vita nel cesso e fortunatamente mi sono ripreso. Ma quell'episodio so che non si canceller mai. Ecco perch quando mi chiedi di raccontarti di me dribblo la domanda. Non mi piace parlare del mio passato perch mi f star male pensare di aver fatto del male.
    Ricorda che ogni cosa che facciamo si ripercuote nel futuro. Fai del bene che del bene ti ritorna, ma se fai del male....
    Bufalo and littleblackdress like this.


     
  2. L'avatar di Bufalo

    Bufalo Bufalo  offline ApprendistaMessaggi 223 Membro dal Mar 2012 #22

    Predefinito

    ti capisco benissimo atomi ti capisco davvero ..io una volta in preda all'astinenza rubai cento euro a mio padre dal portafogli ed andai ad acquistare....sai in un primo momento non mi fregava nulla perche avevo i soldi per il mio fottutissimo scopo...ma poi dopo aver sniffato e dopo che la rota era passata mi sentiii una m x x x ....mi senti davvero uno schifo....il piu brutto successo dopo....quei soldi a mio padre servivano per pagare i contributi ed erano spariti..io all'inizio mentii di brutto...ma lui mica scemo ...ha capito che ero stato io ed ha avuto la conferma perche io gli aevo detto che ero senza soldi e mi ha controllato di nscosto il portafogli trovando 60 euro....da li il finimondo...siamo arrivati alle mani....mi ha buttato fuori di casa e ho dormito per stara per diverso tempo....poi un "AMICO" mi diede le chiavi del suo magazzino e vivevo li per un bel periodo..sono stato fuori casa per piu di due mesi senza vedere i miei e senza poter avvicinare a casa...quando penso a quell episodio anche io piango e mi vengono i sensi di colpa....pero passata passato anche questo....io non gli dissi la verita...gli dissi che avevo u debito di gioko e lui si mangiata la foglia anzi sai che ha fatto???(se ci penso mi vengono i brividi)ha voluto sapere quanti soldi gli dovevo dare ancora...e io gli dissi altri 200 euro...e me li diede...senza dire una parola....ora io quando penso a tutto questo mi sento la persona piu merdo x x x del mondo....pero poi sai cosa ho fatto???quando ho peso lo stipndio a lavoro presi i 200 euro e gli li andai a metter sotto il cuscino del letto.....
    or a distanza di 2 anni da qst accaduto mi sento una rabbia dentro ...perche anche io ho fatto del male a casa hai miei genitori...alle persone che mi hanno permesso di vivere(anche se la vita dura e non stata tanto giusta con me)in maniera degna non mi hanno mai fatto mancare niente...pero anche io come in questo momento sto piangendo non so se di felicita o di rabbia per aver fatto tutto questo ma credimi atomi tutto questo lo sto facendo principalamente per loro perche non meritano un figlio come me avrebbero meritato altro...e voglio provare a divetare quel figlio che non hanno mai avuto
    littleblackdress likes this.
     
  3. L'avatar di atomino

    atomino atomino  offline Super ApprendistaMessaggi 779 Membro dal Mar 2011 #23

    Predefinito

    Bufalo quando vivi per la droga sei costretto a fare cose che non faresti mai. Solo dopo, quando sei lucido, capisci l'errore commesso. Ma in quel frangente la tua unica preoccupazione trovare i soldi per la roba.
    Vivi solo per quello e null'altro.
    Inoltre, non pensare ce la vita sia stata ingiusta con te. Se guardi al tuo fianco troverai sempre qualcuno che sta peggio di te. Pensa a chi si trova in fin di vita e non ha possibilit di guarire. Be tu si. Guarda sempre il bicchiere mezzo pieno.
    Never back down!!!
     
  4. L'avatar di Bufalo

    Bufalo Bufalo  offline ApprendistaMessaggi 223 Membro dal Mar 2012 #24

    Predefinito

    gia hai ragione atomi dobbiamo solo che ritenerci fortunati volo...dobbiamo pensare positivi ...devo pensare positivo.....oggi mi sento davvero un leone
    littleblackdress likes this.
     
  5. L'avatar di atomino

    atomino atomino  offline Super ApprendistaMessaggi 779 Membro dal Mar 2011 #25

    Predefinito

    Te lo dissi che ci volevano al massimo 3 giorni per poi stare bene. Continua cosi.
    Bufalo likes this.
     
  6. L'avatar di Bufalo

    Bufalo Bufalo  offline ApprendistaMessaggi 223 Membro dal Mar 2012 #26

    Predefinito

    siiii ionfatti oggi mi sento un dio credimi...oggi sono stato tutto il giorno in barca e ho lavorato come un pazzo senza avere alcun sintomo ne di astinenza ne di stanchezza...credimi mi sento una bomba oggi....domani dopo il sert vado di nuovo a pesca e ritorno nel pomeriggio...wow per ora sto lavorando come un pazzo
    atomino likes this.
     
  7. L'avatar di atomino

    atomino atomino  offline Super ApprendistaMessaggi 779 Membro dal Mar 2011 #27

    Predefinito

    Cosi devi fare, tenerti occupato il pi tempo possibile. Poi le cose si aggiustano da sole.
    Bufalo likes this.
     
  8. L'avatar di Bufalo

    Bufalo Bufalo  offline ApprendistaMessaggi 223 Membro dal Mar 2012 #28

    Predefinito

    sono appena tornato da mare...stanco morto...pero non la penso e qst la cosa fondamentale....sto diciamo bene anche se l'ansia non va via porka pu x x x ....
     
  9. L'avatar di atomino

    atomino atomino  offline Super ApprendistaMessaggi 779 Membro dal Mar 2011 #29

    Predefinito

    L'ansia la devi gestire. Per il resto mi f piacere per te che adesso stai bene.
     
  10. trish trish  offline PrincipianteMessaggi 135 Membro dal Mar 2011 #30

    Predefinito

    ragazzi, quello che scrivete mi da tanta tanta forza in questo momento per me delicato. io credo che la cosa piu difficile sia perdonare se stessi e lasciare andare il passato. cio che di brutto si fa a se stessi e a chi amiamo come i nostri genitori, quando poi si guarda in faccia realmente, una ferita dura a guarire. ma se poi ci togliamo dal giudizio, non ci giudichiamo per cio che abbiamo commesso, ma lo osserviamo e basta e pensiamo che brutto cio che abbiamo fatto e ha fatto soffrire tanto le nostre mamme papa, ma andato. perdoniamoci ragazzi, cio che passato passato e continuare a tormentarci e a farci del male non serve assolutamente a niente e soprattutto non questo il modo per sanare. io credo che molte volte molto difficile parlare a cuore aperto a chi vorremmo perche lo abbiamo ferito, ma credo che alla fine sia invece fondamentale, per liberarsi da un peso. io una volta ho scritto una lettera a mio papa e una a mia mamma, dicendogli tutte le cose che non sono mai riuscita a dirgli. gliel'ho fatta trovare sul cuscino del letto. tante cose loro non se le ricordavano neppure, e li ho capito che ero io che dovevo "assolvermi" , per loro andava bene cosi, il fatto di vedermi felice e serena e stare meglio, per loro quello era il piu grande dono potessi fargli. Per bufalo e la sua ansia: io credo dipenda molto dalla fase di transizione in cui ti stai trovando,stai disintossicando il tuo corpo e la tua mente e questo immagino sia un lavoro immane e ti stimo moltissimo per la tua forza di volonta. immagino anche che tutte queste cose non passeranno da un giorno all'altro, pero, anche io, i miei momenti di ansia, panico o tutto il resto ho imparato a gestirli. innanzitutto prendo un giorno alla volta, solo per oggi mi impegnero a fare questo o quest altro e solo per oggi pensero a poter risolvere una sola delle mie situazioni da risolvere. e quindi comincio a rilassarmi non facendomi assalire dalle mille cose. e poi sto imparando che posso cambiare le preoccupazioni e i pensieri negativi attraverso una pratica cosciente e controllata. mi guardo mi osservo e decido io che posso cambiare i miei pensieri negativi in positivi, posso coltivare qualcosa di bello per me al quale ricorro soprattutto nei momenti no. ho riscoperto il piacere di stare a camminare in mezzo alla natura ad esempio, ma qualunque altra cosa che mi permetta di togliere il pensiero e di non farlo diventare ossessione. mi circondo di persone alte, scelgo, imparo che cos' la consapevolezza, e imparo a scegliere. anche se durissima a volte. ma ce la si puo fare. forza bufalo sono certa che ce la fai. devi crederlo e desiderarlo piu di ogni altra cosa. ragazzi la vita un dono meraviglioso che forse, si ripete per un'unica volta. solo questo dovrebbe farci riflettere sulla sua preziosit e quindi spingerci a viverla nel migliore dei modi possibile.
    Bufalo likes this.